Il Chesterfield College investe in più stampanti 3D Stratasys di nuova generazione

Le stampanti 3D Stratasys PolyJet e FDM saranno ospitate in un nuovo centro dedicato alla produzione additiva e al digitale nel campus

EDEN PRAIRIE, Minn. & REHOVOT, Israele, 17 maggio 2022 – L’istituto di istruzione superiore del Regno Unito Chesterfield College ha effettuato un investimento significativo nella formazione dei futuri professionisti della progettazione e della produzione con l’acquisto di sei stampanti 3D Stratasys: una J850™ Prime, J55™ Prime e quattro stampanti 3D F170.

Acquistato tramite il rivenditore Stratasys Tri-Tech 3D, il bottino tecnologico guiderà una nuova spinta per sfruttare innovazioni rivoluzionarie per educare e ispirare meglio gli studenti, così come le imprese locali, ai vantaggi della tecnologia in un impianto di produzione additiva dedicato nel campus – una rarità nel Regno Unito per questo livello di istruzione non universitaria.

Il Chesterfield College offre un’ampia varietà di corsi e opera in 19 diverse aree curriculari con 2.500 studenti a tempo pieno nella fascia di età 16-18. Il college offre una gamma di programmi di formazione su misura progettati per l’industria con oltre 2.000 apprendisti e migliaia di adulti in vari programmi.

Gli studenti di tutte le aree curriculari potranno accedere ad alcune delle più avanzate tecnologie di stampa 3D di Stratasys tramite l’Additive Manufacturing and Product Design Center del college, che aprirà questa primavera. Le stampanti 3D J850 Prime e J55 Prime sono sistemi multimateriale basati su PolyJet™ con validazione Pantone™ a colori per creare parti stampate in 3D altamente funzionali e tattili, perfette per progetti di design. Le stampanti 3D F170 di Stratasys offrono funzionalità FDM® veloci e affidabili con materiali di qualità ingegneristica che risolvono le sfide di produzione quotidiana.

Gavin Varley, Director of Advanced Engineering, Chesterfield College ha dichiarato: “Quando ho visto per la prima volta le capacità del J850 Prime, sono rimasto sbalordito dalla qualità degli oggetti che poteva produrre. Gli studenti che studiano moda, edilizia, arte o scienze possono facilmente utilizzare l’attrezzatura come parte dei loro progetti dalla pianificazione, progettazione alla produzione. L’intenzione è quella di dimostrare che la produzione additiva può e farà parte di ogni settore in tutti i settori, quindi se possiamo mostrare le sue capacità il prima possibile a un’ampia gamma di studenti, svilupperanno competenze nei moderni metodi di produzione per prepararsi loro per il futuro”.

Utilizzando le tecnologie, gli studenti iscritti avranno l’opportunità di dare vita ai loro progetti personali in modo moderno rispetto ai metodi di produzione tradizionali come la fresatura e la tornitura.

Oltre ai suoi scopi didattici, le stampanti 3D saranno disponibili anche per le aziende locali per scopi commerciali poiché l’Additive Manufacturing Product Design Center fungerà da ufficio di servizi. Attualmente, queste aziende supportano gli studenti creando progetti o problemi da risolvere come parte della loro qualifica. Pertanto, gli studenti avranno l’opportunità di stampare in 3D una soluzione durante le valutazioni da incorporare in qualsiasi progetto.

“Il Chesterfield College è un’istituzione che sta cercando di creare nuove ed entusiasmanti opportunità per i suoi studenti”, ha affermato Rob Pitts, Tri-Tech 3D Sales Manager. “Questo è un grande passo avanti nello sviluppo di abilità e processi che andranno a beneficio di questi studenti negli anni a venire ed è con entusiasmo che siamo in grado di fare la nostra parte”.

L’installazione e il servizio clienti di Tri-Tech 3D sono stati un importante punto di forza per il Chesterfield College: “Sulla base della nostra esperienza passata, non ho dubbi che la qualità e il supporto del servizio saranno disponibili per noi”, ha affermato Varley. “Questo livello di investimento mostra quanto crediamo nella tecnologia ed è solo l’inizio del nostro viaggio per educare e dimostrare quello che riteniamo essere il futuro della produzione”.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi