Organovo e Roth Capital Partners,

ORGANOVO CERCA ALTERNATIVE STRATEGICHE GRAZIE ALLA RIQUALIFICAZIONE DEL TESSUTO STAMPABILE 3D

Organovo (NASDAQ: ONVO), azienda produttrice di materiali per bioprinting 3D, ha annunciato che sta esplorando “alternative strategiche” per la sua attività dopo aver deciso che il suo tessuto epatico richiede una riqualificazione. Roth Capital Partners, società di investimenti bancari privati ​​con sede in California, è stata impegnata come consulente finanziario della società nel perseguire le sue opzioni.

“Dopo una rigorosa valutazione del nostro programma di tessuti terapeutici per il fegato, abbiamo concluso che la variabilità delle prestazioni biologiche e la relativa durata dei potenziali benefici presenta sfide di sviluppo e lunghe tempistiche che non supportano più un’opportunità interessante date le nostre risorse”, ha affermato Taylor J. Crouch, CEO di Organovo al momento dell’annuncio.

“DI CONSEGUENZA, ABBIAMO SOSPESO LO SVILUPPO DI QUESTO PROGRAMMA GUIDA E ABBIAMO COINVOLTO ROTH NELL’ESPLORAZIONE DI ALTERNATIVE STRATEGICHE INCENTRATE SULLA MASSIMIZZAZIONE DEL VALORE PER GLI AZIONISTI.”

Crouch ha anche affermato che la società si adopererà per ristrutturare la società e ridurre le spese al fine di preservare la liquidità. A seguito dell’annuncio, Organovo ha anche annullato la sua chiamata sugli utili del primo trimestre 2019, inizialmente prevista per l’8 agosto.

Organovo è stata fondata a San Diego nel 2007 ed è specializzata nello sviluppo di tessuti terapeutici stampabili in 3D. Inizialmente finalizzato allo screening farmacologico, la visione è che un giorno questi materiali saranno abbastanza vitali da produrre tessuti artificiali per l’impianto all’interno del corpo.

La società ha riportato il suo primo anno intero operando su base commerciale nel 2016, in seguito al rilascio di cellule epatiche primarie umane – il suo primo prodotto materiale. Testato su modelli di animali vivi alla fine dello stesso anno, le cellule del fegato avevano precedentemente dimostrato una pervietà incoraggiante per i test preclinici precoci. Tuttavia, con questo ultimo annuncio è diventato evidente che la società non ha generato abbastanza dati scientifici decisivi per supportare la funzionalità prolungata o il beneficio terapeutico di queste cellule. Commentando i progressi della R&S alla fine dell’anno fiscale 2019 a maggio, Crouch ha dichiarato: “I dati più recenti che abbiamo generato da un gruppo molto più ampio di studi sugli animali forniscono risultati diversi da quelli osservati nei nostri precedenti studi pilota. […] In questi e altri modelli animali, stiamo anche assistendo a prove di una minore durata dei tessuti rispetto a quanto osservato in studi precedenti, misurato dalla produzione di proteine ​​umane e dalla quantità di epatociti ”,

“Continueremo a esaminare tutti gli aspetti del nostro processo di produzione, con l’obiettivo di migliorare la durabilità e ottimizzare la funzionalità dei nostri tessuti”.

Tessuti epatici bioprintati 3D utilizzati per lo screening dei farmaci. Foto via Organovo
Campioni di tessuto epatico bioprinted 3D utilizzati per lo screening di farmaci. Foto via Organovo
Dal rilascio delle cellule del fegato, Organovo ha anche lavorato per introdurre sul mercato altri materiali per cellule di organi. All’inizio del 2017, la società ha pubblicato un documento che dimostra lo sviluppo di successo di una struttura vascolare bioprintata in 3D realizzata utilizzando un prodotto di cellule renali .

Potenziali alternative strategiche

Le alternative strategiche attualmente ricercate da Organovo includono la potenziale acquisizione, fusione, fusione inversa, aggregazione aziendale, vendita di attività e licenze, come afferma la società “Non ci può essere alcuna garanzia […] che questo processo comporterà tale transazione.”

Nell’ambito del primo trimestre del 2018, Organovo aveva precedentemente registrato ricavi per $ 0,7 milioni, il 30 percento in meno rispetto al primo trimestre del 2017. Questo è stato, secondo la società, “principalmente guidato da minori entrate dai servizi di ricerca sulla modellizzazione delle malattie del tessuto epatico”. $ 7,4 milioni, un miglioramento di $ 2,7 milioni sulla perdita netta nel primo trimestre del 2017. I proventi netti generati nel primo trimestre del 2019 sono stati pari a circa $ 3 milioni dall’emissione di 2,1 milioni di azioni ordinarie ad un prezzo medio ponderato di $ 1,44 per azione.

Al momento della stesura di questo articolo, Organovo non ha fornito consulenza sulla riprogrammazione della sua chiamata sugli utili del primo trimestre 2020.

Be the first to comment on "Organovo e Roth Capital Partners,"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi