MSU, AddiTec collaborano allo sviluppo di impianti ossei biocompatibili
 
La collaborazione si concentra sul miglioramento delle proprietà dell’impianto Ti-6Al-4V incorporando elementi di lega come il fosfato tricalcico nella matrice del pool di fusione Ti-6Al-4V, cosa che non può essere eseguita in modo convenzionale. 

La Minnesota State University, Mankato (MSU) , sta collaborando con Additive Technologies (AddiTec) per sviluppare nuovi modi per produrre impianti ossei con proprietà migliorate.

A guidare la ricerca è il dottor Kuldeep Agarwal, professore presso il Dipartimento di tecnologia automobilistica e di ingegneria manifatturiera della MSU. Sta lavorando con un team di AddiTec, che è un partner fondatore di Meltio , uno sviluppatore di produzione additiva (AM) di sistemi di stampa 3D in metallo.

AM ha mostrato applicazioni di successo in diversi campi come il settore biomedico, affermano i partner. Si dice che questa tecnologia fornisca un modo relativamente veloce ed efficace per risolvere casi medici complessi .

Negli ultimi anni, le tecnologie AM hanno suscitato un intenso interesse per lo sviluppo di impianti, dispositivi e scaffold medici. Si dice che la lega di titanio Ti-6Al-4V sia stata ampiamente utilizzata in impianti medici come sostituzioni ortopediche-protesiche grazie alla sua superiore resistenza alla corrosione e biocompatibilità combinate con eccellenti proprietà meccaniche.

Tuttavia, il titanio e le leghe di titanio non forniscono ancora tutte le proprietà e le prestazioni implantari ideali richieste nella pratica clinica standard, affermano i ricercatori. Pertanto, Agarwal sta collaborando con AddiTec per migliorare le proprietà dell’impianto Ti-6Al-4V incorporando elementi di lega come il fosfato tricalcico nella matrice del pool di fusione Ti-6Al-4V, cosa che non può essere eseguita convenzionalmente. Si dice che questo approccio aumenti le proprietà del biomateriale e fornisca condizioni favorevoli al midollo osseo.

“Siamo molto entusiasti di questa collaborazione tra MSU Mankato e AddiTec”, afferma il dott. Agarwal. “Questa partnership ci consentirà di testare ed espandere i confini della produzione additiva nello sviluppo di materiali nuovi e unici che possono migliorare la vita umana”. 

 

AddiTec è noto per il suo processo di deposizione laser di metalli (LMD), che è un processo di deposizione di energia diretta (DED) che funziona impilando con precisione i cordoni di saldatura uno sopra l’altro (in polvere o in forma di filo) quando vengono introdotti nella massa fusa generata dal laser piscina.

“La tecnologia LMD di Meltio è versatile e stiamo riscontrando un interesse per il settore medico da parte di molti dei nostri clienti”, afferma il dott. Yash Bandari, responsabile dello sviluppo aziendale di AddiTec. “Siamo entusiasti di lavorare con il dottor Agarwal e questa collaborazione ci aiuterà a comprendere i requisiti e gli standard di qualificazione per lo sviluppo di impianti medici”.

di additec

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi