Dubai: uomo degli Emirati curato per un cancro estremamente raro che colpisce 1 persona su 600.000
Il paziente ha dovuto sottoporsi a scansioni TC, risonanza magnetica e biopsie tissutali prima di sottoporsi a una serie di interventi chirurgici
 

Un giovane emiratino è stato curato per un raro tipo di cancro che gli aveva deformato il viso e la testa e che si verifica in una persona su 600.000.

Il paziente si è ripreso bene con risultati estetici ammirevoli sul viso.

 
Il 18enne emiratino aveva più tumori alle ossa facciali, una testa allargata (ipertrofia del cranio) e arti deformati.

 
Dopo aver condotto una serie di esami, all’uomo è stata diagnosticata una rara condizione chiamata “sindrome di Gorlin”, che ha causato più cisti corneali nelle ossa facciali e ha portato a un ingrossamento della testa.

I sintomi della malattia includono una testa grande, caratteristiche facciali insolite, piccole fossette nella pelle, nelle mani e nei piedi, anomalie della colonna vertebrale, delle costole o del cranio, malattie degli occhi e problemi di sviluppo.

 
Il paziente ha dovuto sottoporsi a scansioni TC, risonanza magnetica e biopsie tissutali prima di sottoporsi a una serie di interventi chirurgici per rimuovere i tumori.

Il dottor Jehad Al-Sukhun, chirurgo maxillo-facciale presso l’Emirates Hospital Jumeirah di Dubai, ha dichiarato: “Questo caso evidenzia l’importanza di avere un centro integrato che aiuti a ottenere una diagnosi corretta e l’attuazione di un piano di trattamento completo per questi rari casi presso l’Emirates Hospital di Jumeirah.

Ha spiegato che la sindrome di Gorlin è una rara malattia genetica che colpisce molti organi e tessuti del corpo e il tasso di prevalenza di questa malattia è uno su 600.000 persone tra quelle con malattie genetiche.

Ha aggiunto: “Le persone con questo disturbo sono ad alto rischio di sviluppare carcinoma basocellulare durante l’adolescenza o la prima età adulta e sono anche a rischio di sviluppare medulloblastoma (un tipo di cancro al cervello) e altri tipi di cancro”.


Il team medico è stato in grado di ricostruire le ossa facciali installando fogli di titanio utilizzando la stampa 3D.

Gli sforzi dell’équipe medica alla fine hanno avuto successo e il paziente si è ripreso bene con ammirevoli risultati estetici del viso.

“La sindrome di Gorlin può anche causare tumori benigni (non cancerosi) nella mascella, nel cuore o nelle ovaie”, ha aggiunto Sukhun.

I medici di Dubai hanno eseguito con successo interventi chirurgici su un giovane paziente degli Emirati per ricostruire le sue deformità facciali.

Il paziente di 20 anni soffriva di più tumori benigni (cheratocisti) che hanno distrutto le sue ossa facciali, causando gravi deformità e disabilità a parlare, respirare e mangiare in modo naturale.

 
È importante sottolineare che è stato il primo caso del suo genere al mondo in cui i medici hanno utilizzato la stampa 3D per progettare impianti in titanio per ricostruire le ossa facciali.

 
  Il dottor Sukhun ha diagnosticato il tumore attraverso una serie di indagini, tra cui una TAC, una risonanza magnetica e biopsie istopatologiche. Seguì una serie di interventi chirurgici per rimuovere il tumore e ricostruire le ossa facciali.Il successo della stampa 3D nella ricostruzione facciale apre le porte all’introduzione di tecniche per salvare casi di deformità ossee derivanti da tumori. Dubai è stata leader mondiale nelle tecnologie new age, incluso il primo ufficio stampato in 3D al mondo.


“Per la prima volta abbiamo utilizzato la tecnologia di stampa 3D per progettare impianti facciali 3D in titanio per ricostruire il difetto delle ossa facciali. La paziente si è ripresa bene con un ottimo risultato estetico. Viviamo in una nuova era ora”, ha affermato il dottor Sukhun.

“Questo è il primo caso al mondo in cui abbiamo utilizzato con successo impianti in titanio per ricostruire il difetto osseo facciale di queste dimensioni. Rispetto ad altre tecniche, questa nuova tecnologia ha evitato al paziente di prelevare più lembi/innesti microvascolari morbidi e duri dalle gambe e dall’addome per ricostruire il viso, che avrebbero sicuramente compromesso la vita del paziente e avrebbero gravi ripercussioni sulla qualità della sua vita ,” Ha aggiunto.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi