Hammer Lab35 di Incus entra in produzione

La stampante 3D in metallo Hammer Lab35 di Incus entra in produzione in serie

La nuova stampante 3D in metallo del produttore austriaco Incus è stata presentata per la prima volta a Formnext 2019. Nonostante la pandemia Covid19 e le restrizioni associate, l’azienda ha consegnato la sua prima macchina in serie, la Hammer Lab35, nel marzo 2020 e ha ampliato continuamente la propria rete di clienti e partner nel 2020.

Il processo di produzione di metalli basata sulla litografia (LMM) sviluppato da Incus consente un metodo di produzione economico per lo sviluppo di prototipi e la produzione in piccole serie di componenti in qualità MIM (Metal Injection Molding). L’industria manifatturiera richiede sempre più soluzioni di stampa 3D che realizzino geometrie complesse per prototipi funzionali e siano adatte alla produzione di preserie. La tecnologia LMM di Incus e la macchina della serie Hammer Lab35 offrono ai produttori una qualità eccezionale in termini di risoluzione, estetica superficiale e proprietà meccaniche per componenti con una dimensione di <200 g: una combinazione prima irraggiungibile nella stampa 3D in metallo. Con una velocità di stampa fino a 100 cm3 / he una risoluzione di 35 µm, Hammer Lab35 fornisce componenti della migliore qualità. Il processo può essere facilmente integrato e integrato nella produzione di serie MIM esistente o nei reparti di ricerca e sviluppo per la produzione di piccole serie e prototipi. Due stampanti 3D in metallo Hammer Lab35 sono già operative presso l’Institute for Strategic Technology and Precious Metals dell’Università di Pforzheim e la sua società spin-off Metshape. In questa stretta collaborazione, il processo e il sistema di produzione vengono sistematicamente controllati e testati, così come nuoviMateriali e applicazioni sviluppati. Grazie a questo prezioso feedback, Incus è in grado di adattare sia la stampante che la materia prima alle esigenze dell’industria manifatturiera.

L’amministratore delegato di Incus Dr. Gerald Mitteramskogler riassume: “Sebbene il 2020 sia stato un anno estremamente impegnativo, in Incus abbiamo lavorato alla grande insieme ai nostri clienti. Abbiamo dimostrato che LMM ha il potenziale per aumentare le prestazioni dei produttori di piccole e medie dimensioni e di realizzarlo a costi ridotti, oltre a componenti con geometrie complesse. Il nostro team è orgoglioso di aver cambiato il panorama della produzione utilizzando la stampa 3D del metallo basata sulla litografia. Apprezziamo molto la fiducia e la pazienza dei nostri primi clienti, perché questo ci ha permesso di sviluppare il nostro prodotto e anche la nostra azienda. Ovviamente abbiamo ancora molta strada da fare per la produzione di massa; ma moriamo dalla voglia di continuare il nostro percorso nel 2021 “.

Be the first to comment on "Hammer Lab35 di Incus entra in produzione"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi