Nexa3D lancia il materiale xCast per la stampa 3D di modelli di microfusione

Nexa3D ha annunciato la disponibilità commerciale di un nuovo materiale su misura per la produzione additiva di modelli di microfusione sulla sua macchina NXE400.

Si dice che il materiale xCast sia l’ideale per la produzione in serie di fonderie di parti metalliche piccole, grandi e complesse in una varietà di settori industriali. Si dice che sia un’alternativa più scalabile ad altre soluzioni di stampa 3D sul mercato, che vanta un burnout più pulito per una varietà di materiali, tra cui titanio e alluminio; stampa più veloce del modello per una varietà di formati; e 20 volte la produttività delle alternative tradizionali e additive.

Nexa3D ha utilizzato il materiale xCast in un recente progetto per il Fun Utility Vehicle di Arcimoto per progettare modelli complessi e leggeri per parti e assiemi progettati generativamente. Qui, più parti sono state combinate per produrre componenti che non sono possibili utilizzando i modelli tradizionali di cera iniettata. Un’applicazione, il fuso a snodo del veicolo, ha avuto la sua microfusione stampata in un decimo del costo e del tempo rispetto alla sinterizzazione laser diretta del metallo, consentendo anche una riduzione del peso del 36% rispetto a una saldatura a nove pezzi.

Con funzionalità come questa, Nexa3D ritiene che il materiale xCast possa integrarsi perfettamente nel processo di colata di investimento di tipo dip-shell o pallone di qualsiasi fonderia di produzione. Combinando il materiale con l’NXE400 e il software NexaX Digital Twin Printing, Nexa afferma che gli utenti possono anche garantire prestazioni delle parti, uniformità e rese più elevate, riducendo al contempo l’utilizzo di materiale, gli sprechi e il consumo di energia per parte.

“Siamo entusiasti di digitalizzare le parti all’interno del processo di microfusione, portando guadagni di produttività 20 volte alle fonderie”, ha commentato Brent Zollinger, responsabile del successo dei clienti per Nexa3D. “Avendo trascorso più di due decenni nel settore della microfusione come utente pesante, è un privilegio far parte della sua trasformazione. Ciò che è particolarmente significativo è che i modelli xCast stampati su NXE 400 riducono drasticamente il costo dei modelli tradizionali per microfusione fino al 90%, pur essendo prodotti in un decimo del tempo “.

Be the first to comment on "Nexa3D lancia il materiale xCast per la stampa 3D di modelli di microfusione"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi