COMUNICATO STAMPA

Il primo Schwibbogen al mondo stampato in 3D viene da Chemnitz
La tradizione dei Monti Metalliferi incontra la tecnologia del futuro: il team di ricerca della Chemnitz University of Technology e dello Steinbeis Innovation Center FiberCrete ha utilizzato i robot per creare un contrafforte volante in calcestruzzo fibrorinforzato strato dopo strato

Enrico Rudolph dell’area di ricerca “Lightweight Construction” esamina la qualità della struttura a strati della stampa 3D del calcestruzzo dopo la produzione degli archi di candele nel complesso di robot. Foto: Susanne Viertel  


 

Il team del dipartimento di ricerca “Costruzione leggera” dell’Istituto per le strutture leggere dell’Università di tecnologia di Chemnitz ha prodotto il primo Schwibbogen al mondo utilizzando la tecnologia di stampa del calcestruzzo 3D. Lo Schwibbogen largo 120 cm, alto 60 cm e pesante 14 kg è stato prodotto con un processo di produzione additiva con l’aiuto di due robot e basato su una ricetta speciale.

Due robot si occupano della stampa 3D del calcestruzzo
Il know-how di molti anni di ricerca è in questa componente di riferimento un po’ insolita di un progetto di ricerca. Da più di cinque anni, l’area della “costruzione leggera in edilizia” sotto la direzione del Prof. Dr. Sandra Gelbrich con lo sviluppo di tecnologie di produzione additiva per la produzione efficiente di elementi in calcestruzzo leggero con rinforzo in fibra. “Grazie al sostegno della Fondazione tedesca per la ricerca, della Sächsische Aufbaubank e del gruppo di lavoro delle associazioni di ricerca industriale, siamo stati in grado di creare importanti basi scientifiche per quanto riguarda lo sviluppo di materiali e tecnologie, che ora vengono messe in pratica in diverse applicazioni- progetti di ricerca orientati”, riferisce Gelbrich. “La base per la stampa 3D del calcestruzzo è un complesso di due robot. Il primo robot genera lo scarico del materiale tramite l’estrusione del calcestruzzo, per cui qui siamo molto flessibili grazie all’uso di diversi ugelli. Il gruppo di mandata calcestruzzo è costituito da una speciale pompa di miscelazione e da una coclea con contenitore. Installando vari strumenti, il secondo robot può essere utilizzato, ad esempio, per la fresatura, per la posa di trefoli di fibre o per il posizionamento di ancoraggi “, aggiunge Gelbrich.

Il software suddivide il design in più livelli
Prima che i robot possano entrare in funzione, viene utilizzato un software speciale come parte della pianificazione della produzione, con il quale è possibile progettare diverse varianti di design per la produzione. “Questo software viene utilizzato per creare e preparare parametricamente le geometrie, suddividerle in singoli strati e pianificare i percorsi per i robot. Sulla base di ciò, vengono derivati ​​i comandi finali del robot “, spiega Enrico Rudolph, capo del gruppo di lavoro ” Tecnologie leggere additive ” presso l’area di ricerca ” Costruzione leggera nelle costruzioni “.

Steinbeis Innovation Center FiberCrete ha sviluppato una ricetta concreta
Gli scienziati hanno implementato l’idea di stampare archi di candele come componente di riferimento insieme allo Steinbeis Innovation Center FiberCrete a Chemnitz, che ha sviluppato la formulazione appropriata del calcestruzzo fibrorinforzato. “Tutto dipende dalla giusta miscela, che può essere pompata durante il trasporto, ma deve irrigidirsi rapidamente dopo lo scarico per garantire la formazione di più strati”, afferma Henrik Funke, responsabile della ricerca e sviluppo di FiberCrete. Sono in preparazione ulteriori sviluppi di prodotto nell’area della stampa 3D del calcestruzzo. “Perché lo sviluppo di tecnologie additive automatizzate per una produzione efficiente può gettare le basi per il cambiamento nel settore delle costruzioni nel prossimo futuro”, afferma Gelbrich.

Sfondo: Erzgebirge Schwibbogen
L’arco Schwibbogen o candela è un elemento decorativo del periodo natalizio che adorna i davanzali delle case in molti luoghi. Le candele simboleggiano l’atmosfera contemplativa, un’antica tradizione che ha avuto origine nei Monti Metalliferi nel XVIII secolo.


Mario Steinebach da www.tu-chemnitz.de

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi