Ornl e i pali della luce stampati in 3d

 

Gli Americani non interrano quando possono le linee elettriche come noi…….

ORNL sviluppa pali di potenza stampati in 3D
 
I ricercatori hanno sviluppato un metodo per stampare con successo i pali di alimentazione in 3D per l’uso pratico sul campo.

I pali elettrici sono generalmente realizzati con pali di legno naturale, ma devono essere di dimensioni e forza sufficienti per essere utilizzati. Con una crescente enfasi sul mantenimento della foresta, l’idea di abbattere alberi per questo scopo potrebbe richiedere un approccio alternativo.

Questo era l’obiettivo dei ricercatori dell’Oak Ridge National Laboratory, dove hanno lavorato con una serie di materiali naturali ibridi per la produzione di pali elettrici funzionali.

Il progetto ha sperimentato diversi materiali compositi, tra cui estere di cellulosa, policarbonato riciclato e polistirene rinforzato con fibra di bambù. Tutti sono stati ulteriormente rinforzati con l’aggiunta di fibre di vetro.

Per la stampa 3D, il progetto ha utilizzato il sistema BAAM di Cincinnati Inc., che è in grado di stampare oggetti di grandi dimensioni in strati relativamente grossolani. In precedenza questa attrezzatura veniva utilizzata per stampare in 3D la carrozzeria di un’automobile.


Ma, chiedi, “la stampante 3D BAAM è molto più piccola di un polo di alimentazione, come potrebbe funzionare?”

L’approccio è stato quello di segmentare il design del palo elettrico in segmenti modulari, il che ha fornito diversi vantaggi interessanti rispetto ai pali in legno naturale.

Esperimento del palo di alimentazione stampato in 3D completamente assemblato [Fonte: ORNL]
Piuttosto che richiedere un intero albero per realizzare un palo, il materiale di legno scartato può essere utilizzato nel materiale di stampa 3D composito. Questo è un uso più efficace del materiale in legno in un mondo in cui abbiamo meno alberi di grandi dimensioni da raccogliere.

La segmentazione della stampa ha reso più semplice il trasporto di un palo nel luogo di installazione, poiché non sarebbe stato necessario un veicolo di trasporto extra lungo. I segmenti potrebbero essere inseriti in un camion molto più piccolo e quindi assemblati in loco.

Il peso del palo composito stampato in 3D è inferiore al palo di legno equivalente, quindi sollevare i segmenti in posizione è più facile e può essere fatto con attrezzature gru minori.



Poiché il palo è stampato in 3D, è possibile includere caratteristiche funzionali nel design. Ad esempio, sono inclusi i piedini per i lavoratori elettrici da scalare. È anche possibile includere guide per il cablaggio o altre funzionalità.

Ancora più importante, la natura modulare del polo di alimentazione stampato in 3D significa che è possibile combinare e abbinare i tipi di segmento per adattarsi a un determinato scenario. Ciò rende il palo più efficace e semplifica notevolmente il lavoro di installazione sul campo, poiché viene invece realizzato attraverso il design.

Il palo di alimentazione stampato in 3D è pronto per la prima serata? Non ancora del tutto, a quanto pare, come spiega ORNL:

“La capacità di stampare in 3D pali elettrici con materiali raccolti localmente come detriti di legno e alberi rende la produzione e l’installazione più efficienti. I futuri sforzi di ricerca si concentreranno sull’aumento dell’efficienza produttiva e sul miglioramento delle prestazioni dei materiali”.

Be the first to comment on "Ornl e i pali della luce stampati in 3d"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi