Microfluidica Horizon 3D
Il mese scorso, al Formnext 2022 di Francoforte, in Germania, Horizon Microtechnologies ha lanciato commercialmente la sua tecnologia di microfabbricazione 3D basata su modelli, che produce parti derivate dalla microproduzione additiva conduttiva con precisione su scala micrometrica.

Dimostrando la sua tecnologia insieme al collega innovatore della tecnologia micro-AM Boston Micro Fabrication (BMF), il CEO di Horizon Andreas Frölich ha mostrato ai partecipanti i processi post-costruzione dell’azienda, che introducono la versatilità della micro-AM in applicazioni come elettrodi e pin di contatto elettrici, sicurezza ESD parti, microfluidica 3D e packaging MEMS e ottica.

Frölich ha affermato: “La microfabbricazione 3D basata su modelli è effettivamente un meccanismo per sfruttare l’utilità delle microstrutture 3D prodotte da polimeri micro-AM per aree industriali finora non servite aggiungendo materiale e funzionalità alla microstruttura, tipicamente con un processo di rivestimento. Questo è un vero punto di svolta per l’industria. La tecnologia abilitante chiave per i nostri processi è la micro-AM e oggi esistono numerose piattaforme di micro-AM basate su polimeri commercialmente valide che possono raggiungere tolleranze rigorose, in modo rapido, conveniente e soprattutto ripetibile.

Horizon è specializzata nella produzione di parti conduttive in microscala e parti resistenti all’ambiente. Una volta che una parte Horizon viene prodotta su una piattaforma polimero-AM, viene rivestita interamente o selettivamente con uno strato conduttivo. 

Horizon afferma che questa tecnologia può rivestire aree difficili in modo omogeneo, come canali lunghi e stretti e sottosquadri. L’azienda dichiara elettrodi, testine di sensori elettrici e componenti a prova di ESD.

Parlando ulteriormente della tecnologia dell’azienda, Frölich ha aggiunto: “Queste piattaforme sono quasi esclusivamente limitate alla produzione di parti in resina o plastica. Horizon Microtechnologies colma il divario tra micro-AM e parti con funzionalità avanzate attraverso l’uso di processi post-costruzione proprietari. Ciò significa che le aziende che richiedono la flessibilità, l’innovazione e l’agilità guidate dall’AM per parti con funzionalità conduttive, ceramiche, resistenti al calore o altre funzionalità incompatibili con i polimeri ora hanno a disposizione una soluzione commercialmente valida”.

 
Nel regno delle parti a prova di scariche elettrostatiche, Horizon è in grado di realizzare parti con un rivestimento superficiale conduttivo controllabile e rivestire canali interni con pieghe multiple. L’azienda afferma che ciò le consente di realizzare dispositivi di estremità compatti e ad alte prestazioni per dispositivi pick-and-place a vuoto che sono allo stesso tempo sufficientemente conduttivi da impedire la scarica ESD. 

Secondo Horizon, il suo approccio alla produzione additiva si presta bene all’area della microfluidica, poiché è adatto alla prototipazione e alla produzione in piccoli lotti di chip microfluidici complessi e multilivello, inclusi chip con filtri integrati e interfacce a componenti esterni.

Horizon afferma che mentre la produzione additiva non è “tipicamente considerata” una tecnologia di produzione di massa, la riduzione delle dimensioni dell’elettronica e dell’ottica, e il conseguente restringimento degli imballaggi, l’ha resa una valida alternativa di produzione per MEMS e custodie ottiche per piccoli e piccoli lotti di medie dimensioni.

Frölich ha aggiunto: “Questi sono tempi entusiasmanti per tutti noi di Horizon poiché anni di ricerca e sviluppo sono ora culminati con il lancio commerciale delle nostre tecnologie. Penso che ciò che ci distingue come azienda sia la nostra profonda esperienza con le tecniche di produzione e progettazione nell’ecosistema della microfabbricazione 3D. Lavoriamo in modo indipendente dal fornitore con innovatori della tecnologia polimerica micro-AM e abbiamo sviluppato soluzioni tecnologiche post-costruzione interne che sono un’aggiunta integrale e importante alla catena di processo AM, stimolando l’innovazione e interrompendo la produzione di conduttivi su microscala parti e componenti.”

L’offerta di microfabbricazione 3D di Horizon è l’ultima tecnologia introdotta per lo sviluppo di componenti su microscala. Il mese scorso,  TCT ha parlato con il CEO di BMF John Kawola al Formnext 2022 del nuovo sistema dell’azienda, il microArch S350, che è l’ultima aggiunta alla sua gamma di stampanti 3D in microscala.

 

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi