Annunciate le finaliste per il 2022 TCT Women in 3D Printing Innovator Award
 
Sono state annunciate le finaliste del TCT Women in 3D Printing Innovator Award 2022.

Svelati durante una sessione di panel dal vivo alla conferenza TIPE 3D Printing di Women in 3D Printing (Wi3DP) , i cinque finalisti sono stati selezionati da TCT e Wi3DP, un’organizzazione globale dedicata a promuovere, supportare e ispirare le donne nella produzione additiva (AM), a seguito di centinaia di candidature avanzate dalla stampa 3D e dalla comunità AM.

I finalisti sono:

Eliana Fu, Responsabile Industria, Aerospaziale e Medico | TRUMPF
Diana Kalisz, Vicepresidente, Materiali | Sistemi 3D
Ellen Lee, responsabile tecnico della produzione additiva per la ricerca e l’ingegneria avanzata | Ford Motor Company
Candice Majewski, professore ordinario di ingegneria meccanica | Università di Sheffield
Katy Milne, responsabile della strategia industriale | FlyZero
Il premio è una collaborazione tra il Gruppo TCT e Wi3DP e mette in luce le donne che guidano la carica nel settore della stampa 3D e dell’AM. Dopo aver debuttato nel 2019 , il primo destinatario del premio è stato il professor Wai Yee Yeong, direttore del programma presso il Singapore Center for 3D Printing (SC3DP).

L’annuncio di oggi segna il lancio della votazione pubblica per decidere chi si porterà a casa il TCT Wi3DP Innovator Award 2022. Inserisci ora il tuo voto .

Le votazioni si chiuderanno il 23 febbraio e il vincitore sarà presentato alla cerimonia dei TCT Awards che tornerà a Birmingham, nel Regno Unito, l’8 giugno.

Sono ora aperte anche le iscrizioni per le 11 categorie del premio TCT per tecnologia e applicazione di quest’anno  .

Incontra i finalisti
Eliana Fu, Responsabile Industria, Aerospaziale e Medico | TRUMPF

Dopo aver lavorato a lungo nella scienza dei materiali nel mondo della produzione tradizionale, Eliana Fu ha rivolto la sua attenzione alla produzione additiva presso SpaceX e poi con Relativity Space. Eliana è poi entrata a far parte di TRUMPF come Industry Manager, Aerospace & Medical. Durante questo periodo ha lavorato instancabilmente per incoraggiare donne e ragazze ad entrare nel campo dell’AM.

Diana Kalisz, Vicepresidente, Materiali | Sistemi 3D

Diana Kalisz fa parte di 3D Systems da oltre 30 anni, entrando a far parte dell’azienda nel 1989 dopo aver iniziato la sua carriera nel settore aerospaziale. Ha lavorato in una varietà di ruoli, tra cui la gestione di stampanti, software e programmi sui materiali, oltre a guidare l’organizzazione ingegneristica generale dell’azienda. Diana è un membro stimato della PEO che sostiene l’istruzione superiore per le donne.

Ellen Lee, responsabile tecnico di AM per la ricerca e l’ingegneria avanzata | Ford Motor Company

La dott.ssa Ellen Lee ha istituito il programma di ricerca AM dedicato di Ford nel 2014, svolgendo un ruolo chiave nell’intero flusso di lavoro di verifica del processo e guidando l’implementazione all’interno di Ford. Nel suo ruolo attuale, la dott.ssa Lee definisce la direzione strategica per AM e la sua integrazione in tutta l’azienda attraverso lo sviluppo della roadmap tecnologica AM, la qualificazione e la standardizzazione dei casi d’uso AM e lo sviluppo della formazione e dell’istruzione AM.

Candice Majewski, professore ordinario di ingegneria meccanica | Università di Sheffield

Da quando ha appreso di AM da studente, Candice è stata coinvolta nella ricerca e nello sviluppo di tecnologie di stampa 3D per quasi 20 anni. In qualità di docente universitario, Candice è appassionata di ispirare la prossima generazione di esperti di stampa 3D e ha continuato a insegnare a oltre mille studenti, molti dei quali hanno intrapreso una carriera nella stampa 3D.

Katy Milne, responsabile della strategia industriale | FlyZero

La dott.ssa Katy Milne è a capo della strategia industriale per il progetto FlyZero, un progetto dell’Istituto di tecnologia aerospaziale per definire le tabelle di marcia del Regno Unito per l’aviazione a emissioni zero. Prima di FlyZero, Katy era ingegnere capo di DRAMA, un progetto di produzione additiva da 14,3 milioni di sterline guidato dal Centro nazionale per la produzione additiva, che ha consentito l’adozione dell’additivo a letto di polvere metallica per la catena di approvvigionamento aerospaziale del Regno Unito.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi