Meta Additive riceve 1,2 milioni di sterline da Innovate UK Smart

META ADDITIVE SI ASSICURA £ 1,2 MILIONI DI SOVVENZIONE INNOVATE UK SMART PER FAR PROGREDIRE LA TECNOLOGIA DEL BINDER JETTING

Meta Additive , uno spin-out di stampa 3D dell’Università di Liverpool , nel Regno Unito, ha ricevuto una sovvenzione Innovate UK Smart di 1,2 milioni di sterline per far avanzare ulteriormente la sua tecnologia proprietaria di binder jetting.

Fondato nel 2019 dalla dott.ssa Kate Black, ricercatrice di produzione additiva ed esperta in materiali per la stampa a getto d’inchiostro, Meta Additive è supportata da un forte background di metalli e ceramica. Grazie all’esperienza di Black nei materiali, l’azienda è focalizzata sullo sviluppo di un approccio chimico alla stampa 3D e detiene già una serie di brevetti per completare la sua macchina binder jetting. Con l’obiettivo finale di facilitare la produzione di massa per i settori automobilistico, aerospaziale e medico, il processo relativamente nuovo di binder jetting dell’azienda raggiunge densità di parti elevate e tassi di ritiro ridotti.

Black afferma: “Meta Additive è una nuova società spin-out dell’Università di Liverpool in prima linea nello sviluppo della prossima generazione di tecnologie di produzione additiva per estendere la stampa 3D a un futuro 4D. Siamo lieti di ricevere questa sovvenzione Innovate UK Smart che, in collaborazione con i nostri partner, ci sosterrà nel portare avanti il ​​BJP e ci aiuterà a far progredire questa tecnologia trasformativa “.

Il binder jetting è una delle sette principali tecnologie di produzione additiva e prevede la spruzzatura di un legante liquido su un letto di materiale in polvere. Il legante funge da adesivo, fondendo la polvere grezza in strati solidi che possono quindi essere impilati uno sopra l’altro per formare forme 3D.

La sovvenzione di 1,2 milioni di sterline è stata ottenuta in collaborazione con il Manufacturing Technology Center (MTC), la società chimica EpiValence e il fornitore di testine di stampa a getto d’inchiostro Xaar , i partner industriali di Meta. La società ha già dichiarato che il finanziamento sarà utilizzato per guidare un imminente progetto biennale, in base al quale il team di Black si sforzerà di sviluppare formulazioni di agenti leganti completamente nuove, con alti carichi solidi, da utilizzare con le materie prime in polvere di EpiValence.

Il lavoro analizzerà i sistemi leganti gerarchici con modelli computazionali multiscala per determinare in modo più intelligente nuove combinazioni chimiche. Il team modellerà anche i profili di sinterizzazione per informare gli utenti su come progettare al meglio le loro parti per ridurre al minimo il ritiro durante i trattamenti termici e la post-elaborazione.

Il professor Anthony Hollander, Pro-Vice-Cancelliere per la ricerca e l’impatto presso l’Università di Liverpool, ha aggiunto: “Meta Additive è l’ultimo esempio di tecnologia innovativa dell’Università di Liverpool tradotta in una nuova opportunità di business per creare un impatto economico positivo. Siamo orgogliosi di aver supportato Meta Additive, tramite l’IP Commercialization Team dell’Università e gli investimenti di University Enterprise Fund, e auguriamo al team Meta un grande successo in futuro “.

META ADDITIVE SI ASSICURA £ 1,2 MILIONI DI SOVVENZIONE INNOVATE UK SMART PER FAR PROGREDIRE LA TECNOLOGIA DEL BINDER JETTING

Meta Additive , uno spin-out di stampa 3D dell’Università di Liverpool , nel Regno Unito, ha ricevuto una sovvenzione Innovate UK Smart di 1,2 milioni di sterline per far avanzare ulteriormente la sua tecnologia proprietaria di binder jetting.

Fondato nel 2019 dalla dott.ssa Kate Black, ricercatrice di produzione additiva ed esperta in materiali per la stampa a getto d’inchiostro, Meta Additive è supportata da un forte background di metalli e ceramica. Grazie all’esperienza di Black nei materiali, l’azienda è focalizzata sullo sviluppo di un approccio chimico alla stampa 3D e detiene già una serie di brevetti per completare la sua macchina binder jetting. Con l’obiettivo finale di facilitare la produzione di massa per i settori automobilistico, aerospaziale e medico, il processo relativamente nuovo di binder jetting dell’azienda raggiunge densità di parti elevate e tassi di ritiro ridotti.

Black afferma: “Meta Additive è una nuova società spin-out dell’Università di Liverpool in prima linea nello sviluppo della prossima generazione di tecnologie di produzione additiva per estendere la stampa 3D a un futuro 4D. Siamo lieti di ricevere questa sovvenzione Innovate UK Smart che, in collaborazione con i nostri partner, ci sosterrà nel portare avanti il ​​BJP e ci aiuterà a far progredire questa tecnologia trasformativa “.

Il binder jetting è una delle sette principali tecnologie di produzione additiva e prevede la spruzzatura di un legante liquido su un letto di materiale in polvere. Il legante funge da adesivo, fondendo la polvere grezza in strati solidi che possono quindi essere impilati uno sopra l’altro per formare forme 3D.

La sovvenzione di 1,2 milioni di sterline è stata ottenuta in collaborazione con il Manufacturing Technology Center (MTC), la società chimica EpiValence e il fornitore di testine di stampa a getto d’inchiostro Xaar , i partner industriali di Meta. La società ha già dichiarato che il finanziamento sarà utilizzato per guidare un imminente progetto biennale, in base al quale il team di Black si sforzerà di sviluppare formulazioni di agenti leganti completamente nuove, con alti carichi solidi, da utilizzare con le materie prime in polvere di EpiValence.

Il lavoro analizzerà i sistemi leganti gerarchici con modelli computazionali multiscala per determinare in modo più intelligente nuove combinazioni chimiche. Il team modellerà anche i profili di sinterizzazione per informare gli utenti su come progettare al meglio le loro parti per ridurre al minimo il ritiro durante i trattamenti termici e la post-elaborazione.

Il professor Anthony Hollander, Pro-Vice-Cancelliere per la ricerca e l’impatto presso l’Università di Liverpool, ha aggiunto: “Meta Additive è l’ultimo esempio di tecnologia innovativa dell’Università di Liverpool tradotta in una nuova opportunità di business per creare un impatto economico positivo. Siamo orgogliosi di aver supportato Meta Additive, tramite l’IP Commercialization Team dell’Università e gli investimenti di University Enterprise Fund, e auguriamo al team Meta un grande successo in futuro “.

Be the first to comment on "Meta Additive riceve 1,2 milioni di sterline da Innovate UK Smart"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi