Sopra la spalla dell’ingegnere che lavora con il software CAD su computer desktop, lo schermo mostra bozze e disegni tecnici. Nella struttura di ingegneria in background specializzata in design industriale
GE Additive ha annunciato il lancio di una piattaforma software di gestione dei processi basata su cloud presso Formnext .

L’azienda sta lanciando i primi due moduli di Amp a metà novembre 2021 per gli utenti delle macchine Concept Laser M2. Un rilascio più ampio dei moduli Modello di stampa e Simulazione e compensazione è previsto per il secondo trimestre del 2022.

Progettato esclusivamente per gli utenti delle macchine GE Additive, Amp vanta gli strumenti necessari per gestire, elaborare e produrre parti di additivi metallici in un’unica piattaforma nel tentativo di fornire un flusso di lavoro semplificato che riduce i tentativi e gli errori e migliora la produzione delle parti. Con i dati centralizzati, gli utenti possono simulare il processo di produzione in tempo reale, generando stime di costi e tempi, avendo anche accesso a un database che supporta la transizione dei dati senza interruzioni tra un’attività e l’altra.

GE Additive afferma che i principali vantaggi del modulo Print Model includono l’automazione delle attività manuali, come la generazione del supporto, l’annidamento e lo slicing; la capacità di eseguire lavori di progettazione mentre le attività ad alta intensità di processo vengono eseguite in background; e la ricezione di notifiche di potenziali punti di errore prima dell’inizio della stampa. Il modulo Simulation & Compensation, nel frattempo, è stato progettato per aggiungere capacità predittive alle macchine GE Additive anticipando distorsioni, sollecitazioni residue, interferenze e difetti del recoater e applicando correzioni prima dell’avvio della stampa.

Questi strumenti vengono offerti agli usi GE additivi tramite un rilascio limitato in cui gli utenti della macchina Concept Laser M2 possono registrarsi per un periodo di prova di sei mesi a titolo gratuito, a partire dal 23 novembre rd .  

“In GE, siamo in una posizione vantaggiosa per essere sia il più grande utilizzatore di tecnologia additiva per metalli, sia come produttore di macchine e polveri, quindi comprendiamo in prima persona le sfide che gli altri utenti devono affrontare quando industrializzano l’additivo metallico”, ha commentato Igal Kapstan, Direttore Generale – Software presso GE Additive. “E quando non siamo riusciti a trovare una soluzione software che soddisfacesse le nostre esigenze e fosse facile da usare, ne abbiamo creata una. Durante lo sviluppo di Amp, il mio team ha beneficiato della stretta collaborazione con i team di GE Aviation e GE Global Research – utenti effettivi di additivi che lavorano su scala industriale – per ottenere il loro punto di vista e un prezioso feedback.

“Sappiamo dal nostro lavoro su binder jet e M Line che questo approccio iterativo e incentrato sul cliente funziona davvero bene e ci aiuta a migliorare continuamente Amp mentre ci prepariamo per un rilascio più ampio nel secondo trimestre del prossimo anno”, ha aggiunto Jeremy Harrington, VP – Business Development, Software presso GE Additive.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi