Kamp C ha stampato in 3D un’intera casa di 90 metri quadrati a due piani nella regione delle Fiandre in Belgio

KAMP C COMPLETA IL PROGETTO DI COSTRUZIONE STAMPATO IN 3D A DUE PIANI

L’azienda belga di edilizia sostenibile Kamp C ha stampato in 3D un’intera casa di 90 metri quadrati a due piani nella regione delle Fiandre in Belgio.

L’iniziativa, facilitata dalla stampante per calcestruzzo COBOD BOD2 , faceva parte del progetto C3PO (Co-Creation: 3D-printing with enterprises), supportato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR). Il lavoro, iniziato a marzo 2019, è stato inizialmente sostenuto da un round di finanziamento di 1,6 milioni di euro e mirava ad accelerare la transizione dalla costruzione tradizionale alla stampa 3D. Kamp C ha dichiarato di vedere il potenziale di diffondere l’idea di stampare alloggi temporanei nelle Fiandre, poiché la regione è ancora nuova nel concetto.

“Abbiamo sviluppato una casa a basso consumo energetico, con tutti i comfort, inclusi pavimento e soffitto, facciata speciale, pannelli solari, pompa di calore e aggiungeremo anche un tetto verde”, spiega Emiel Ascione, project manager di Kamp C.

La nuova “casa dimostrativa” sembra identica alla villetta a schiera media che si potrebbe trovare nella regione delle Fiandre ed è progettata per testarne la resistenza nel tempo. Secondo Marijke Aerts, project manager presso Kamp C, “la resistenza alla compressione del materiale è tre volte maggiore di quella del mattone rapido convenzionale”. In parte, ciò è dovuto al controllo tangenziale della stampante BOD2, che, secondo COBOD International , può “utilizzare i lembi per controllare la deposizione di materiale consentendo superfici più lisce e strati più spessi”.

La casa è stata costruita sulla base di un progetto di edificio circolare, per cui il team ha deciso di stampare la superficie, l’altezza e la forma di una casa contemporanea media. L’unicità di questo progetto risiede nella sua struttura a due piani, che lo rende uno dei primi a discostarsi dal design a un piano tipico degli edifici stampati in 3D. In precedenza, i componenti per progetti simili venivano stampati in una fabbrica e assemblati in loco. In questo caso, tuttavia, Kamp C ha stampato l’intero involucro dell’edificio in un unico pezzo.

Sezione ravvicinata della casa stampata in 3D completata. Foto via Kamp C.
Primo piano della casa stampata in 3D completata. Foto via Kamp C.
Presentazione dei vantaggi della stampa 3D

A parte un solo test una tantum, il modello di casa ha anche lo scopo di mostrare i vantaggi della stampa 3D nel settore delle costruzioni. Attraverso la sperimentazione con la stampante, gli ingegneri sono riusciti a ridurre la perdita di calore con i tradizionali ponti termici. Inoltre, sono stati eliminati i ponti freddi, che sono tipicamente una fonte di condensa. Secondo quanto riferito, le caratteristiche termiche dell’edificio stampato in 3D sono benefiche nel clima freddo dell’area.

Ora che è completo, l’edificio può essere facilmente utilizzato come casa, spazio per riunioni, ufficio o spazio espositivo. Da settembre in poi il sito sarà aperto al pubblico per la visita su appuntamento.

Poiché le Fiandre si sono industrializzate negli ultimi decenni, il progetto C3PO ha lavorato per far conoscere la regione alla stampa 3D concreta. Gli investimenti del governo provinciale di Anversa, dell’EFRO e di altri fondi europei hanno consentito al progetto di durare e guadagnare slancio. Il progetto include anche contributi di altri otto partner accademici e industriali, tra cui Beneens , ETIB / CONCRETE HOUSE , Groep Van Roey , Thomas More, TRiAS archietecten , Ghent University e Vincré.

Poiché il progetto si inserisce all’interno di specifici confini territoriali e contribuisce allo sviluppo regionale, è anche ammissibile al GTI Kempen, un programma di investimento territoriale mirato che unisce diversi fondi europei diversi.

L’efficienza del COBOD è stata mostrata anche alla fiera internazionale dell’edilizia Bautec di Berlino, dove COBOD ha fornito una dimostrazione dal vivo di tre giorni della sua tecnologia. L’azienda ha stampato in 3D i muri di quattro piccole case in 72 ore. La start-up di costruzione di stampa 3D Mighty Buildings sta anche cercando di rappresentare i crescenti tassi di adozione della produzione additiva nel settore delle costruzioni. L’azienda ha recentemente raccolto $ 30 milioni di finanziamenti da investire nello sviluppo di edifici residenziali stampati in 3D.

Be the first to comment on "Kamp C ha stampato in 3D un’intera casa di 90 metri quadrati a due piani nella regione delle Fiandre in Belgio"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi