Design for AM Network

Design for AM Network del Regno Unito

Il design per la rete AM
C’è un punto d’incontro per coloro che lavorano sui metodi per la progettazione della produzione additiva nel Regno Unito: il Design for AM Network.

L’organizzazione, lanciata solo poche settimane fa, si concentra sul coordinamento delle attività di chi lavora al Design for Additive Manufacturing, o “DfAM”. Questo è un nuovo stile di progettazione delle parti che porta a modelli 3D che sono facilmente stampabili in 3D e che sfruttano i vantaggi delle stampanti 3D.

Perché avere una rete del genere? Il motivo è perché DfAM non avviene da solo. In effetti, la mancanza di DfAM come concetto ha limitato l’industria della produzione additiva per molti anni.

All’inizio le stampanti 3D erano soggette a progetti prodotti utilizzando approcci tradizionali, che si sono evoluti in un mondo di sistemi di produzione sottrattivi o di fusione. Così vedresti progetti che includevano sempre “angoli di sformo” o semplici geometrie che le macchine CNC potevano raggiungere.

Sebbene quello stile di parte potesse essere facilmente stampato in 3D, in realtà non sfruttava la tecnologia. Poiché la stampa 3D tende a costare di più rispetto agli approcci tradizionali, non c’era davvero alcun motivo per perseguire la stampa 3D: basta realizzare la parte a basso costo utilizzando gli strumenti esistenti.

Quell’equazione vale solo quando è la stessa parte.

Ma se fosse una parte diversa? Uno che è stato progettato specificamente per la produzione additiva? Uno che potrebbe fornire funzionalità ed economie aggiuntive rispetto alle parti prodotte tradizionalmente?

Questo è l’obiettivo di DfAM.

Sfortunatamente, in molte regioni la ricerca sulla DfAM viene condotta in modo indipendente e questo potrebbe portare a un mondo in cui esistono molti stili diversi di DfAM. Alcuni potrebbero non essere consapevoli dei vantaggi specifici di altri approcci, ad esempio.

Questo tipo di problema sarà più difficile da incontrare con Design for AM Network del Regno Unito. È una partnership tra una serie di istituti di istruzione superiore e l’industria per condividere la ricerca e in generale coordinare le attività. Dicono:

“Lo scopo della rete EPSRC Design for AM è di collegare la più ampia comunità di ricerca accademica del Design for AM del Regno Unito insieme a coloro che nell’industria sono professionisti esperti di tecnologie di produzione additiva, in modo tale da poter trarre vantaggio dalla condivisione delle conoscenze, dallo sviluppo di temi di ricerca e dal lavoro in collaborazione per garantire a Design for AM la migliore piattaforma possibile.

Riunendo la comunità Design for AM, la rete mira a raggiungere il pubblico più vasto possibile che potrebbe trarre vantaggio dalla ricerca Design for AM; identificare direzioni di ricerca future e facilitare collaborazioni di ricerca più ampie e avventurose “.

Nello specifico, i loro obiettivi sono:

Facilitare e promuovere la cooperazione, la collaborazione e il coordinamento tra i ricercatori DfAM.
Avviare e facilitare nuove e innovative sfide di ricerca futura e accelerare l’impatto.
Per facilitare e promuovere la collaborazione tra i ricercatori DfAM, l’industria e altre discipline accademiche.
Sviluppare un piano strategico per aumentare la ricerca DfAM nel Regno Unito verso una massa critica in aree chiave.
Fornire un forum per la comunità DfAM per parlare collettivamente con enti di finanziamento e agenzie di standardizzazione.
Promuovere la più ampia importanza di DfAM e innalzarne il profilo.
Fornire una rete di ricerca sostenibile che diventerà autosufficiente nel medio-lungo termine.
L’elenco dei partner è piuttosto interessante e rappresenta molte organizzazioni che ho visto lavorare alla stampa 3D in passato:

Loughborough University
Lancaster University
Brunel University di Londra
Università di Nottingham
L’Università di Sheffield
Università di Leeds
Università di Strathclyde Glasgow
Università di Cambridge
L’Università di Manchester
Università De Montfort Leicester
Centro tecnologico di produzione
Northumbria University Newcastle
Consiglio di ricerca in ingegneria e scienze fisiche
L’organizzazione spera di condurre seminari a tema in DfAM in cui professionisti e ricercatori di spicco possono presentare il loro lavoro e condividere così queste preziose informazioni con tutti. Hanno già pubblicato un sondaggio per i membri, di cui ora sono circa 150, per ottenere opinioni.

Be the first to comment on "Design for AM Network"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi