La prima “stampante molecolare per bevande” al mondo afferma di produrre migliaia di bevande, dal caffè freddo al vino
 
Il team di Cana One ha studiato la composizione molecolare delle bevande per costruire una macchina in grado di ricreare quasi tutte le bevande
Non sono uno scienziato. Tuttavia, ricordo dai tempi della scuola che il mondo è fatto di molecole. Tipo, credo di essere fatto di molecole. E i cibi che mangio sono molecole . E le bevande che bevo sono molecole. E immagino che se potessi controllare le molecole, potresti ricavare qualsiasi bevanda da queste molecole.
Ora, una società tecnologica con sede a Redwood City, California, chiamata Cana, afferma di aver sviluppato una macchina in grado di fare esattamente questo: produrre “migliaia” di bevande diverse con “la prima stampante molecolare per bevande al mondo”. E non solo, puoi preordinarne uno subito: data di consegna stimata: inizio 2023.
Ieri, Cana ha annunciato la prevendita ufficiale del suo prossimo Cana One, un distributore da banco simile a un distributore di bevande a cialde ma senza cialde . Invece, Cana promette che una singola cartuccia di ingredienti Cana One può creare centinaia di bevande diverse estraendo ricette dal suo “set di ingredienti universale”.
 
“Il team di Cana ha trascorso tre anni a studiare ciò che beviamo a livello molecolare, commercializzando ricerche rivoluzionarie nel sapore e nella chimica analitica”, scrive l’azienda. “Gli scienziati di Cana hanno identificato e isolato i composti traccia specifici che guidano il sapore e l’aroma di migliaia di bevande esclusive disponibili in commercio. Hanno creato il primo set di ingredienti per bevande universali al mondo, che ricrea migliaia di bevande diverse utilizzando un set semplificato di ingredienti che possono essere stampati di una cartuccia di ingredienti a lunga durata.”

I risultati sembrano troppo belli per essere veri: la pagina delle bevande dell’azienda pubblicizza caffè freddo, tè freddo, tè frizzante, acqua energetica, acqua aromatizzata, acqua immunitaria, bevande sportive, bibite analcoliche, seltzer duro, cocktail e, infine, immagino solo per dimostrare che non stanno scherzando – vino. (Mi riservo il diritto di mantenere un sano livello di scetticismo sul vino .)
 
Cana promette anche che puoi personalizzare i livelli di ingredienti come zucchero, caffeina e alcol, e gli ultimi due possono essere a prova di bambino con un codice PIN.
“Cana One è progettato per offrire a ogni cliente comodità, risparmio e un’esperienza che non sapevano di desiderare, pur ripulendo il pianeta”, ha affermato il CEO Matt Mahar nell’annuncio. “È come avere un corridoio personalizzato per le bevande nella tua cucina, senza rifiuti o seccature da contenitori di plastica, alluminio e vetro”.

 
Parlando di risparmio, anche Cana One utilizzerà un modello di prezzo unico. In questo momento, i clienti possono prenotare una delle macchine con un pagamento anticipato di $ 99 che verrà poi applicato al prezzo finale, che è di $ 499 per i primi 10.000 ordini e $ 799 in seguito. Le cartucce vengono sostituite gratuitamente secondo necessità, ma i clienti pagheranno per bevanda, a seconda di ciò che chiedono di preparare la loro Cana One. I prezzi pubblicizzati sono $ 0,29 per un’acqua frizzante, $ 0,79 per un tè freddo e $ 2,99 per un cocktail artigianale.
Per quanto fantastico possa sembrare Cana One, quel tipo di modello di prezzo comporta un rischio intrinseco: il prezzo delle singole bevande potrebbe sempre aumentare e se in qualsiasi momento Cana va a gambe all’aria, sei fuori dal costo irrecuperabile della macchina. Per essere onesti, si potrebbero dire cose simili su quelle macchine pod ormai onnipresenti.
E poi la domanda successiva diventa le bevande stesse. Questa macchina magica può davvero produrre bevande dal buon sapore?
Cana promuove l’uso di “ingredienti di qualità”, aggiungendo che la loro macchina “ricrea le tue bevande preferite utilizzando gli ingredienti completamente naturali che già conosci e ami, dalla molecola in su”. E l’azienda promette anche “bevande esclusive di marchi che conosci”, anche se attualmente l’unico partner elencato sul loro sito Web è Hella Cocktail Co. (che, senza offesa, non lo so davvero). Finora, resta da vedere se alla fine otterranno qualcosa come una partnership con Coca-Cola o Pepsi.
Quindi Cana One è il futuro delle bevande? A questo punto è impossibile dirlo. Francamente, tutta la tecnologia del mondo non ha importanza se le bevande non hanno un ottimo sapore. Se le bevande hanno un ottimo sapore, beh, allora è già qualcosa. Ma in un’interessante analogia, Bharat Vasan – presidente e COO di The Production Board, la fonderia aziendale che sostiene Cana – ha detto a TechCrunch che Cana “sembra il Netflix delle esperienze di bevande”. Punto fermo, anche se per quanto le persone amino Netflix, la maggior parte di noi non vuole guardare una buona parte di ciò che c’è lì.
Eppure, se sei un tipo ossessionato dalla tecnologia, un tipo di adozione precoce, è facile vedere come Cana One potrebbe sembrare abbastanza intrigante da provarlo. Puoi scoprire maggiori dettagli e prenotarne uno su Cana.com .

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi