IDEA3DI e iUVì la borraccia intelligente stampata in 3d di Damiano Iannini e Ferdinando Petrella

Una idea intelligente da una società di idee con il prodotto —- intellligente—-

COMUNICATO STAMPA

CON IDEA3DI E FORMLABS LE IDEE PRENDONO FORMA: NASCE LA PRIMA BORRACCIA INTELLIGENTE CREATA CON LA STAMPA 3D SLA

Dalla creatività di due giovani artigiani digitali italiani e da un utilizzo innovativo della stampa 3D ecco i prototipi dei prodotti del futuro.
L’ultima nata è iUVì, una borraccia smart e multifunzionale in grado di purificare l’acqua in 60 secondi tramite LED ultravioletti, che si trasforma in torcia, lanterna o dispositivo di segnalazione e dispone inoltre di un power bank integrato.

I due giovani maker e amanti del design, Damiano Iannini e Ferdinando Petrella, hanno fondato idea3Di nel 2014 per sviluppare prodotti nuovi basati su tecnologie innovative. I loro primi progetti includono Geizeer, un refrigeratore da tavolo compatto ed ecologico, e Levia, una lampada a LED in marmo a levitazione magnetica.

Ogni singola idea è studiata e disegnata attraverso l’uso di nuove tecnologie e l’ultimo progetto dei due maker è a un passo dalla produzione su larga scala. Si tratta di iUVì, una borraccia smart e multifunzionale in grado di purificare l’acqua in 60 secondi tramite LED ultravioletti, che si trasforma in torcia, lanterna o dispositivo di segnalazione e dispone inoltre di un power bank integrato.
Sostituire la plastica monouso con un oggetto smart e multifunzionale
“L’idea è nata un anno fa. Allora si parlava molto di plastica monouso, fra cui le bottiglie, e di come stessero causando problemi all’ambiente. Abbiamo avuto l’idea di creare una borraccia diversa, migliore di quelle già presenti sul mercato”, ha dichiarato Damiano Iannini.

Da appassionati escursionisti e amanti della natura quali sono, i due designer volevano creare un dispositivo in grado di sostituire più oggetti nello zaino degli escursionisti.
Dopo aver ideato il design, hanno stampato in 3D i primi prototipi con una stampante 3D di modellazione a deposizione fusa (FDM), per poi rivolgersi alla stampa 3D stereolitografica (SLA) nel momento in cui hanno avuto bisogno di prototipi meccanici ed estetici più accurati.

“Per realizzare un prototipo il più vicino possibile a un prodotto finale, fabbricato con apparecchiature per la produzione tradizionali, abbiamo utilizzato una stampante 3D Formlabs con tecnologia SLA, che permette di ottenere prototipi funzionanti con un’estetica dettagliata, le giuste tolleranze e altri vantaggi impossibili da ottenere con FDM. Tutte le parti sono facili da rifinire e verniciare. Non ci sono strati sulle parti, quindi puoi rifinirle facilmente senza usare molta carta vetrata. I risultati che abbiamo ottenuto con questa stampante sono stati impressionanti”, ha affermato Ferdinando Petrella.

Il progetto finale è un oggetto piacevole e funzionale, costituito dal tappo scuro e dalla borraccia trasparente. Il tappo è composto da cinque parti in plastica, dai componenti elettronici interni e da una batteria. Per il tappo, i designer hanno utilizzato la Black Resin, mentre hanno stampato la borraccia con la Clear Resin.
Un prototipo trasparente quasi identico al prodotto finale?
La prototipazione di parti trasparenti può essere molto complicata poiché la maggior parte delle stampanti 3D desktop non è in grado di produrre parti trasparenti, mentre gli strumenti tradizionali richiedono molto tempo e strumenti costosi.

“Uno dei passaggi più complessi nella creazione del prototipo è stato ottenere la trasparenza. Utilizzando la Clear Resin di Formlabs ed elaborando un preciso processo di post-produzione, siamo stati in grado di ottenere una trasparenza pari a quella di un pezzo prodotto in serie tramite stampaggio a iniezione. Il risultato è impressionante perché è quasi impossibile distinguere la nostra borraccia smart da un prodotto finale”, ha affermato Iannini.

“Ottenere una superficie della parte stampata completamente liscia è stato l’aspetto del processo più difficile da realizzare. Ed era fondamentale per realizzare una bottiglia completamente trasparente”, aggiunge Petrella. “Abbiamo usato carte vetrate a grana diversa per ottenere una finitura superficiale liscia. Quindi, abbiamo usato il sapone per rimuovere il grasso dalle parti e aumentare la trasparenza. Alla fine, abbiamo finito la bottiglia con spray poliuretanico. Complessivamente la produzione di una borraccia ha richiesto un’ora e mezza circa”, ha detto Petrella.
Verso la produzione
Come con i loro prodotti innovativi creati in precedenza, i due designer si sono rivolti al crowdfunding per acquisire fondi che coprano i costi del primo lotto del prodotto finale.
“L’aspetto più difficile del passaggio alla produzione è legato sempre agli stampi, perché sono la parte più costosa”, afferma Iannini. “Siamo però molto fiduciosi che il valore della creatività e del design alla base dei nostri progetti, unito alla capacità di portarli in vita, grazie a tecnologie innovative e partner all’avanguardia come Formlabs, sarà colto ancora una volta dai nostri sostenitori”.

Be the first to comment on "IDEA3DI e iUVì la borraccia intelligente stampata in 3d di Damiano Iannini e Ferdinando Petrella"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi