MolyWorks collabora con il Politecnico di Singapore per far progredire l’AM in metallo nelle industrie marittime e offshore

Il Politecnico di Singapore e la MolyWorks Materials Corporation hanno firmato un MOU per accelerare l’adozione della tecnologia di produzione additiva e riciclaggio dei metalli per l’industria marittima e offshore (per gentile concessione del Politecnico di Singapore/MolyWorks Materials Corporation)
 
MolyWorks Materials Corporation, Los Gatos, California, USA, e il Politecnico di Singapore hanno firmato un Memorandum of Understanding (MOU) che mira ad accelerare l’adozione della produzione additiva di metalli e della tecnologia di riciclaggio dei metalli per l’industria marittima e offshore. La collaborazione mirerà anche a trasformare digitalmente la catena di approvvigionamento e promuovere la sostenibilità all’interno del settore.

La cerimonia della firma si è svolta alla MarineTech Exhibition, tenuta in concomitanza con la Singapore Maritime Week (SMW) 2022, ed è stata assistita dal Senior Minister of State for Transport Chee Hong Tat.

Il protocollo d’intesa vedrà entrambe le parti impegnarsi in sforzi di collaborazione per quanto segue:

Sostenere le migliori pratiche del settore in AM di componenti navali e pezzi di ricambio per l’inventario digitale e innovazioni nel riciclaggio dei materiali per migliorare la sostenibilità nel settore marittimo e offshore
Sviluppo di nuove leghe metalliche e processi AM per ampliare la gamma di materiali adatti all’industria marittima e offshore
Costruire un database condiviso per dati e conoscenze AM
Formare la forza lavoro del settore per garantire che i professionisti dei settori marittimo e offshore siano dotati del giusto mix di abilità, conoscenze e competenze per adottare e implementare AM.
Secondo quanto riferito, entrambe le parti ingaggeranno più di trenta società marittime e offshore locali per avviare progetti congiunti di settore e ricerca e sviluppo e reclutare oltre dieci studenti per far parte del crescente ecosistema di startup deep tech a Singapore.

Georgina Phua, vice preside (sviluppo), Politecnico di Singapore, ha dichiarato: “La produzione additiva è una tecnologia promettente che crea opportunità per promuovere la sostenibilità e trasformare pratiche commerciali sostenibili nel settore marittimo e offshore. Si tratta di un’eccellente collaborazione in cui il Centro di innovazione per la produzione additiva del Politecnico di Singapore contribuirà e condividerà le proprie competenze e strutture per accelerare la maturità progettuale e l’adozione della produzione additiva a Singapore”.

“Condividiamo una visione comune con i nostri partner del settore per sfruttare il potenziale di questa tecnologia emergente per promuovere l’innovazione nello sviluppo e nel riciclaggio dei materiali metallici e ridurre i costi nella produzione di nuovi materiali e nella gestione digitale dell’inventario”, ha continuato Phua. “Come parte dei nostri sforzi di educazione alla sostenibilità, ci impegniamo a fornire ai nostri professionisti del settore e ai giovani studenti le conoscenze, le competenze e i valori per applicare questa tecnologia per avere un maggiore impatto sullo sviluppo della sostenibilità per le attività marittime e offshore”.

Phil Ward, Global Chief Executive Officer, MolyWorks Materials Corporation, ha commentato: “Molyworks è molto lieta di collaborare con il Politecnico di Singapore, applicando congiuntamente la nostra esperienza per accelerare le capacità di produzione additiva per l’industria marittima, consentendo l’uso di metalli ecologici, a basse emissioni di carbonio e sostenibili leghe. La nostra espansione a Singapore porta la produzione locale di leghe esistenti e nuove, migliorando ulteriormente le capacità dell’ecosistema locale di AM per il settore marittimo che è stato sviluppato negli ultimi anni con l’aiuto di MPA, NAMIC, SSA e altre parti interessate. Non vediamo l’ora di consentire l’economia ciclica dei metalli a Singapore”.

Kenneth Lim, Assistant Chief Executive (Industria), Maritime Port Authority of Singapore (MPA), ha aggiunto: “MPA accoglie con favore la partnership tra Singapore Polytechnic e Molyworks poiché la loro collaborazione integrerà gli sforzi di Maritime Singapore per promuovere materiali più ecologici per la catena di approvvigionamento AM e supporta il miglioramento delle competenze di talenti e capacità. L’industria marittima di Singapore è stata una delle prime pioniera nella tecnologia di produzione additiva (AM) per le navi e le tecnologie portuali. In questi ultimi tre anni di programmi industriali congiunti, la Maritime and Port Authority di Singapore, insieme al National Additive Manufacturing Innovation Cluster e alla Singapore Shipping Association, ha catalizzato una comunità in crescita di utenti marittimi, fornitori di servizi e sviluppatori di tecnologia per AM”.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi