IL NUOVO ESTRUSORE ROTATIVO DI FUSELAB FL300M PER MIGLIORARE LA STAMPA 3D FFF IN METALLO
 
La start-up belga della stampa 3D FuseLab ha lanciato la sua prima stampante 3D in metallo FFF, la FL300M, che presenta un estrusore rotante brevettato progettato per migliorare la stampa di filamenti a base di polvere di metallo.

Grazie al suo nuovo design dell’estrusore rotante, l’FL300M afferma di ridurre al minimo il rischio di guasto del filamento e sottoestrusione nelle parti stampate in 3D in metallo aumentando i punti di contatto tra il filamento e il sistema di azionamento dell’ugello.

Prodotto nello stabilimento belga di FuseLab, l’FL300M farà il suo debutto alla fiera Formnext di questo mese a Francoforte e sarà disponibile all’inizio del 2022.


Miglioramento della stampa 3D FFF

Oltre a offrire costi di sistema relativamente inferiori rispetto ad altri processi di produzione additiva, FFF offre una facile gestione, un’ampia disponibilità di materie prime e la capacità di produrre parti con caratteristiche cave completamente chiuse o strutture di supporto interne non possibili con sistemi a base di polvere o resina. 

Nonostante sia in circolazione da decenni, il processo di stampa 3D FFF viene continuamente migliorato per ridurre al minimo le irregolarità delle parti , migliorare i tassi di emissione di particelle e ottimizzare il trasferimento di calore e l’adesione tra gli strati . In effetti, l’affermato produttore di stampanti 3D 3D Systems ha rilasciato il suo primo sistema di stampa 3D FFF industriale solo quest’anno, costituendo la base della sua piattaforma High Speed ​​Fusion (HSF). 

Stampa FFF 3D è anche in costante progresso attraverso lo sviluppo di nuovi materiali, come ad esempio filamenti morbidi e flessibili TPU , filamenti di medicina e l’ingegneria-grade , filamenti biodegradabili , e filamenti ad alte prestazioni .

 

FuseLab è stata fondata nel 2018 da Jonathan Palmaers, ispirato dal potenziale della stampa 3D e cercando di affrontare le aree di miglioramento all’interno della tecnologia. L’azienda ha iniziato sviluppando il suo estrusore rotativo brevettato e, dopo aver compreso i suoi potenziali vantaggi per la stampa del metallo, ha iniziato a lavorare sulla FL300M. 

La struttura di FuseLab è dotata di capacità interne di ingegneria, prototipazione e produzione e opera su un sistema a circuito chiuso che consente cicli di sviluppo rapidi e un migliore controllo della qualità del prodotto. 

La prima stampante 3D FFF dell’azienda, la FL300M, si distingue dalle altre nell’affollato mercato FFF grazie al suo nuovo estrusore rotante brevettato, abbinato a un sistema di movimento di precisione e ad alte prestazioni. 

Gli estrusori FFF tradizionali tendono ad alimentare il filamento nella zona di fusione della stampante con uno o due ingranaggi di trasmissione, che forniscono solo uno o due punti di contatto tra il sistema di trasmissione e il filamento. A velocità o forze di estrusione più elevate ciò può portare allo “scivolamento” del filamento e alla successiva sottoestrusione.

Per risolvere questo problema, FuseLab ha ideato un design dell’estrusore basato su tre rulli di azionamento che offrivano ciascuno 12 punti di contatto, per un totale di 36 punti di impegno tra il meccanismo di azionamento dell’estrusore e il filamento. 

Secondo FuseLab, l’aumento del numero di punti di impegno è particolarmente vantaggioso quando si stampa con filamenti a base di polvere metallica, poiché questi tendono ad essere più fragili a causa della loro elevata polvere di metallo e del basso contenuto di legante. La distribuzione di più punti di contatto in tutto l’estrusore riduce quindi al minimo il rischio di rottura del filamento, mentre la proprietà antiscivolo dell’estrusore riduce la sottoestrusione e quindi si traduce in parti metalliche con elevata solidità. 

Con la sua tecnologia di estrusione brevettata, la startup mira in definitiva ad aumentare la qualità e l’affidabilità della stampa su metallo FFF.

 Mentre il design brevettato dell’estrusore è il fiore all’occhiello della FL300M, la macchina offre anche una gamma di altre caratteristiche degne di nota. Dotata di un volume di costruzione di 300 x 300 x 280 mm, la stampante è in grado di stampare più materiali ed è ottimizzata per filamenti di polvere metallica. 

La stampante funziona su un sistema a filamento aperto con filamenti di 2,85 mm di diametro, mentre un sistema di movimento rigido disaccoppiato dall’involucro di costruzione è progettato per migliorare il processo di stampa. La macchina dispone anche di una camera di costruzione chiusa con filtrazione HEPA.

 

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi