MAMBO la “prima barca al mondo” stampata in 3D in materiale termoindurente in fibra di vetro al Salone nautico di Genova 2020

LA PRIMA BARCA AL MONDO” IN VETRORESINA STAMPATA IN 3D A DEBUTTARE AL SALONE NAUTICO DI GENOVA 2020

La start-up tecnologica Moi Composites mostrerà la “prima barca al mondo” stampata in 3D in materiale termoindurente in fibra di vetro continua al salone nautico di Genova 2020 , dal 1 al 6 ottobre.

Svelata per la prima volta a Formnext 2019 , la Motor Additive Manufacturing BOat (MAMBO) è stata prodotta da Continuous Fiber Manufacturing (CFM), una tecnologia di stampa 3D brevettata che prevede l’uso di robot guidati da algoritmi generativi.

“Abbiamo partecipato al salone nautico di Genova nel 2017, ed è stato durante questo evento che abbiamo avuto l’idea di realizzare MAMBO”, ha dichiarato Gabriele Natale, CEO e co-fondatore di Moi Composites. “Prima abbiamo visto il progetto prendere forma, poi realizzarlo e finalmente MAMBO è arrivato oggi al mare. Abbiamo una barca stampata in 3D, migliorando il concetto di personalizzazione con un design unico nel suo genere creato e su misura dalla mente dell’armatore, per dare a tutti l’opportunità di capire e vivere il mare a modo loro “.

La stampa 3D viene utilizzata su scala crescente nei settori marittimo, marittimo e navale e ha visto investimenti significativi negli ultimi due anni.

Nel 2018, il Maine Technology Institute (MTI), un servizio di sviluppo aziendale, ha assegnato $ 500.000 all’Università del Maine Advanced Structures and Composites Center , consentendo ai ricercatori di esplorare modi per stampare in modo economico strutture di barche in 3D su larga scala. Un anno dopo, il centro ha ricevuto tre Guinness World Records per il più grande prototipo di stampante 3D polimerica al mondo, il più grande oggetto stampato in 3D solido e la più grande barca stampata in 3D .

Altrove, il Computer Science and Artificial Intelligence Laboratory (CSAIL) del MIT ha sviluppato una flotta di imbarcazioni autonome stampabili in 3D , mentre il National Additive Manufacturing Innovation Cluster (NAMIC) e l’Autorità portuale marittima (MPA) di Singapore hanno firmato un Memorandum of Understanding (MoU) per collaborare al digitalizzazione e avanzamento della produzione nel settore marittimo, in particolare con la stampa 3D. Poco dopo, Thyssenkrupp Marine Systems e la Defense Science and Technology Agency (DSTA) di Singapore hanno anche firmato un MoU per esplorare la produzione additiva e l’analisi dei dati per le applicazioni navali.

Più recentemente, la società di ricerca navale del Dipartimento della Difesa Navatek e l’ Università del Maine hanno ottenuto un contratto da 5 milioni di dollari dall’Office of Naval Research (ONR) per far avanzare i materiali di stampa 3D e i processi di produzione per la costruzione e l’ottimizzazione delle navi della Marina e del Corpo dei Marines. .

Guidato da Moi Composites, il progetto ha riunito esperti del settore dell’automazione, dei materiali compositi e della nautica, tra cui Autodesk , Catmarine , Confindustria Nautica , Mercury Marine , MICAD, Osculati e Owen’s Corning .

Con una larghezza di 6,5 metri per 2,5 metri, la barca stampata in 3D pesa circa 800 kg e vanta un sistema di navigazione e un motore da 115 cv. Lo scafo di MAMBO forma una forma a triangolo rovesciato basata sul famoso design Arcidiavolo di Sonny Levi .

Utilizzando il processo CFM, le sezioni della barca sono state stampate in 3D utilizzando due robot KUKA Quantec High Accuracy presso la sede di Moi a Milano e l’ Advanced Manufacturing Facility (AMF) di Autodesk a Birmingham, Regno Unito. Le macchine robotiche hanno depositato fibre continue infuse con resina termoindurente per creare la fibra- parti rinforzate, che presentavano caratteristiche meccaniche simili a quelle della vetroresina unidirezionale. Una volta stampate, le parti sono state unite e laminate per produrre una struttura sandwich monopezzo.

In totale, il processo di progettazione e stampa è durato due mesi. Fin dalla sua concezione, MAMBO ha vinto il premio speciale per la nautica da diporto dal consiglio di amministrazione di Monaco Yachting Cluster e ha portato a casa il premio per la scelta del pubblico per la Mark Challenge 2020 .

Be the first to comment on "MAMBO la “prima barca al mondo” stampata in 3D in materiale termoindurente in fibra di vetro al Salone nautico di Genova 2020"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi