L’Università di Scienze Applicate di Münster ha ora creato un nuovo MakerSpace nel campus di Steinfurt . Nel nuovo laboratorio creativo e prototipale , studenti e personale universitario possono utilizzare stampanti 3D e scanner 3D , un laser cutter, una fresatrice CNC , strumenti elettronici e molto altro per sperimentare idee e realizzare le prime bozze.

“Tutto è possibile, dal progetto e la tesi all’idea di start-up”, afferma il coordinatore di MakerSpace Sascha Wagner. Il MakerSpace è aperto da lunedì 2 agosto. Il nuovo laboratorio è in progettazione dalla fine del 2020. In collaborazione con TAFH Münster GmbH, sono coinvolti i dipartimenti di ingegneria fisica, ingegneria meccanica, energia – edilizia – ambiente, ingegneria elettrica e informatica, nonché l’Istituto per l’amministrazione tecnica delle imprese (ITB) del Centro interdisciplinare di Münster (MCI) .

Di conseguenza, MakerSpace è collegato ai laboratori e ai workshop del campus. Chiunque realizzi un prototipo può quindi farlo produrre professionalmente nel centro laser o nell’officina centrale. “Questo favorisce lo scambio tra i dipartimenti”, afferma il Prof. Dr. Alexander Riedl come decano del dipartimento di ingegneria fisica per conto dei suoi colleghi preside del campus. “All’università promuoviamo i talenti di domani”, afferma Carsten Schröder, vicepresidente di FH per il trasferimento, la cooperazione e l’innovazione. “Il nuovo MakerSpace aiuta a sviluppare le idee e le competenze dei nostri studenti.”

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi