La nuova start-up BIO INX BV (Zwijnaarde, Belgio), si concentra sullo sviluppo e la commercializzazione di materiali innovativi per la stampa 3D di cellule e tessuti. Ha origine dal progetto XPECT INX dell’Università di Ghent e ora sta cambiando il marchio in BIO INX durante l’incorporazione. La loro esclusiva tecnologia dei materiali con un focus specifico sulle tecnologie di stampa ad alta risoluzione può essere la chiave per aumentare ulteriormente il potenziale applicativo della biostampa 3D per le applicazioni di medicina rigenerativa.

Biofabbricazione

Il mondo della coltura cellulare, della medicina rigenerativa e della ricerca biomedica sta cambiando rapidamente. Per decenni, la coltura cellulare 2D nelle piastre di Petri è stata l’approccio standard. Tuttavia, le colture cellulari 2D spesso forniscono una semplificazione eccessiva del tessuto reale che sta cercando di imitare. Inoltre, è molto difficile trasferire la coltura cellulare 2D negli approcci di medicina rigenerativa. Pertanto, il campo della “biofabbricazione”, o la stampa 3D di cellule e tessuti, è emerso come un approccio promettente per superare queste limitazioni. Sebbene siano stati compiuti enormi progressi in questo campo in termini di sviluppo della tecnologia di stampa, uno dei principali limiti è legato alla disponibilità di materiali o inchiostri biologici ad alte prestazioni.

 
BIO INX come chiave del successo?
Le cellule in quanto tali sono molto difficili da elaborare con una stampante 3D, pertanto è necessario combinare queste cellule con materiali adatti che non solo rendano le cellule stampabili, ma imitino anche l’ambiente extracellulare naturale e mantengano in vita le cellule durante il processo di stampa . Questi materiali sono spesso indicati come inchiostri bio. Questo termine ha ispirato anche il nome della nuova start-up: BIO INX®. L’attività principale di BIO INX® è lo sviluppo di bioinchiostri innovativi ad alte prestazioni per aumentare il potenziale applicativo della tecnologia di biofabbricazione.

Tecnologie di stampa multiple

Poiché attualmente vengono applicate molteplici tecnologie di stampa nel campo della biofabbricazione, BIO INX® offre materiali per le tecnologie di stampa più popolari. Tuttavia, l’obiettivo principale si trova sui materiali per le tecnologie basate su laser ad alta risoluzione. Offrendo inchiostri equivalenti per diverse tecnologie di stampa, BIO INX® consente ai ricercatori di trasferire facilmente da una tecnologia all’altra con proprietà del materiale comparabili.

 
Le tecnologie di stampa mirate includono la stampa basata sulla deposizione e la stampa basata sulla luce. Per la stampa basata sulla deposizione in cui un costrutto viene generato depositando più strati di materiale uno sopra l’altro, attualmente offre 5 diversi inchiostri. Per la litografia multifotonica basata su laser ad alta risoluzione, attualmente dispone di 4 diversi inchiostri, incluso l’unico materiale per litografia multifotonica al mondo che consente l’incapsulamento di cellule vive con risoluzioni di stampa fino a 1 µm. Infine, BIO INX® sta lavorando su materiali per la tecnologia di stampa a proiezione di luce digitale, che sarà commercializzata nel prossimo futuro.

Origine universitaria

Il lancio di BIO INX® non è una sorpresa, poiché ha origine dal progetto dell’Università di Ghent “XPECT INX®”, che si è evoluto in una direzione positiva e necessitava di incorporazione per crescere ulteriormente. “XPECT INX, ci ha permesso di sviluppare ulteriormente la tecnologia elaborata nella nostra ricerca di dottorato e di trasformarla in un prodotto valido.” Afferma Jasper Van Hoorick, CEO di BIO INX®. “Riteniamo che il lancio di BIO INX® sia stato il metodo migliore per portare la nostra tecnologia dalla ricerca accademica alle applicazioni del mondo reale”.

4 partnership di distribuzione

Con già 4 partnership di distribuzione per la stampa basata su deposizione (Regemat 3D, FelixBio) e la stampa ad alta risoluzione (Nanoscribe, Upnano); BIO INX® è pronto per entrare nel mercato. In tal modo, BIO INX® mira a contribuire ulteriormente all’economia del know-how delle Fiandre nei settori in cui è estremamente forte come la produzione additiva e l’assistenza sanitaria.

 
Informazioni su BIO INX

BIO INX è una start-up focalizzata sullo sviluppo di biomateriali per applicazioni di bioprinting 3D. Basandosi su anni di esperienza nello sviluppo di bio-inchiostri, BIO INX offre e sviluppa un’intera gamma di (bio)inchiostri pronti all’uso per diverse tecnologie di stampa 3D, tra cui 2PP, DLP e stampa 3D basata su deposizione.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi