L’inglese AI Build raccoglie un milione di dollari

AI BUILD RACCOGLIE 1 MILIONE DI DOLLARI PER ACCELERARE LA STAMPA 3D SU LARGA SCALA NEL SETTORE AEROSPAZIALE E AUTOMOBILISTICO

Lo sviluppatore londinese di intelligenza artificiale (AI) e robotica di stampa 3D Ai Build ha raccolto 1 milione di dollari per accelerare la commercializzazione della sua piattaforma software AiSync.

Il round di finanziamento è stato condotto dalla società di venture capital SuperSeed e ha visto la partecipazione dell’imprenditore William Tunstall-Pedoe, uno degli inventori dietro l’ Assistente vocale Alexa di Amazon .

Con il finanziamento, Ai Build sta cercando di portare la sua tecnologia automatizzata basata sull’intelligenza artificiale a più produttori globali di primo livello nei settori aerospaziale e automobilistico al fine di accelerare la stampa 3D su larga scala in questi settori.

“Anche se la stampa 3D ha fatto molta strada, è ancora estremamente difficile produrre parti grandi e complesse con la coerenza richiesta dall’industria manifatturiera”, ha affermato Daghan Cam, fondatore e CEO di Ai Build C. “Al momento, la preparazione delle parti che richiedono solo poche ore di stampa richiedono settimane o mesi ai produttori. La mancanza di automazione è la barriera.

“PER RISOLVERE QUESTO PROBLEMA, UTILIZZIAMO ALGORITMI E DATI INTELLIGENTI PER LA MASSIMA EFFICIENZA, AFFIDABILITÀ E SCALABILITÀ. SIAMO MOLTO ENTUSIASTI E ONORATI DI ESSERE SOSTENUTI DA INVESTITORI CHE CONDIVIDONO LA NOSTRA VISIONE PER CREARE LE FABBRICHE DEL FUTURO “.

Nel 2017, Ai Build ha integrato l’IA nei suoi sistemi robotici per abilitare la stampa 3D su larga scala e subito dopo ha lanciato il suo Ai Build Bundle per la produzione additiva autonoma, composto dal suo software basato su cloud AiSync, dal suo estrusore robotico AiMaker e da AiCell – un recinto per AiMaker.

AiMaker è un estrusore “intelligente” che può essere collegato a un braccio robotico, AiCell è una camera riscaldata che mantiene costante la temperatura dell’area di costruzione e Ai Sync serve per la gestione dell’estrusore e la raccolta di punti dati per il feedback. Una flotta di AiMakers in fabbrica può essere controllata e monitorata utilizzando AiSync da qualsiasi parte del mondo.

Nel 2018, Ai Build è stata nominata dai nostri lettori per un 3D Printing Industry Award nella categoria “ Startup della stampa 3D dell’anno ” . Subito dopo, l’azienda ha annunciato una partnership con 3DVinci Creations, l’ ufficio di servizi di stampa 3D con sede a Dubai, per distribuire il suo pacchetto di abbonamento Factory-as-a-Service negli Emirati Arabi Uniti (EAU). Ai Build continua anche a lavorare con Kuka Robotics, uno specialista nella collaborazione uomo-robot, i cui bracci robotici sono stati impiegati nel concetto di fabbrica intelligente Robotic Composite di Stratasys e nella “Fabbrica del domani ” di Concept Laser .

Da allora, Ai Build ha apportato miglioramenti alla sua piattaforma, come l’integrazione di visione artificiale e intelligenza artificiale per fornire uno strumento di ispezione della qualità in tempo reale per migliorare l’accuratezza della stampa 3D su larga scala, oltre ad aumentare le dimensioni di costruzione di AiMaker e migliorarne Capacità di visione 3D . Alla fine del 2019, l’azienda ha stretto una partnership con il fornitore tedesco di apparecchiature industriali Hans Weber Maschinenfabrik che ha visto il suo software utilizzato per il funzionamento dei nuovi sistemi di estrusione su larga scala di Hans Weber.

Sin dal lancio della piattaforma software, la tecnologia di Ai Build è stata adottata da più produttori nei settori automobilistico, aerospaziale e della difesa, con clienti iniziali tra cui team di Formula 1 e diversi marchi automobilistici. La società è stata anche selezionata per partecipare all’ATI Boeing Accelerator e ha già iniziato a lavorare con GKN Aerospace e Rolls-Royce insieme a Boeing .

Finora, Ai Build afferma che la sua piattaforma basata sull’intelligenza artificiale ha consentito ai suoi primi clienti di ottenere una riduzione del 90% dei costi di manodopera e ha anche ridotto del 70% i tentativi di stampa falliti. La società spera che gli ultimi finanziamenti le consentiranno di commercializzare ulteriormente la sua tecnologia e raggiungere più produttori di primo livello nei settori aerospaziale e automobilistico.

“Daghan e il suo team di AI Build stanno già facendo affari con alcune delle principali aziende automobilistiche e industriali del mondo, ma questo è solo il primo passo di ciò che possono fare”, ha affermato Mads Jensen, Managing Partner di SuperSeed. “La produzione additiva ha il potenziale per cambiare il modo in cui vengono realizzate le cose e, con la maturazione della tecnologia, c’è una domanda sempre crescente di automatizzare e ottimizzare il processo. Ai Build è ben posizionato per sfruttare questa opportunità sulla base degli oltre cinque anni di ricerca e sviluppo che sono stati inseriti nella piattaforma.

“IN SUPERSEED SOSTENIAMO FONDATORI TECNICI INTELLIGENTI CHE STANNO CERCANDO DI TRASFORMARE IL MODO IN CUI GLI AFFARI VENGONO FATTI USANDO LA TECNOLOGIA, E QUESTA DESCRIZIONE SI ADATTA PERFETTAMENTE AL TEAM DI AI BUILD.”

Be the first to comment on "L’inglese AI Build raccoglie un milione di dollari"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi