Gli insegnanti che stampano in 3D i materiali didattici open source per i loro studenti invece di comprarli risparmiano l’86%

I SUSSIDI DIDATTICI STAMPATI IN 3D POTREBBERO OFFRIRE AGLI INSEGNANTI UN RISPARMIO SUI COSTI DELL’86%

Secondo i ricercatori della Michigan Technological University, gli insegnanti che stampano in 3D materiali didattici open source per i loro studenti invece di acquistare prodotti commerciali equivalenti disponibili da rivenditori come Amazon potrebbero risparmiare circa l’86% dei costi .

Conducendo ricerche sulla fattibilità economica della stampa 3D in classe, i ricercatori hanno scoperto che 38 progetti di aiuti all’apprendimento stampabili in 3D valutati durante lo studio hanno salvato finora la comunità educativa per un totale di $ 1,7 milioni.

Con il capitale per l’acquisto di ausili per l’apprendimento fisico a volte difficile da trovare per molte scuole, la stampa 3D di progetti di aiuti all’apprendimento open source potrebbe fornire un significativo ritorno sull’investimento.

Le stampanti 3D sono state utilizzate nelle scuole per un po ‘di tempo, con alcune scuole che hanno creato i propri laboratori di stampa 3D con l’aiuto di partner del settore. Altri hanno utilizzato modelli stampati in 3D per aiutare i loro studenti a visualizzare le basi dell’anatomia e aumentare il coinvolgimento degli alunni nelle materie STEM.

Un produttore che ha a lungo assunto il ruolo di fornire la stampa 3D nelle scuole è MakerBot con il suo programma StarterLab . Lanciato nel 2015, StarterLab offre varie combinazioni di MakerBot Replicator + stampanti 3D, stampanti 3D MakerBot Replicator Z18, filamenti e testine di stampa. Oltre all’installazione e alla formazione da parte di partner locali, vengono offerte anche risorse educative online gratuite .

Altre aziende attive in questo settore includono Ultimaker con il suo progetto CREATE Education , che fornisce risorse e supporto gratuiti per aiutare gli educatori a integrare la stampa 3D negli istituti di istruzione primaria, secondaria e superiore. Fornitore di risorse educative per la stampa 3D learnbylayers ha collaborato con il National STEM Learning Center con sede presso l’ Università di York nel 2018, per tenere corsi progettati per fornire agli insegnanti delle scuole le basi dell’utilizzo della tecnologia di stampa 3D.

Gli esperti che hanno partecipato alla fiera del settore della tecnologia dell’istruzione BETT 2020 a gennaio hanno dichiarato l’intenzione di portare più stampanti 3D nelle scuole quest’anno, dopo che studi precedenti hanno mostrato risultati promettenti riguardo ai vantaggi della stampa 3D e del design 3D nelle scuole .

Questo studio indaga in modo specifico gli aspetti economici della stampa 3D in classe di progetti digitali open source di ausili didattici, concentrandosi sull’uso di stampanti 3D desktop open source. Cinque esempi di aiuti all’apprendimento sono stati valutati per la loro funzionalità, rapporti di massa stampati e calcolati fisicamente e il consumo di energia della stampante 3D per determinare un costo per chilogrammo di dollaro per la stampa.

Quindi, i ricercatori hanno analizzato la fattibilità economica di altri 33 progetti di aiuti all’apprendimento, tenendo conto dei costi di stampa e assemblaggio, e li hanno confrontati con prodotti commerciali equivalenti o inferiori disponibili su Amazon. I risparmi percentuali sono stati quindi calcolati e portati su scala mondiale in base ai tassi di volume di download.

I ricercatori hanno utilizzato il database di MyMiniFactory di ausili per l’apprendimento adeguati all’età di scuole materne, elementari, medie e superiori che abbracciano materie come biologia, chimica, design e tecnologia, matematica e altre. Hanno scelto Amazon come rivenditore comparativo nello studio per il suo “approccio competitivo consolidato” che riduce i costi per i consumatori.

Utilizzando una stampante 3D Lulzbot Taz 6 e un filamento PLA da 3 mm, i ricercatori hanno stampato in 3D progetti di aiuti all’apprendimento tra cui un orologio, un modello di cervello, un supporto visivo del teorema di Pitagora, un modello di midollo spinale e un motore a combustione.

Come risultato della loro analisi, i ricercatori hanno scoperto che fabbricare da soli gli aiuti all’apprendimento medio fornirebbe agli insegnanti un risparmio sui costi dell’86%. Lo studio ha anche scoperto che, in media, scambiare l’acquisto di un ausilio per l’apprendimento con uno stampato in 3D consente di risparmiare più del costo di una bobina da 1 kg di filamento commerciale.

Il materiale didattico medio valutato durante lo studio è stato scaricato più di 1.500 volte, indicando il potenziale per la produzione distribuita di produrre sussidi didattici in tutto il mondo. Il risparmio medio annuo per ogni progetto di aiuto all’apprendimento open source è stato calcolato in $ 11.822, con i 38 sussidi didattici analizzati durante lo studio che hanno prodotto un risparmio totale di $ 450.000 all’anno. Ad oggi, questi particolari sussidi didattici hanno fornito ciascuno un risparmio medio agli educatori di oltre $ 45.000, per un totale di $ 1,7 milioni di risparmio per la comunità educativa internazionale.

Di conseguenza, i ricercatori hanno concluso che la produzione distribuita per l’istruzione non solo farà risparmiare denaro alle scuole, ma fornirà anche un significativo ritorno sugli investimenti di oltre il 100%.

Ulteriori dettagli dello studio possono essere trovati nell’articolo intitolato “L’economia della stampa 3D in classe di progetti digitali open-source di supporti per l’apprendimento”, pubblicato sulla rivista MDPI. Lo studio è coautore di JM Pearce e N. Gallup.

Be the first to comment on "Gli insegnanti che stampano in 3D i materiali didattici open source per i loro studenti invece di comprarli risparmiano l’86%"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi