Cave of Music delle grotte di Yungang stampate in 3d

I laboratori di archeologia, i musei e le istituzioni del patrimonio culturale di tutto il mondo hanno utilizzato la tecnologia di stampa 3D per fabbricare innumerevoli oggetti e fornire accesso al patrimonio culturale. Grazie alla produzione additiva , sperimentare opere d’arte, edifici, manufatti e altri pezzi della storia di un paese è diventato più facile, non solo perché le persone possono avvicinarsi al patrimonio tradizionale senza danneggiare gli oggetti reali, ma perché la loro ricostruzione può migliorare la ricerca, la documentazione e la conservazione . L’Istituto di ricerca sulle grotte di Yungang nella città di Datong, nella provincia cinese dello Shanxi, utilizza la tecnologia di stampa 3D da oltre cinque anni per replicare alcune delle famose grotte delle grotte di Yungang, risalenti a 1.500 anni fa, patrimonio mondiale dell’UNESCO.

L’Istituto ha recentemente annunciato la riproduzione a grandezza naturale di una delle grotte nelle grotte di Yungang , che dovrebbe debuttare presto in uno dei musei della provincia di Zhejiang. Secondo l’agenzia di stampa cinese ufficiale Xinhua News , la grotta replicata si basa sull’originale Cave Number 12, noto anche come “Cave of Music”, ed è composto da oltre 1.300 moduli stampati. Con un’altezza di nove metri, una larghezza di 12 metri e una lunghezza di 14 metri, la replica è l’ultima integrazione di tecnologia e protezione del patrimonio.

“La replica della grotta è realizzata con materiali leggeri e può essere smontata e messa insieme come blocchi di costruzione. In futuro, possiamo mostrarlo in tutto il mondo per aiutare più persone a conoscere la cultura cinese ”, ha rivelato Ning Bo, direttore dell’ufficio di digitalizzazione dell’Istituto di ricerca sulle grotte di Yungang.

Con 252 grotte e più di 51.000 statue in un’area scolpita di 18.000 metri quadrati, le grotte di Yungang rappresentano il risultato eccezionale dell’arte buddista delle caverne in Cina nel quinto e sesto secolo. Costruiti secondo le istruzioni imperiali, sono noti per avere un impatto di vasta portata sull’arte rupestre buddista in Cina e in Asia orientale e ricevono migliaia di turisti ogni anno.

Gli intricati disegni originali della Cave of Music mostrano file su fila di strumenti musicali scolpiti, statue e riferimenti alla fede buddista. L’arenaria della grotta è immersa in tonalità di rosso e giallo che fanno risaltare ogni pezzo di intaglio dal resto in quanto rivela lo stile pittorico e gli strumenti musicali della dinastia Wei settentrionale, così come l’orchestra di corte e il sistema di musica sociale di il tempo. La sua elaboratezza rende la grotta molto difficile da replicare. In effetti, Bo ha affermato che ci sono voluti circa tre anni per completare il progetto, che comprende la raccolta e l’elaborazione dei dati, la stampa 3D dei moduli e la colorazione.

Negli ultimi sei decenni, l’organizzazione speciale Yungang Grottoes Research Academy è stata istituita per eseguire la protezione, il monitoraggio e la manutenzione quotidiana regolare come parte dell’intervento di conservazione per contrastare alcune importanti minacce al sito, tra cui infiltrazioni d’acqua, erosione della pioggia, agenti atmosferici e rocce sciolte. Secondo Lu Jiwen, vicedirettore dell’istituto, hanno compiuto sforzi per frenare l’inquinamento ambientale nelle aree circostanti, rinforzare le rocce allentate intorno alle grotte e ripristinare i murali e le statue per far tornare le antiche grotte alle loro glorie passate.

In effetti, i ricercatori hanno iniziato a esplorare la digitalizzazione delle Grotte di Yungang nel 2003, cercando di preservare permanentemente le sue preziose reliquie culturali e documenti storici attraverso le tecnologie digitali. Nel 2017, grazie alla tecnologia di stampa 3D, sono stati in grado di realizzare una riproduzione della Grotta di Grotte di Yungang numero tre, che è stata esposta nella città costiera orientale di Qingdao. E nel 2018 i residenti nella capitale di Pechino sono stati in grado di dare un’occhiata più da vicino alla replica 1: 1 delle antiche reliquie della Grotta Numero 18 , considerata una delle più belle grotte a causa delle grandi sculture buddiste che sono scolpite in dettaglio. In questo caso, il team ha impiegato due anni per completare la replica e ha utilizzato più di 20 stampanti 3D per il lavoro.

“Le grotte di Yungang attirano ogni anno un gran numero di visitatori da Qingdao. La maggior parte di loro decide di visitare le grotte dopo aver visto le repliche “, ha detto Bo l’anno scorso dopo la presentazione delle grotte precedenti.

Negli ultimi anni, la Cina ha promosso le tecnologie digitali. Dalla scansione laser alla modellazione 3D e alla fotogrammetria per conservare i siti del patrimonio culturale, in particolare architetture antiche come quelle nelle grotte di Yungang.

Zhang Zhuo, capo dell’Istituto di ricerca sulle grotte di Yungang, ha affermato che la piattaforma digitale che integra protezione, ricerca, gestione e visualizzazione consente alle persone di conoscere le condizioni attuali delle grotte e di cogliere rapidamente i cambiamenti morfologici delle reliquie culturali negli anni venire. Spiegando inoltre che se le grotte sono danneggiate a causa di catastrofi naturali o fattori umani, sarà possibile eseguire riparazioni con alta precisione.

Metodi di alta tecnologia sono stati usati per contribuire a preservare le preziose reliquie. In realtà, Yungang Grottoes non è l’unico pioniere nell’applicazione delle tecnologie digitali nella conservazione e nella visualizzazione del patrimonio culturale in Cina. Per la visualizzazione e la conservazione di un sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO di 1.600 anni noto come Grotte di Dunhuang Mogao, nella provincia cinese del Gansu, gli esperti si sono rivolti a display ad immersione, riproduzione preziosa e interazione virtuale. Inoltre, sono state anche adottate tecnologie digitali nella creazione di un archivio digitale tridimensionale e un sistema di monitoraggio per le grotte.

“Dopo anni di sforzi, le grotte di Yungang sono in buona forma e con l’aiuto delle tecnologie digitali, abbiamo spostato la nostra attenzione dalla conservazione del salvataggio alla protezione preventiva e orientata alla ricerca”, ha indicato Jiwen.

Mentre la replica della Grotta Numero 12 si prepara ad essere esposta nello Zhejiang, più di 20 lavoratori delle reliquie stanno contemporaneamente curando le crepe e altre erosioni della grotta originale, aspettandosi che gli sforzi combinati aiuteranno a preservare il sito per i posteri. Questo è l’ennesimo sforzo di un paese per migliorare il suo patrimonio storico e architettonico usando la stampa 3D, come altri prima di loro, tra cui Siria , Corea del Sud , India e molte zone di conflitto in Medio Oriente e Africa che lottano per salvare i loro punti di riferimento, la Cina sta tentando di conservare il passato per le generazioni future.

Be the first to comment on "Cave of Music delle grotte di Yungang stampate in 3d"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi