Cerchiamo come sempre di tenere traccia dei nuovi Faberlab che nascono nel nostro Paese

faberlab mantovaL’artigianato incrocia la rivoluzione digitale, ecco FaberLab
Un laboratorio per favorire l’innovazione nel settore. A lanciarlo è Confartigianato

MANTOVA. «In tempi di crisi, accompagniamo le imprese nel percorso verso l’innovazione e la competitività». Così martedì Lorenzo Capelli, presidente di Confartigianato, ha lanciato FaberLab, «luogo del futuro artigiano» che unisce il sapere pratico alla curiosità digitale. Il progetto propone workshop, corsi di formazione e incontri aperti al pubblico destinati a diffondere la conoscenza del cosiddetto digital manufacturing, cioè la possibilità di sfruttare le nuove tecnologie applicandole all’artigianato, e stimolare l’economia del territorio.

Già attivo a Tradate di Varese da marzo 2014, FaberLab arriva a Mantova per incoraggiare la produzione artigiana unita alle nuove modalità che la tecnologia mette a disposizione: «Per combattere la crisi e innovare – dichiara la responsabile del progetto Valentina Bigi – invitiamo gli imprenditori, i professionisti, gli artigiani e anche i giovani studenti a farsi carico dell’innovazione e rendersi partecipi della conversione al digitale».

Infatti l’iniziativa è aperta a tutti gli appassionati del mondo dell’autoproduzione e offre la possibilità di trasformare le idee in schemi, disegni e modelli, seguendo i principi della digital fabrication: «Fatto di corsi, seminari e workshop che trattano diversi argomenti per vari livelli di conoscenza – aggiunge la Bigi – FaberLab è destinato a favorire la cultura dell’innovazione e l’incontro tra imprese, persone e idee».

Nel tentativo di diventare un collante tra scuola e mondo del lavoro, il progetto si rivolge anche agli studenti e professori del territorio come luogo in cui sperimentare le nuove tecnologie e comprenderne le potenzialità: «Si tratta di un nuovo approccio mentale e culturale mirato a proiettare i giovani verso il futuro e aumentare le loro competenze professionali specifiche» spiega Angelo Bongio dell’ufficio innovazione di Confartigianato Varese, ponendo l’accento sulla necessità di sopportare le imprese nella creazione, implementazione e promozione dell’innovazione: «FaberLab risolve il problema della scarsa digitalizzazione, causa principale del deficit economico a livello locale e nazionale».

Per capire meglio come si possono migliorare le modalità di produrre e comunicare, Confartigianato invita artigiani, imprenditori e professionisti al primo incontro FaberLab aperto al pubblico, che si terrà martedì 14 alle 17.30 nella sede di via Londra 14 a Porto Mantovano, in zona Malpensata. “Tutto quello che avreste voluto sapere sulla stampa 3D e non avete mai osato chiedere” è il titolo del confronto, che sarà condotto da Riccardo Visentin, uno dei primi a implementare tecnologie digitali alla propria impresa.

di Lumy Stan da gazzettadiMantova.it

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi