Bengaluru Airport City in India sta per ottenere un sistema di stampa 3D
 
Il gruppo indiano Peekay sta costruendo un sistema di stampa 3D a Bengaluru Airport City, inclusa una stampante 3D voxeljet VX4000. L’azienda vorrebbe anche formare specialisti in loco e consentire anche ai giovani di iniziare la produzione additiva. Il Gruppo Peekay vorrebbe anche espandere la propria attività in molte aree con il centro tecnologico indipendente presso l’aeroporto.
 
 
La società indiana Peekay Steel Castings Pvt. Ltd. ( Peekay Group ) è un accordo con Bengaluru Airport City Ltd. , secondo un rapporto di Outlook India . (BACL) per allestire un sistema di stampa 3D nell’area aeroportuale di Bengaluru (Bangalore). BACL è stata fondata con l’obiettivo di creare un centro all’aeroporto con parchi commerciali, strutture sanitarie, negozi, ristoranti e aree di intrattenimento.

Stampa 3D nella città dell’aeroporto di Bengaluru
La struttura del Gruppo Peekay è utilizzata per la produzione, ma è anche destinata alla formazione di specialisti e ad avvicinare le persone alla tecnologia. Dovrebbero nascere anche idee per soluzioni innovative. Peekay vuole con il centro tecnologico autonomo presso l’aeroporto la propria attività nei settori dell’aria e dello spazio , espandere l’assistenza sanitaria e le energie rinnovabili e posizionarsi come aziende manifatturiere orientate alla tecnologia in tutto il mondo. Oltre alla sabbia e alla ceramica , dovrebbe essere inclusa anche la stampa 3D in metallo .

La stampante a sabbia 3D VX4000 di voxeljet sarà installata a Airport City . L’ anno scorso abbiamo sentito parlare dell’interesse del gruppo Peekay per la stampante 3D voxeljet . Pochi mesi dopo, voxeljet riuscì a vendere un altro VX4000 a un’azienda indiana. Il Gruppo Peekay ha anche firmato una lettera di intenti con il produttore tedesco voxeljet per formare i tecnocrati, migliorare le loro competenze e sensibilizzare su varie tecnologie di produzione additiva nel mondo. Il VX4000 è il più ecologico con zero emissioni di CO2 ed è quindi in linea con il quadro di sostenibilità di Bangalore International Airport Limited

 

“[…] La VX4000 è la più grande stampante 3D a sabbia al mondo e questa sarà la prima installazione di VX4000 al mondo per un centro di formazione integrato e una struttura di assistenza. Questo apre molte opportunità sia per la scienza che per l’industria di sperimentare da vicino la tecnologia”.
Rao Munukutla, CEO di BACL spiega:

“Siamo entusiasti di lavorare con il Peekay Group per sviluppare una struttura tecnologica di stampa 3D all’avanguardia come parte della nostra Airport City. Bengaluru si sta trasformando in uno dei principali centri di innovazione tecnologica al mondo e in BACL il nostro obiettivo sarà quello di continuare con le aziende nei settori della produzione di elettronica avanzata, robotica e intelligenza artificiale, tecnologia spaziale, stampa 3D, informatica quantistica, progettazione di chip, digitale Contenuti, giochi online, formazione online, fintech, agrotecnologia e tecnologia sanitaria per lavorare insieme. Siamo fiduciosi che queste iniziative forniranno ulteriore impulso per rendere Bengaluru un’economia basata sulla conoscenza”.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi