Replique di BASF

Replique di BASF vuole stampare in 3D tutti i tuoi pezzi di ricambio

L’uscita dall’incubatore di imprese Chemovator di BASF è Replique . L’azienda tedesca offre una soluzione per consentire la produzione su richiesta di pezzi di ricambio. Non solo il concetto di Replique potrebbe essere enorme, ma il fatto che sia sostenuto dalla più grande azienda chimica del mondo, BASF, ha un grande significato per la produzione additiva (AM) e l’industria in generale.

Replique osserva che i pezzi di ricambio sono costosi da produrre, immagazzinare e consegnare agli utenti, in particolare dopo che non sono più prodotti in serie. Per migliorare questo aspetto, l’azienda sta creando quella che definisce “la prima piattaforma di inventario virtuale industriale e completamente crittografata per la produzione e l’adempimento su richiesta”. Replique fa anche grandi promesse, affermando che offrirà “enormi risparmi sui costi totali e opportunità di crescita nell’aftermarket, disponibilità globale quasi illimitata dei loro ricambi e accessori, consegna locale rapida e quindi maggiore soddisfazione del cliente e fedeltà al marchio”.

“Nelle nostre interviste con oltre 50 OEM in tutti i settori, abbiamo rilevato che il 66% dei pezzi di ricambio OEM in magazzino sono per apparecchi non più in produzione. Difficoltà nella pianificazione della domanda, magazzini enormi e quantità minime di ordini elevate portano a processi costosi nella gestione dell’aftermarket “, ha affermato il dott. Max Siebert, co-fondatore. “Sappiamo che al termine della produzione in serie, con la rigenerazione e la distribuzione tradizionali, il costo di un pezzo di ricambio aumenta fino a 20 volte. Inoltre, influenza negativamente l’esperienza del cliente poiché i tempi di consegna sono lunghi. “

“La nostra crittografia end-to-end del design OEM garantisce che sia protetto molto meglio lungo tutta la catena del valore rispetto ai processi di produzione complessi e spesso non trasparenti del passato. Inoltre, applichiamo rigidi parametri di stampa e processo 3D per gli uffici di servizio e rintracciarli per garantire che tutte le parti siano stampate nella quantità richiesta e nella qualità OEM originale “, ha aggiunto. “Replique trasforma la notevole esperienza di BASF nell’ottimizzazione dei materiali AM e del design digitale in una piattaforma commerciale altamente efficiente. Fornendo stoccaggio, produzione e adempimento sicuri, abbiniamo tutto questo a un modello di servizio del 21 ° secolo che aggiunge valore diretto per gli OEM “.

Replique mira a collegare i servizi di stampa 3D, supportati da BASF con la sua esperienza in AM. Ciò include la prototipazione, l’ottimizzazione del design e le applicazioni dirette al settore per i componenti stampati in 3D industriali. Quindi, sembra che BASF voglia passare dalla chimica ai polimeri alle parti.

Ho già affermato che sarebbe interessante vedere se le aziende copiano Victrex passando dalla vendita di polimeri alla vendita di parti. Victrex vende il potente PEEK in plastica , ma, per uso medico, vuole stampare in 3D un impianto. Tali interruzioni nella catena del valore diventeranno più comuni.

In un articolo precedente , abbiamo discusso uno scenario simile che si verifica nei metalli con Sandvik. Vendendo input di basso valore ai clienti, le aziende di materiali sono ora tentate di passare alla vendita di prodotti e soluzioni di alto valore che utilizzano i propri input per ottenere una parte più vantaggiosa di una catena del valore o di un’azienda. Se la Cina mercificherà tutto, molte aziende pensano che debbano salire. Allo stesso tempo, in uno spazio più competitivo, i vecchi amici potrebbero essere diventati superflui. Le parti e le attività di lavorazione, tuttavia, sono animali molto diversi. Quindi, sarà un salto, ma l’ampiezza e la profondità della strategia BASF sta diventando chiara. Anche Mitsubishi sta facendo qualcosa di simile con il servizio AddiFab nello stampaggio di pezzi di ricambio.

BASF produce i precursori, i monomeri, i polimeri, quindi entra nel mercato dei filamenti , quindi acquista Sculpteo . Ora, il gigante chimico tedesco venderà e produrrà componenti. Per tutto il tempo, ha esaminato la produzione e come realizzare prodotti migliori con la stampa 3D. Ora che hanno un’offerta completa dalle resine per polimerizzazione in vasca, alle polveri di sinterizzazione e ai filamenti, possono affrontare molti tipi diversi di pezzi di ricambio. I loro filamenti BASF Ultrafuse saranno ora anche molto vantaggiosi per l’azienda in quanto prodotti che possono mettere a loro disposizione ancora più pezzi di ricambio. Il loro lavoro con Farsoon e l’investimento in Essentium indicano anche chi sono i produttori di macchine.

Be the first to comment on "Replique di BASF"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi