Il Boxing Hand Grenade (BHG) per gli allenamenti di pugilato

PROTOLABS RIDUCE IL RISCHIO DI LESIONI CON L’AUSILIO PER L’ALLENAMENTO DI BOXE STAMPATO IN 3D

Il fornitore di produzione digitale su richiesta Protolabs ha contribuito a produrre un nuovo ausilio per la formazione di boxe che mira a ridurre gli infortuni e migliorare le prestazioni utilizzando il suo servizio di stampa 3D Polyjet.

Il Boxing Hand Grenade (BHG) è un ausilio all’allenamento sviluppato dal personal trainer e istruttore di arti marziali di Shrewsbury John Docherty dopo aver subito un infortunio cumulativo alla mano e al polso causato dalla boxe. Docherty ha scelto Protolabs per produrre un prototipo del BHG, e da allora il dispositivo è stato utilizzato all’interno del campo di addestramento del pugile statunitense Gervonta “Tank” Davis, protetto della leggenda del pugilato Floyd Mayweather.

“L’idea per il BHG è venuta dopo che ho usato un pezzo di schiuma che ho trovato sul pavimento della palestra per afferrare il mio pugno mentre stavo combattendo con un cliente”, ha detto Docherty. “Ha avuto l’effetto di migliorare l’integrità strutturale della mano e di assorbire lo shock da impatto da un pugno, quindi è nata l’idea per la bomba a mano Boxing e la risposta è stata fantastica.”

Nella stampa 3D, Protolabs ha funzionalità per le tecnologie SLA, Polyjet, DMLS, SLS e MJF. L’azienda è un membro fondatore di GE additiva ‘s Manufacturing Partner Network (MPN) e il Massachusetts Institute of Technology (MIT) Centro per l’additivo e Advanced Digital tecnologie di produzione (ADAPT).

A gennaio, Protolabs ha acquisito la piattaforma di produzione online 3D Hubs nel tentativo di creare un’offerta di produzione digitale “più completa al mondo” per parti personalizzate. L’acquisizione ha consentito a Protolabs di accedere alla rete globale di 3D Hubs di 240 partner di produzione, consentendo funzionalità, prezzi e opzioni di tempi di consegna più ampi.

La stampa PolyJet 3D utilizza un processo di getto mediante il quale piccole goccioline di fotopolimero liquido, chiamate voxel, vengono spruzzate da più getti su una piattaforma di costruzione e polimerizzate in strati che formano parti elastomeriche. Docherty ha scelto il servizio Polyjet di Protolabs per produrre rapidamente un prototipo del BHG.

Il semplice dispositivo è stato progettato ergonomicamente per adattarsi ai contorni di una mano e per essere indossato sotto le tradizionali fasce da boxe all’interno dei guantoni da boxe. Le scanalature di flessione consentono di dissipare lo shock iniziale degli impatti e consentono i micro movimenti del pugno che colpisce. Secondo quanto riferito, le future variazioni del BHG includeranno una camera di implosione centrale che aiuta a disperdere lo shock da impatto in eccesso.

“La tecnologia di stampa 3D PolyJet ha fornito dettagli, precisione e levigatezza della superficie eccezionali, utilizzando un materiale fotopolimerico digitale trasparente in modo che la camera di implosione sia visibile”, ha affermato Charlotte-Anne Smith, Application Engineer di Protolabs. “Questa è un’entusiasmante innovazione per la boxe e altre arti marziali e potrebbe prevenire centinaia, se non migliaia, di infortuni a lungo termine”.

Docherty ha cercato Protolabs per sviluppare e produrre il suo prototipo BHG per essere il primo a lanciare sul mercato la sua idea.

“Dal primo minuto in cui ho incontrato gli ingegneri di Protolabs, sapevo che ne riconoscevano l’urgenza, ma, cosa altrettanto importante, ho identificato che una combinazione di stampa 3D per il prototipo e stampaggio a iniezione per la produzione mi avrebbe fornito prestazioni e fascia di prezzo che funzionavano”. Lui ha spiegato.

“L’utilizzo del sistema di quotazione interattivo mi ha anche permesso di comprendere l’impatto finanziario dei diversi materiali e mi ha permesso di produrre rapidamente una soluzione pratica ed economica per il mio progetto.”

Il BHG vende al dettaglio a £ 19,99 al paio, dopo essere stato sottoposto a test sostanziali da pugili professionisti e involucri da combattimento. Secondo Docherty, il feedback finora è stato “straordinariamente positivo” e ora sta cercando di esplorare accordi di distribuzione e potenziali accordi di vendita al dettaglio.

“Non c’è nient’altro sul mercato come BHG e abbiamo ricevuto richieste da pugili dilettanti e professionisti che riconoscono il potenziale vantaggio di utilizzare i caricatori a pugno per il loro lavoro in borsa e imbottitura”, ha aggiunto. “Tutti i feedback suggeriscono che presto sarà una caratteristica comune nei circuiti di boxe professionistico, amatoriale e fitness”.

Be the first to comment on "Il Boxing Hand Grenade (BHG) per gli allenamenti di pugilato"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi