Mentre la stampa 3D è ormai utilizzata in sport sempre più diversi, il ciclismo è probabilmente la disciplina in cui la tecnologia è più diffusa. Tra la stampa di parti per la produzione di biciclette e la creazione di caschi per ciclisti, la produzione additiva consente ai professionisti e agli appassionati di ciclismo di ottenere attrezzature di qualità. Ma questa volta, la stampa 3D non è stata utilizzata per progettare parti con caratteristiche specifiche, ma per preservare l’ambiente. Di recente, lo studio di architettura basco Arquimaña ha sviluppato il progetto Openbike, un modello 3D di una bicicletta che puoi scaricare, stampare e assemblare da solo. 

Come spiegato sul sito, l’obiettivo principale di questo progetto non è fare appello agli appassionati di ciclismo, ma preservare l’ambiente. Arquimaña spiega: “ Openbike è un manifesto sulla pianificazione urbana sostenibile, il trasporto urbano, la produzione distribuita, la condivisione della conoscenza, la comunità e l’uso responsabile delle risorse, che si concretizza nella progettazione di un mezzo di trasporto urbano. non inquinante, la bicicletta, che può essere realizzato dal proprio utente nella città in cui verrà utilizzato. ” 

 
Per chi fosse sedotto dal progetto e volesse realizzare la bicicletta Openbike, lo studio di architettura basco ha messo a disposizione sul proprio sito un elenco degli strumenti necessari alla sua realizzazione. Innanzitutto devi sapere che questo progetto è open-source, come suggerisce il nome della bici, e che chiunque può scaricare i modelli 3D dei diversi componenti. Quindi per ottenere il corpo della bici, devi utilizzare il processo di lavorazione CNC per creare gli elementi in compensato, come il telaio della bici. Infine, per alcuni componenti, come la sella, le maniglie o il mozzo, è possibile stamparli in 3D o recuperarli su una bicicletta a fine vita. Arquimaña specifica che ha usato la produzione additiva ePLA per produrre questi articoli.

 
Sono state sviluppate diverse versioni dell’Openbike. Da Rev1 a Rev4, ogni modello ha le sue specificità. Ad esempio, per le sue dimensioni, la Rev3 è destinata a bambini o persone di bassa statura mentre la Rev4, la versione più evoluta della Openbike, è dotata di una sella più comoda e di un manubrio removibile.

OpenBike è un progetto sviluppato dallo studio di architettura basco Arquimaña . Puoi scaricare gratuitamente i progetti di una bicicletta e hai solo bisogno di una stampante 3D, una fresatrice e alcune parti di seconda mano per costruirla.  

I suoi creatori sono molto chiari: OpenBike non riguarda le biciclette. Riguarda il tuo atteggiamento verso il futuro .

 

Le bici elettriche stanno allontanando le auto dalle strade. Se anche tu vuoi unirti a questa tendenza, ti diremo come acquistare una bicicletta elettrica.

 
Al momento ci sono quattro bici da scaricare . Rev1 è il più elementare. È stato creato nel 2015 e riconoscono che è alquanto instabile.

Rev2 aggiunge una griglia anteriore, per trasportare un po’ di carico e migliora la stabilità. Rev3 utilizza ruote più piccole, ideali per bambini o persone basse.

Rev4 è il modello più avanzato. Permette di trasportare il carico avanti e indietro, la sella è più comoda, la forcella accetta curve più larghe e il manubrio è rimovibile.

La bicicletta si scarica a questo indirizzo https://openbike.cc/es/descargas/

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi