Lucas VRTech ha progettato e stampato in 3D un paio di guanti VR per il rilevamento delle dita a basso costo da utilizzare nella realtà virtuale

YOUTUBER SVILUPPA GUANTI VR STAMPATI IN 3D OPEN SOURCE PER SOLI $ 22

Uno studente YouTuber di nome Lucas VRTech ha progettato e stampato in 3D un paio di guanti per il rilevamento delle dita a basso costo da utilizzare nella realtà virtuale.

Chiamati LucidVR , i guanti open source sono attualmente in iterazione tre e garantiscono agli utenti la possibilità di tracciare con precisione le proprie dita senza l’uso di controller VR dedicati. Lucas sta attualmente aggiungendo feedback tattile ai guanti, il che significa che consentiranno agli utenti di sentire gli oggetti virtuali come se fossero davvero nelle loro mani.

Calcolando tutti i costi dei componenti e dei filamenti, il progetto LucidVR è costato a Lucas solo $ 22 ($ 11 per mano). I dispositivi sono già stati testati in numerosi giochi VR come Half Life Alyx e Pavlov VR e funzionano a meraviglia.

Lucas, riferendosi all’imminente quarta iterazione, spiega: “Il guanto tattile VR che sto cercando di creare avrà sia il rilevamento delle dita che il tatto, in modo che tu possa prendere un oggetto e sentirlo nella tua mano”.

La capacità di raccogliere un oggetto virtuale e di sentirlo davvero nel palmo della tua mano è il passo successivo verso la full immersion nella realtà virtuale. Aziende come VRgluv e HaptX stanno già sviluppando tali dispositivi, ma i costi elevati rendono questi prodotti inaccessibili al consumatore medio. In quanto tali, vengono spesso utilizzati dalle imprese solo per scopi di formazione basati sulla realtà virtuale, piuttosto che per giochi e altre attività ricreative.

Lucas aggiunge: “Io stesso sono ossessionato dalla realtà virtuale e volevo davvero quell’esperienza, quindi ho deciso di provare a costruire dei guanti per la realtà virtuale da solo. È iniziato come un progetto divertente su cui lavorare da solo, ma ora è diventata una missione per me aiutare a rendere i guanti tattili VR alla portata del consumatore medio “.

Esistono diversi modi per monitorare i movimenti delle dita, ma il modo più semplice ed economico è usare le corde. Attaccando le corde alla punta delle dita con anelli stampati in 3D e tappi per le dita, puoi misurare la distanza di trazione di una corda, che può essere tradotta in serrature a pugno ed estensioni delle dita. Quando si tratta di feedback tattile, le corde possono essere utilizzate anche per tirare indietro le dita, simulando la forza di un oggetto nella tua mano.

Per misurare questi tiri delle corde, Lucas ha utilizzato un potenziometro, la stessa cosa che si trova sotto la manopola del volume di una chitarra elettrica. I potenziometri cambiano le loro resistenze elettriche in base a quanto è ruotata la manopola, quindi possono essere utilizzati per mappare queste resistenze ai tiri delle corde causati dai movimenti delle dita.

Il passo successivo è stato quello di fornire una forza contraria alle dita, per garantire che le corde fossero sempre sotto tensione costante e si ritirassero all’indietro quando i pugni non erano chiusi. Per questo, Lucas ha semplicemente utilizzato un set di bobine per badge ID retrattili, che ha trovato online per 30 centesimi l’una.

Per legare tutto insieme, i guanti sono alimentati da un piccolo microcontrollore Arduino che esegue un programma Python. Il programma, sviluppato dallo stesso Lucas, prende i dati dai potenziometri e li traduce in un paio di mani virtuali in VR. Per tenere traccia della posizione delle mani stesse, comprese le loro rotazioni, gli utenti possono utilizzare le fotocamere di un Oculus Quest 2 o accessori aggiuntivi come un VIVE Tracker .

Lucas ha reso open source tutto il suo lavoro sul progetto, con l’aiuto di Danwillm . Tutti i file STL necessari e il codice del driver possono essere trovati sulla pagina del progetto LucidVR https://hackaday.io/project/178243-lucidvr-budget-haptic-glove

Be the first to comment on "Lucas VRTech ha progettato e stampato in 3D un paio di guanti VR per il rilevamento delle dita a basso costo da utilizzare nella realtà virtuale"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi