Exone dopo il crollo del fatturato del 27 % reagisce con licenziamenti dei dipendenti, permessi e riduzioni delle retribuzioni

Dati finanziari della stampa 3D: ExOne calo delle entrate del 27%, licenziamenti dei dipendenti e contratto con il governo nel secondo trimestre del 2020
Pioniere e leader globale nella tecnologia di stampa 3D a getto di legante ExOne ha registrato un calo dei ricavi del 27% anno su anno per il rapporto sugli utili del secondo trimestre. I funzionari dell’azienda hanno affermato che le difficili condizioni di mercato e le incertezze future a seguito della pandemia COVID-19 continuano a mettere a dura prova ExOne, in particolare le interruzioni delle spedizioni nazionali e internazionali e gli effetti macroeconomici negativi. In risposta alla crisi globale, la società ha intrapreso diverse azioni di riduzione dei costi, tra cui un mix di licenziamenti dei dipendenti, permessi e riduzioni delle retribuzioni nel tentativo di risparmiare quasi $ 2 milioni per il trimestre da aprile a giugno. Tuttavia, è ottimista che un arretrato record, una maggiore liquidità, un contratto con il Dipartimento della Difesa degli Stati Unitie un crescente interesse per la stampa 3D da parte di aziende di tutto il mondo aumenterà i ricavi in ​​futuro.

Catene di approvvigionamento fortemente disordinateportò il caos poiché le imposizioni dei blocchi in tutto il mondo significarono la chiusura delle fabbriche e l’interruzione dei trasporti. Con il decollo della stagione degli utili del secondo trimestre dell’anno, abbiamo assistito a innumerevoli aziende che informano il calo dei ricavi principalmente a causa dell’impatto della pandemia e di varie misure di riduzione. Nella dichiarazione rilasciata il 6 agosto 2020, ExOne ha affermato che le entrate per questo periodo ammontano a $ 11,1 milioni, in calo rispetto a $ 15,3 milioni nel secondo trimestre 2019, sostenendo che il calo delle entrate è derivato da una diminuzione del 47% degli utili delle macchine da stampa 3D guidata da volumi inferiori ( otto unità vendute nel trimestre in corso rispetto alle 13 del periodo dell’anno precedente) e un mix sfavorevole di macchine vendute. Questa diminuzione è stata parzialmente compensata da un aumento del 3% dei ricavi attribuibile alla stampa 3D e ad altri prodotti, materiali,

Dopo il rilascio del rapporto, le azioni di ExOne venivano scambiate a $ 9,90, con un aumento dell’1,44% rispetto al giorno precedente. L’11 marzo 2020, quando COVID-19 ha raggiunto lo stato di pandemia , secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), le azioni della società venivano scambiate a $ 5,16 e da allora le sue azioni sono aumentate del 95% e ora sono a $ 10,07.

L’amministratore delegato di ExOne, John Hartner, ha affermato in una chiamata sugli utili che i risultati mostrano come l’attività di ExOne si sia veramente differenziata all’interno del mercato 3D e che durante il secondo trimestre hanno compiuto progressi contingenti verso un modello di entrate più prevedibile, con entrate ricorrenti di 6,2 milioni di dollari all’anno -aumento annuo del 3%. Hartner ha spiegato che ciò è in gran parte dovuto alla crescita della base di installazioni dell’azienda, alla ricerca e allo sviluppo finanziati e ad altri servizi di sviluppo ingegneristico. Ha anche evidenziato in particolare la continua crescita di un già forte portafoglio ordini a 38,2 milioni di dollari, un nuovo livello record che, si aspetta, continuerà a supportare la prevedibilità dei ricavi per qualche tempo. Oltre a un margine lordo stabile del 27,8% e un aumento della liquidità totale a $ 29,7 milioni dai $ 26,8 milioni del 31 marzo 2020.

“I fondamentali che supportano la nostra attività rimangono molto favorevoli, potrebbero persino essere migliorati dalle attuali condizioni di mercato. ExOne fa parte di un settore della stampa 3D da dieci miliardi di dollari che sta crescendo a tassi a due cifre e rimane relativamente giovane […] “, ha spiegato il CEO. “Riteniamo che la nostra tecnologia di binder jetting sia in una posizione ottimale, poiché i produttori cercano soluzioni di supply chain intelligenti e sostenibili che si colleghino a una nuova dinamica dell’industria 4.0”.

Sebbene Hartner abbia rivelato che i risultati operativi continuano a essere influenzati da una prolungata flessione nel settore manifatturiero globale, che a sua volta ha influenzato le spese in conto capitale dei suoi clienti, rimane fiducioso che ExOne con sede in Pennsylvania possa migliorare la situazione. Principalmente attraverso la combinazione del suo incoraggiante arretrato, solido imbuto di vendita, trazione nei nuovi contratti, flusso di entrate ricorrenti e adozione accelerata del mercato della tecnologia binder jetting per fornire la base per la stabilità operativa per il resto del 2020 e nel 2021.

Nonostante le vendite di unità di macchine nel secondo trimestre siano al 57% del primo trimestre 2020, gli investimenti rimangono ancora concentrati sull’ulteriore sviluppo della tecnologia di binder jetting, incluso il sistema di stampa 3D in metallo X1 160PRO, che è pronto a spostare la stampa 3D in metallo in una produzione ad alto volume. Il team di ingegneri dietro la sua fabbricazione continua a ricevere molte richieste in entrata e sta già producendo la prima macchina per i suoi clienti, rimanendo in linea con i piani di rilascio originali e prevedendo le prime spedizioni entro la fine del 2020.

Un focus sulla R&S del governo e sui progetti di adozione ha fornito forza diversificata durante la flessione della spesa in conto capitale per ExOne. La società ha rivelato un contratto significativo con il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti per lo sviluppo di una stampante 3D a getto di legante utilizzabile sul campo. Il contratto recentemente aggiudicato da 1,6 milioni di dollari fa parte dei contratti di sviluppo del programma di ExOne con il governo degli Stati Uniti e le aziende che vogliono intensificare il lavoro di ingegneria associato al decollo di una cella di stampa 3D di produzione e del flusso di lavoro.

A questo proposito, Hartner ha suggerito che parte della crescita di questi contratti, che sono riconosciuti come ricavi ricorrenti, sta conducendo a future vendite di macchine di produzione. Oltre ai premi governativi, ExOne ha anche coinvolto diversi produttori globali nel settore automobilistico, medico e dei beni di consumo nello sviluppo dei programmi di produzione. Rivelando ulteriormente che almeno una di queste aziende sta pianificando di utilizzare le stampanti per modernizzare e decentralizzare la catena di approvvigionamento in luoghi chiave in tutto il mondo.

Affermando di essere l’unico fornitore di stampa 3D a getto di legante con un portafoglio completo di soluzioni per la stampa diretta di metalli e ceramiche oltre a stampi e anime in sabbia, ExOne prevede di avere un vantaggio competitivo chiave offrendo ai clienti flessibilità di produzione grazie ai suoi oltre 20 capacità di stampa del materiale. Lo scorso novembre, la società ha presentato la sua decima stampante in metallo, la X1 160PRO, in quella che 3DPrint.com ha considerato ” una mossa solida verso un settore della stampa 3D più orientato alla produzione“. Inoltre, in due mesi, prevede di circondare le nuove stampanti 3D di produzione con un flusso di lavoro completo e intelligente per migliorare l’esperienza dell’utente, dalle applicazioni per monitorare le stampanti 3D alle reti di stampa 3D completamente nuove. Parte di questo è già stato annunciato quando la società ha rivelato un’app Scout completamente nuova per monitorare le stampanti 3D industriali e ha lanciato una nuova rete di stampa 3D Sand , alimentata da oltre 40 sistemi di binder jetting industriali. Hartner ha suggerito che questi sono i primi passi in piani più ampi a lungo termine per includere nuovi strumenti di automazione e software attualmente in fase di sviluppo.

Be the first to comment on "Exone dopo il crollo del fatturato del 27 % reagisce con licenziamenti dei dipendenti, permessi e riduzioni delle retribuzioni"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi