La Texas A&M University riceve finanziamenti per la ricerca sull’Hempcrete
I ricercatori universitari stamperanno in 3D nuovi edifici utilizzando il cemento di canapa e li creeranno per “raggiungere prestazioni strutturali ed energetiche conformi ai codici di progettazione moderni”.

 

Alla Texas A&M University, i ricercatori stanno lavorando a un piano per “stampare in 3D nuovi edifici resilienti usando il cemento di canapa”, secondo il  Texas A&M Today .

Il  programma HESTIA (Harnessing Emissions into Structures) del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti per i progetti di ricerca avanzata dell’Agenzia per l’energia (ARPA-E) , ha donato 3,74 milioni di dollari per finanziare il progetto, che ha il potenziale per aumentare la disponibilità di alloggi a prezzi accessibili e “ridurre l’impatto ambientale dei metodi di costruzione tradizionali”, ha riportato la testata giornalistica.

L’Hempcrete (Hemplime) è costituito da una “miscela di canapa hurd con un legante a base di calce che crea un ‘sistema di pareti monolitiche’… da utilizzare come materiale per la costruzione e l’isolamento”,  ha riportato in precedenza Cannabis Business Times  .

CORRELATI: Come la sostenibilità sta guidando l’industria edile della canapa in Europa e negli Stati Uniti

Hempcrete è anche un materiale da costruzione sostenibile, poiché la pianta ha proprietà di sequestro del carbonio.

“Sebbene la produzione di materiali da costruzione convenzionali come il calcestruzzo richieda grandi quantità di energia e rilasci grandi quantità di CO 2 , il cemento di canapa è un materiale netto di carbonio negativo, che può fornire importanti benefici ambientali”, ha affermato Petros Sideris, assistente professore presso il Dipartimento di Zachry di Ingegneria Civile e Ambientale, che sta conducendo il progetto come “investigatore principale per lo sviluppo di progetti di costruzione residenziale e potenziale commerciale”.

Hempcrete è anche resistente all’acqua e al fuoco e ha proprietà termoisolanti, che possono ridurre i costi di riscaldamento e raffreddamento, secondo il notiziario.

Come precedentemente riportato da  CBT,  la  US Hemp Building Association (USHBA)  ha presentato all’inizio di quest’anno l’isolamento in cemento di canapa per la certificazione nei codici edilizi statunitensi.

Affinché i materiali isolanti possano essere presi in considerazione per la certificazione dai regolamenti edilizi statunitensi, “devi dimostrare la tua capacità isolante, così come la tua propagazione del fuoco”, ha detto  a CBT  Jacob Waddell, presidente dell’USHBA, a febbraio.

Waddell ha detto che l’USHBA ha eseguito un test di propagazione del fuoco sul cemento di canapa e ha ottenuto un punteggio vicino allo zero.

Nota dell’editore: per valutare il comportamento alla combustione del materiale da costruzione utilizzato per le pareti interne e le finiture dei soffitti viene utilizzato un test di “diffusione del fuoco”, noto anche come  American Society for Testing and Materials [ASTM] E84 . I risultati di questi test sono misurati dall’indice di diffusione della fiamma (SFI) e dall’indice sviluppato dal fumo (SDI) e a ciascun materiale da costruzione viene assegnata una classe standard in base ai risultati, secondo  Applied Lab.  Un punteggio di propagazione della fiamma di 0-25, noto anche come Classe 1 o A, significa che il materiale da costruzione limiterà adeguatamente la propagazione del fuoco. In questo caso, si preferisce il punteggio zero per l’isolamento in cemento di canapa, rispetto al legno d’acero, che ha ottenuto un punteggio di 104 (Classe C o 3) sulla base di questo  grafico .

Alla Texas A&M University, i ricercatori stamperanno in 3D nuovi edifici utilizzando il cemento di canapa, che sarà “creato per ottenere prestazioni strutturali ed energetiche conformi ai codici di progettazione moderni”, ha riferito il notiziario dell’università.

“I progressi di questo progetto contribuiranno al mantenimento degli Stati Uniti della loro leadership mondiale nei metodi di costruzione avanzati, nella sostenibilità delle infrastrutture e nelle tecnologie resilienti”, ha affermato Sideris.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi