Markforged fornisce centinaia di stampanti 3D ai partecipanti al progetto DIAMOnD



Markforged ha distribuito la sua prima ondata di stampanti 3D ai produttori con sede nel Michigan come parte del Progetto DIAMOnD , un’iniziativa nata in risposta alla pandemia COVID-19 che spera di migliorare l’agilità produttiva della regione.

Il progetto DIAMOnD è sinonimo di produzione distribuita, indipendente, agile, su richiesta ed è stato istituito da Automation Alley per “ affrontare l’urgente necessità di spostare le aziende nell’era della produzione digitale ” e aiutare lo stato del Michigan a rispondere meglio alle interruzioni future. Più di 200 produttori hanno ora ricevuto stampanti, il che significa che possono immediatamente iniziare a stampare dispositivi di protezione individuale come e quando richiesto, sfruttando la tecnologia per soddisfare altre esigenze.

Si dice che il progetto diventerà presto la più grande rete di risposta alle emergenze al mondo per la stampa di parti su richiesta e dovrebbe consentire ai produttori partecipanti di mantenere le loro linee di produzione e migliorare la loro versatilità. I produttori accettati nel progetto riceveranno una stampante 3D da Markforged del valore di oltre $ 20.000 senza alcun costo, una guida su come passare dalle operazioni legacy alla produzione digitale, una “ valutazione del settore 4.0 ” che determinerà quali opportunità digitali si adattano meglio le loro esigenze e un investimento finanziario che li sosterrà nell’acquisto di industria 4.0 e tecnologie digitali.

La stampante 3D desktop Mark 2 di Markforged e la piattaforma industriale X7 sono i sistemi di stampa 3D che i produttori riceveranno, mentre la tecnologia cloud Azure di Microsoft aiuterà a garantire che ogni stampante si connetta a un cloud centralizzato abilitato alla blockchain che deve essere gestito da Automation Alley. Le aziende coinvolte nel progetto includono HERCO Group , un fornitore di stampi pressofusi e soluzioni per attrezzature; Accufacture , un’azienda di produzione di automazione; e concetti di valvola personalizzata(CVC), un produttore di prodotti liquidi e gas per marchi come Nestlé, GE, Citgo e PepsiCo. Si farà affidamento su tutte le società per la produzione di DPI non appena gli ordini saranno garantiti, mentre gli affari verranno acquisiti anche per componenti non DPI e i produttori potranno sfruttare le stampanti anche per le proprie esigenze. CVC, ad esempio, intende produrre utensili e attrezzature con la sua macchina Markforged.

“C’è un potenziale illimitato per la stampa 3D e sta iniziando a svilupparsi nel Michigan”, ha commentato Tom Kelly, direttore esecutivo e CEO di Automation Alley. “Con Project DIAMOnD, i produttori del Michigan stanno impostando il ritmo per ciò che è possibile. In Automation Alley, siamo ansiosi di dirigere questa iniziativa e misurare l’impatto che ha sulla produzione di apparecchiature sanitarie e su altre parti critiche per la catena di fornitura in più settori “.

“La produzione additiva è sempre stata nei nostri pensieri”, ha dichiarato Michael Tor, ingegnere associato presso CVC. “Dopo aver ricevuto questa borsa di studio e aver parlato con Markforged, è stato allora che i nostri occhi hanno iniziato ad aprirsi. Guardavo le notizie locali e vedevo queste incredibili storie di persone comuni, non necessariamente ingegneri, che mi davano una mano. Adesso dobbiamo fare lo stesso. Questo progetto offre ai concetti di valore personalizzato la possibilità di utilizzare le proprie capacità per aiutare i membri della nostra comunità e ha contribuito a dare il via al nostro obiettivo di introdurre la produzione additiva nell’azienda “.

“Tradizionalmente, i governi hanno mantenuto reti speciali dedicate alla distribuzione di informazioni e beni durante le emergenze, ma questa sarà la prima rete di risposta in grado di produrre effettivamente parti e oggetti tangibili su richiesta in base alle necessità”, ha aggiunto Michael Kelly, Direttore della stampa System Engineering presso Markforged. “Dalla stampa di DPI all’abilitazione della resilienza della catena di fornitura di massa, questa iniziativa mostra la potenza di una rete di stampa 3D digitale connessa al cloud. La nostra speranza è che, attraverso i nostri contributi, i produttori possano trovare modi unici ed efficaci per contribuire agli sforzi di soccorso di COVID-19 e continuare a innovare con le nostre stampanti per gli anni a venire “.

Be the first to comment on "Markforged fornisce centinaia di stampanti 3D ai partecipanti al progetto DIAMOnD"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi