Evonik lancia tre nuovi fotopolimeri per la stampa 3D, destinati a presentare i prodotti a Formnext
Il lancio amplia il portafoglio di fotopolimeri INFINAM. 

 
Evonik ha lanciato tre nuovi fotopolimeri INFINAM per applicazioni 3D industriali, ampliando la linea di prodotti foto-resine lanciata lo scorso anno. La linea di prodotti è destinata all’uso nei comuni processi di stampa 3D a polimerizzazione UV come SLA o DLP. Con un totale di sette nuove formulazioni di fotopolimeri, Evonik afferma di aver “diversificato il panorama dei materiali per la produzione additiva” in meno di due anni.

I tre nuovi fotopolimeri sono :

INFINAM RG 2000 L
INFINAM RG 7100 L
INFINAM TI 5400 L
L’INFINAM RG 2000 L è una fotoresina per l’industria dell’occhialeria. La formazione di liquido trasparente polimerizza rapidamente ed è facile da lavorare secondo Evonik. L’azienda afferma che il basso indice di ingiallimento, anche dopo un’irradiazione UV prolungata, non solo lo rende attraente per le montature di occhiali con produzione additiva, ma anche adatto per applicazioni come reattori microfluidici o prototipi trasparenti di fascia alta per l’osservazione del funzionamento interno di assemblaggi complessi.

La trasmissione della luce dell’RG 2000 L apre anche ulteriori applicazioni come lenti, guide di luce e coperture di illuminazione.


INFINAM RG 7100 L è stato sviluppato specificamente per le stampanti DLP e consente la produzione di parti con proprietà isotropiche e basso assorbimento di umidità. Evonik afferma che le proprietà meccaniche sono paragonabili a quelle di un materiale ABS e la formulazione di colore nero può essere utilizzata su sistemi di stampa ad alta produttività. 

Secondo Evonik, l’RG 7100 L presenta caratteristiche fini come superfici lisce e lucide che lo rendono ideale per visualizzazioni di design esigenti. Può essere utilizzato anche in applicazioni come droni, fibbie o parti automobilistiche che richiedono un’elevata duttilità combinata con un’elevata resistenza agli urti. L’azienda afferma che le parti possono essere lavorate e rimangono resistenti alla frattura anche se soggette a forze elevate.

INFINAM TI 5400 L è un esempio di sviluppo del prodotto incentrato sull’applicazione. Secondo Evonik, sta rispondendo alle richieste dei clienti, in particolare dalla regione asiatica, di una resina simile al PVC per il mercato dei giocattoli di design in edizione limitata.

Evonik afferma che il materiale di colore bianco è l’ideale per oggetti con un alto livello di dettaglio e un’eccellente qualità della superficie. La qualità della superficie del materiale è praticamente indistinguibile da parti stampate a iniezione comparabili secondo l’azienda e combina una resistenza all’urto “eccellente” con un elevato allungamento a rottura e mostra prestazioni termomeccaniche di lunga durata.

“Come uno dei sei campi di crescita dell’innovazione di Evonik, stiamo investendo sopra la media nello sviluppo di nuove formulazioni o nell’ulteriore sviluppo di prodotti esistenti. Un ampio panorama di materiali è la base per stabilire in modo permanente la stampa 3D come un’altra tecnologia di produzione industriale su larga scala”, ha affermato Lutz Mindach, Head of Research Development and Innovation Additive Manufacturing di Evonik.

Evonik presenterà il nuovo portafoglio al Formnext 2022 di Francoforte alla fine di questo mese.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi