Il Sart-up Hexr ha vinto il primo premio del 3D Pioneers Challenge 2021


 
Il 22 giugno, i vincitori della 3D Pioneers Challenge 2021 sono stati annunciati in un evento digitale . Hexr dalla Gran Bretagna ha vinto il premio principale, 3DPC 2021 Main Winner, e quindi anche il trofeo della 3D Pioneers Challenge 2021.

Nel sesto anno del concorso, le proposte provenienti da 32 paesi e 5 continenti sono state presentate alla giuria internazionale di 21 membri di prim’ordine. Il focus della 3D Pioneers Challenge 2021 non era solo sull’area centrale della produzione additiva, ma anche sulle innovazioni nel campo delle tecnologie avanzate. Il gruppo di partecipanti comprendeva pionieri di professionisti, giovani professionisti, start-up e studenti.

I nominati per la finale nel 2021 hanno mostrato chiaramente un “cambiamento di paradigma” Progetti e prodotti vengono ripensati attraverso processi e tecnologie digitali. Di conseguenza, la giuria ha ampliato le categorie quest’anno per includere “Technology & Process” al fine di tenere conto del concetto olistico di processi di produzione innovativi.

La premiazione digitale
Subito dopo la prima giornata del “RapidTech. 3D digital ”’, che si è svolta il 22 e 23 giugno, la cerimonia di premiazione virtuale del 3DPC è stata trasmessa in diretta da Stoccarda.

La disciplina FashionTech ha presentato il vincitore del premio principale di quest’anno, “Hexr”, con il casco da bicicletta personalizzato, che è stato implementato utilizzando tecnologie avanzate e portato sul mercato come un concetto sostenibile. Robin Spicer e il suo team dalla Gran Bretagna hanno ricevuto l’ambito trofeo 3DPC e una licenza di topologia oltre al premio in denaro di 10.000 euro.

La vincitrice Felicia Hamm, Università di Scienze Applicate di Darmstadt, è stata insignita contemporaneamente del “Best Student Award” nel campo del design. Ha vinto 4.000 euro con “Self Adjusting Fire” e la stampante Makerbot Sketch 3D . I vincitori delle categorie Digital, Architecture, MedTech, Mobility, Material, Sustainability e Technology & Process hanno ricevuto un premio in denaro di 3.500 euro ciascuno, inoltre il progetto “The Brush” dello studio Süß & Friends ha vinto la seconda nTopology License nel Digital categoria un valore superiore a 15.000 euro.

Per la “Menzione Speciale Autodesk” sono stati premiati i tre progetti “Waam” dall’Italia, “The Brush” dalla Germania e “Protomycokion” dalla Danimarca di Vanessa Sigurdson e Matthew Sprinelli (Autodesk Technology Centers). I vincitori avranno l’opportunità di entrare a far parte di Autodesk Outsight Network.

Il Ministero dell’Economia, della Scienza e della Società Digitale della Turingia ha messo a disposizione ancora una volta il montepremi per un totale di 35.000 euro. I premi del libro dei partner avedition e 3DHubs completano il pacchetto per tutti i vincitori. Il 3D

Pioneers Challenge è il concorso di design più dotato e più rinomato al mondo nel suo genere per le tecnologie avanzate, con un valore totale di oltre 70.000 euro, oltre al valore inestimabile della comunità internazionale e della consapevolezza, nonché il trofeo 3DPC limitato da Ross Lovegrove, Hyperganic e Materialise.

Be the first to comment on "Il Sart-up Hexr ha vinto il primo premio del 3D Pioneers Challenge 2021"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi