DyeMansion annuncia le partnership di DM60 Black Line e stampa 3D a Formnext 

 
Questa settimana a Formnext , DyeMansion ha presentato una versione in edizione limitata della sua unità di post-elaborazione DM60 per supportare la colorazione nera delle parti stampate in 3D con fusione a letto di polvere grigia.

Si dice che la DM60 Black Line offra un’alternativa automatizzata alla tintura in vaso e possa potenzialmente far risparmiare agli utenti fino al 50% di costo per parte e 50% di tempo di ciclo per le parti stampate utilizzando processi HP MJF o Stratasys Selective Absorption Fusion (SAF), ad esempio, rispetto allo standard DM60. Il sistema può essere abbinato al serbatoio DM60 che consente agli utenti di ridurre lo spreco di acqua riutilizzando l’acqua per un massimo di cinque cicli di tintura.

“La richiesta di colorare le parti in poliammide grigio in nero è aumentata significativamente negli ultimi anni”, ha affermato Philipp Kramer, CTO e co-fondatore di DyeMansion. “La DM60 Black Line è la nostra soluzione su misura per soddisfare questa domanda in modo industriale con tempi di ciclo e costi per pezzo ridotti. I nostri clienti possono ora tingere le loro parti con questo nuovo processo sviluppato nella comprovata qualità Deep Black in un modo più efficiente e veloce.

La società ha anche annunciato due aggiunte alla sua piattaforma di partner globale. Alphacam e CADimensions sono stati nominati rivenditori autorizzati rispettivamente per le regioni DACH e nordamericane, che secondo DyeMansion contribuiranno a portare la tecnologia SAF di Stratasys insieme alle sue apparecchiature di post-elaborazione sul mercato.

Michael Junghanß, CEO e fondatore di alphacam ha commentato: “La piattaforma DyeMansion Print-to-Product si armonizza perfettamente con la tecnologia SAF e ci consente quindi di offrire ai nostri clienti l’intera catena di processo fino al prodotto finito da un’unica fonte. Siamo inoltre particolarmente lieti di avere il miglior sistema di lucidatura a vapore, il Powerfuse S, ora nei nostri ranghi”.


 
Lo specialista del post-processing ha anche rivelato la sua partecipazione a due progetti applicativi; Additive Scale e iAMfootwear. Il primo è una collaborazione eyewear tra YOU MAWO e AM Global che vede la tecnologia di colorazione di DyeMansion utilizzata per rifinire le montature personalizzate di massa come parte di un processo di produzione scalabile e ripetibile. Nell’ambito del progetto iAMfootwear, l’azienda sta lavorando a fianco di un consorzio di fornitori di tecnologia tra cui Arkema , EOS , framas , Siemens e Twikit, su un’applicazione per calzature non di marca. I processi di lucidatura e superficie di DyeManson verranno utilizzati per trasformare le intersuole stampate EOS in prodotti di consumo finali colorati. Il consorzio intende infine offrire la soluzione ai marchi di calzature.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi