Avanzamento tecnologico della stampa 3D: il paziente con tumore sternale maligno viene sottoposto a un complesso intervento chirurgico per il cancro e alla ricostruzione dell’intero sterno presso gli ospedali Manipal
Un uomo di  50 anni, originario del Bangladesh, soffriva di una forma rara e complessa di cancro in cui una grossa massa tumorale colpiva il suo osso toracico ( sterno) con le prime 8 costole sia a sinistra che a destra coinvolte.

 
Il tumore ha colpito anche il pericardio, lo strato esterno del cuore e dei polmoni. Vagava da un paese all’altro, da un ospedale oncologico all’altro solo per essere rifiutato perché non c’era una possibile soluzione al suo problema. Il caso era complesso perché anche se il cancro veniva rimosso chirurgicamente, non esisteva una soluzione praticabile per riparare l’osso toracico (sterno) e le costole, che erano essenziali per respirare normalmente. Senza di essa, il paziente dipenderebbe permanentemente dalla ventilazione meccanica.

Quando il paziente si è avvicinato agli ospedali Manipal, il team di oncologi del dottor Somashekhar SP, il dottor Rohit Kumar C insieme al dottor Ashwin Rajagopal ha valutato il paziente e ha tenuto un incontro congiunto con i chirurghi plastici, il dottor Ashok BC, il dottor Srikanth V e il dottor Anantheshwar per gestire questo caso impegnativo, determinato a salvargli la vita.

Il paziente ha avuto una storia di gonfiore davanti al torace per 6 anni senza lamentele di dispnea o palpitazioni. È stato gestito in modo conservativo in Bangladesh 6 anni fa. Quando il gonfiore nella parte anteriore del torace è tornato, è venuto in India per ulteriori cure.

Visita medica e diagnosi

I referti della sua biopsia erano indicativi di un tumore maligno.

 
Una risonanza magnetica del torace ha mostrato una massa tumorale di circa 15×12,7 cm situata sul polmone e sul cuore che aveva completamente distrutto l’intera lunghezza della porzione media dello sterno o dell’osso toracico (lo sterno è l’osso lungo piatto presente al centro del torace che collega le costole a formare la cassa toracica). Il tumore sporgeva nello spazio retrosternale (all’interno della cassa toracica) e intaccava il cuore. Anteriormente, la massa si gonfiava nello spazio sottocutaneo (lo strato più profondo della pelle) e spostava i muscoli della parete toracica attorno ad essa e lateralmente si gonfiava nei piani muscolari.

Gestione: resezione del tumore e chirurgia di ricostruzione dello sterno

Dopo aver preso il consenso informato e un’accurata valutazione preoperatoria, è stato sottoposto a un intervento chirurgico di rimozione del tumore in anestesia generale. L’intero osso toracico (sterno) e le costole sono stati rimossi senza molta perdita di sangue. Dopo la resezione del tumore, l’intero sterno e tutte le costole su entrambi i lati sono stati ricostruiti con un avanzato impianto in titanio personalizzato stampato in 3D. Il nuovo impianto è stato fissato con una nuova tecnica di perforazione e filo di titanio. L’impianto era una replica dell’osso toracico originale e delle costole che erano state rimosse durante l’intervento chirurgico. È stato realizzato su misura prima dell’intervento chirurgico con l’aiuto di immagini di scansione TC dello sterno e delle casse toraciche del paziente e della tecnologia di stampa 3D.

 
Elaborando questa nuova tecnologia, il dott. Somashekhar SP, Chairman & HOD – Surgical Oncology, Manipal Comprehensive Cancer Center, Manipal Hospitals, Bangalore, ha dichiarato: “L’intero osso toracico (sterno) e la giunzione costosternale sono stati stampati con polvere di titanio e titanio liquido e è stato formato un nuovo osso toracico (sterno) in titanio, realizzato su misura per questo paziente in base alle sue dimensioni, altezza, peso e alla porzione di scheletro da rimuovere. Si sono tenuti più incontri con i tecnici dell’azienda, gli ingegneri e il team di chirurgia oncologica e plastica di Manipal per lo stesso. Tuttavia, tali impianti sono generalmente molto pesanti fino a 5 kg. In questo caso, questo sarebbe troppo pesante per il paziente per portare un tale peso sul torace. Per rettificare lo stesso, è stata utilizzata una tecnologia a nido d’ape modificata per pesare l’osso toracico (sterno) e lo sterno <

“Tali impianti sono forti, durevoli e allo stesso tempo leggeri. Inoltre, sono ben accettati dall’organismo e meno inclini alle reazioni immunitarie e al rigetto dell’impianto. Tali impianti riducono il rischio di osteoporosi e di fratture intorno all’impianto che possono insorgere a causa di un trasferimento di stress non uniforme tra l’impianto e il tessuto osseo circostante. L’impianto stesso è stato coperto con lembi muscolari prelevati dalla parte anteriore del torace prima di chiudere la pelle”, ha aggiunto il dottor Ashok BC, consulente per la chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica, Manipal Hospital, Old Airport Road.

Recupero e dimissione del paziente

Il paziente si è ripreso senza problemi ed era fuori dalla terapia intensiva il terzo giorno dopo l’intervento chirurgico. Ha iniziato con la fisioterapia del torace ed è stato gradualmente mobilizzato. Durante la dimissione dall’ospedale, si nutriva, respirava e camminava normalmente senza complicazioni. Tornò a vivere una vita sana e normale.

“La tecnologia avanzata può essere utilizzata al giorno d’oggi per offrire cure in casi di cancro complicati, che altrimenti sarebbero considerati incurabili da molti. Il merito di questo caso va all’eccellente coordinamento tra il Manipal Comprehensive Cancer Center e il Dipartimento di chirurgia plastica e ricostruttiva, che vanta una tecnologia moderna unita a esperti nel campo della medicina che offrono speranza a milioni di malati di cancro in tutto il mondo”, ha affermato il dott. Somashekhar SP.

“La tecnologia e i materiali new age stanno aiutando i pazienti con problemi complessi a essere risolti e a riprendersi rapidamente. Questo paziente è un esempio perfetto con la combinazione di eccellenti cure mediche e tecnologia che si uniscono”, ha aggiunto il dottor Ashok B C.

In qualità di pioniere nel settore sanitario, Manipal Hospitals è tra i migliori fornitori di assistenza sanitaria in India che serve oltre 4 milioni di pazienti all’anno. Il suo obiettivo è sviluppare un quadro sanitario conveniente e di alta qualità attraverso il suo spettro di erogazione di cure multispecialistiche e terziarie e estenderlo ulteriormente all’assistenza extraospedaliera.

Con il completamento dell’acquisizione della partecipazione del 100% in Columbia Asia Hospitals Private Limited e Vikram Hospital (Bengaluru) Private Limited, la rete integrata ha oggi un’impronta pan-indiana di 27 ospedali in 15 città con oltre 7.600 posti letto e un pool di talenti 4.000 medici e un organico di oltre 11.000 dipendenti.

Manipal Hospitals fornisce cure curative e preventive complete per una moltitudine di pazienti provenienti da tutto il mondo. Manipal Hospitals è accreditato NABH, AAHRPP e la maggior parte degli ospedali della sua rete sono accreditati NABL, ER, Blood Bank e riconosciuti per l’eccellenza infermieristica. Manipal Hospitals è stato anche riconosciuto come l’ospedale più rispettato e raccomandato dai pazienti in India attraverso vari sondaggi tra i consumatori.

sterno torace e stampa 3d manipal hospitals

  

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi