L’Austria ha la più alta densità di produttori di stampanti 3D al mondo

Il Rapporto Wohlers 2021 pubblicato di recente non solo conferma la resilienza dell’industria della produzione additiva durante la crisi COVID-19, ma certifica anche l’Austria al primo posto a livello mondiale per numero di produttori di sistemi AM per abitante.

L’ industria della produzione additiva (AM) è cresciuta in modo significativo nel 2020 nonostante la crisi COVID-19. Come riportato nell’ultimo Wohlers Report 2021, il mercato mondiale dell’AM è cresciuto di un enorme 7,5% a 12.758 miliardi di dollari nonostante lo stato di emergenza. Inoltre, più di $ 1,3 miliardi di capitale di rischio sono stati investiti nelle tecnologie AM. In termini reali, tuttavia, gli investimenti sono significativamente più alti, poiché gli investimenti come lo sviluppo interno di prodotti e applicazioni AM all’interno delle aziende non sono inclusi in queste cifre.

Sebbene anche alcuni produttori affermati abbiano registrato una diminuzione delle vendite di macchine, queste sono state più che compensate dalle vendite di macchine di produttori più piccoli. Nonostante la situazione economica incerta, il mercato dell’hardware AM è cresciuto del + 5,1%, quello dei servizi AM del + 9,2% e dei materiali AM del + 9,9%. Nella crisi, le aziende non hanno rinunciato alla produzione additiva, ma hanno reagito in un momento incerto con un acquisto più forte di parti stampate in 3D e un cambiamento strategico nell’espansione del proprio parco macchine a produttori innovativi e per lo più giovani. Una tendenza di cui l’Europa e l’Austria in particolare possono trarre vantaggio.

L’Austria è al quarto posto a livello mondiale tra i produttori di stampa 3D

Mentre la quota di mercato cumulativa delle apparecchiature industriali dei fornitori di sistemi statunitensi è scesa dal 43,5% al ​​42,5% e quella dei produttori israeliani dal 24,5% al ​​23,2%, l’Europa ha aumentato la propria quota di mercato dal 21,3% al 21,7% di Remove. L’Austria occupa una posizione speciale in questo senso. Con più di dieci produttori nazionali, l’Austria non solo offre un ampio portafoglio di diverse tecnologie AM, ma si colloca anche al 4 ° posto tra le nazioni con il maggior numero di produttori di sistemi in tutto il mondo. Pertanto, solo gli Stati Uniti, la Germania e la Cina hanno più produttori di dispositivi AM rispetto all’Austria, il che significa che l’Austria ha il maggior numero di produttori AM per abitante al mondo. Nonostante l’area economica più piccola, la repubblica alpina dimostra ancora una volta il suo enorme potenziale di innovazione nel campo delle tecnologie del futuro. “Lo mostrano le statistiche

L’Austria ha il più alto tasso di crescita per le domande di brevetto per la stampa 3D

L’Austria continua con entusiasmo la sua ultima storia di successo nel campo della produzione additiva. Come ha dimostrato uno studio pubblicato di recente dall’Ufficio europeo dei brevetti (EPO) , il numero di domande di brevetto AM è aumentato del 370% a livello internazionale tra il 2014 e il 2017. L’Austria, invece, ha registrato il maggior incremento di tutti i paesi e si è assicurata la prima posizione internazionale con un tasso di crescita ben al di sopra della media del 1300%. 


L’Austria è anche molto ben posizionata nel settore dei materiali
Nel 2020, la stampa 3D ha svolto un ruolo essenziale nel chiudere i colli di bottiglia delle consegne in un’ampia varietà di settori ed è stata quindi presentata a molte persone e industrie che fino a quel momento avevano poco a che fare con l’AM. Le vendite di materiale AM ​​sono aumentate del 9,9% nel 2020 a 2,105 miliardi di dollari. Mai prima d’ora è stata utilizzata così tanta produzione additiva come nell’anno corona. Per decenni, le vendite di materiali sono state guidate dai fotopolimeri (+ 3,8%), che con il 30,1% hanno anche raggiunto la quota di mercato maggiore nel 2020 (634,9 milioni di dollari). Anche le vendite di materiali metallici sono aumentate di un notevole 15,2% a 383,4 milioni di dollari. Le università austriache come l’Università di tecnologia di Vienna e la Montanuniversität Leoben giocano nello sviluppo e aziende locali come Cubicure e Lithoz giocano in entrambe le categorie oppure voestalpine gioca un ruolo importante nell’implementazione commerciale.

Be the first to comment on "L’Austria ha la più alta densità di produttori di stampanti 3D al mondo"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi