Materialise ha utilizzato la sua stampa 3D e le sue tecnologie software per supportare un nuovo trapianto simultaneo della faccia e delle mani

LA STAMPA 3D E IL SOFTWARE MATERIALISE SUPPORTANO IL PRIMO TRAPIANTO DI FACCIA E DOPPIA MANO AL MONDO

Il fornitore belga di software e servizi Materialise ha utilizzato la sua stampa 3D e le sue tecnologie software per supportare un nuovo trapianto simultaneo di doppia mano e faccia.

In quella che si ritiene essere la prima al mondo, i chirurghi della NYU Langone Health hanno collaborato con Materialise per sviluppare guide chirurgiche personalizzate, che hanno consentito loro di eseguire con precisione la complessa procedura. I medici hanno anche utilizzato il software di scansione dell’azienda per pianificare in anticipo l’operazione, scoprendo che non solo ha accelerato il trattamento, ma ha migliorato le possibilità di sopravvivenza del loro paziente di 22 anni.

“La chirurgia dei trapianti complessa come questa presenta sfide nuove e uniche”, ha affermato il dott. Eduardo D. Rodriguez, che ha guidato il team. “La pianificazione virtualmente dell’intervento in 3D e la creazione di strumenti stampati in 3D specifici per il paziente offrono ulteriori informazioni nella fase preoperatoria e maggiori livelli di velocità e precisione “.

In qualità di agenzia di servizi, Materialise offre un’ampia offerta ai suoi clienti che si rivolge a una vasta gamma di settori, ma recentemente l’azienda ha mostrato un vivo interesse per le applicazioni mediche della stampa 3D. L’azienda, che ha convalidato per la prima volta i sistemi di Stratasys per l’uso negli ospedali già nel 2018, ha ora creato un ampio portafoglio sanitario.

Oltre a fornire parti di grado medico ai clienti su richiesta, Materialise sviluppa anche i suoi pacchetti software OrthoView, SurgiCase, Mimics inPrint e PROPLAN CMF. I programmi, che consentono ai chirurghi di prepararsi per le operazioni utilizzando modelli 3D, sono stati continuamente aggiornati e il software Mimics Enlight ha ottenuto l’approvazione della FDA per le procedure cardiovascolari nel giugno 2019.

Allo stesso modo, l’azienda ha investito molto in altre aziende mediche come mezzo per aumentare le applicazioni delle sue tecnologie. Ad esempio, nel 2019 Materialise ha investito 2,5 milioni di euro nella società biotech Fluidda con l’obiettivo di portare la stampa 3D in pneumologia e ha acquisito il 75% di Engimplan per portare impianti additivi nel mercato brasiliano.

Basandosi su questo approccio, Materialise ha ora trovato un’altra nuova applicazione per le sue tecnologie e ha lavorato con un team di 16 chirurghi con sede a Langone Health per ottimizzare la prima procedura di trapianto simultaneo al mondo.

Nel 2019, i medici che lavorano presso Langone Health hanno ricevuto un ricovero che aveva avuto un incidente stradale. La vittima maschio senza nome aveva subito gravi ustioni lasciandolo con ferite al viso e ad entrambe le braccia, e danni così significativi ai suoi tessuti molli che sarebbe stato difficile per lui vivere una vita normale mai più.

Fortunatamente per lui, i chirurghi della Langone Health hanno scelto di collaborare con Materialise, per mettere a punto un trapianto complesso che lo avrebbe messo sulla strada della guarigione. Per un periodo di 14 mesi, il team ha utilizzato modelli 3D per sviluppare un piano chirurgico per l’operazione, che ha permesso ai medici di visualizzare l’esatta struttura ossea del paziente.

La pre-pianificazione ha inoltre consentito ai medici di posizionare virtualmente diversi impianti sul modello, per ottimizzare il loro adattamento anatomico. Una volta che il piano era pronto, Materialise ha implementato il suo portafoglio di stampanti 3D per creare strumenti chirurgici specifici per il paziente come guide di taglio e perforazione, che hanno aiutato i medici a posizionare i loro strumenti e ad accelerare la procedura.

Materializza anche etichette identificative sterilizzabili stampate in 3D per nervi e vasi sanguigni, nonché modelli che sono stati utilizzati durante il trasporto del donatore e stecche distribuite all’interno della ricostruzione dei tessuti. Secondo Bryan Crutchfield, VP e GM di Materialise North America, le tecnologie dell’azienda stanno diventando una necessità per le pratiche moderne.

“La pianificazione basata su immagini e la stampa 3D medica hanno rivoluzionato completamente la cura personalizzata del paziente”, ha affermato Crutchfield. “Di conseguenza, i principali ospedali stanno adottando i servizi di pianificazione e stampa 3D come parte delle loro pratiche mediche, perché creano un livello di prevedibilità che sarebbe altrimenti impossibile da raggiungere”.

Be the first to comment on "Materialise ha utilizzato la sua stampa 3D e le sue tecnologie software per supportare un nuovo trapianto simultaneo della faccia e delle mani"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi