Polymaker PolyTerra filamento PLA

Polymaker lancia un filamento per stampa 3D basato su PLA negativo al carbonio

Polymaker ha annunciato il lancio di un filamento a base di PLA che vanta una maggiore tenacità e ha un minore impatto ambientale.

PolyTerra, compatibile con tutte le stampanti 3D basate su estrusione che utilizzano impostazioni PLA, è il primo prodotto con materiali negativi al carbonio di Polymaker. È stato sviluppato mescolando materiali organici con una quantità ridotta di PLA grezzo richiesto, che ha anche visto il materiale presentare una maggiore tenacità e una finitura opaca sulle parti stampate.

Polymaker afferma che il materiale PolyTerra PLA ha visto un aumento delle proprietà meccaniche rispetto al PLA standard a causa della miscela di elementi organici, migliorando la tenacità del materiale e la resistenza agli urti. Questi elementi naturali sono anche accreditati per garantire una finitura superficiale opaca, che si dice sia migliorata dalle quattordici variazioni di colore disponibili. Quattro di questi sono colori pastello, che mostrano una finitura opaca extra e aiutano ad assorbire la luce e nascondere le linee degli strati delle parti stampate.

Dopo la stampa, si dice che il PolyTerra PLA dimostri una facile rimozione del supporto senza la necessità di attrezzi, mentre la superficie delle parti può essere levigata “senza che la plastica rotoli in lunghe perle o masticando”. È inoltre possibile applicare un’ampia gamma di vernici, con i pori aperti all’esterno delle parti che consentono alle vernici di mantenere un forte legame sulla superficie.

Nello sviluppo del filamento PolyTerra, Polymaker ha compiuto uno sforzo significativo per garantire che il materiale sia il più ecologico possibile. Sebbene sia formulato utilizzando materiali organici – che hanno ridotto il contenuto di plastica e i processi artificiali per creare la bioplastica – è stato anche avvolto con etichette riciclate e imballaggi esterni, con tutti i fogli informativi spostati online. Un test di componibilità eseguito da una terza parte, nel frattempo, ha mostrato una componibilità più rapida rispetto a un campione di PLA, raggiungendo una degradazione del 76,9% dopo 45 giorni in condizioni di test di 58 ° C ± 2 ° C / ~ 50% di umidità.

L’azienda ha dichiarato di sperare che le “caratteristiche uniche” di PolyTerra PLA siano un “passo nella giusta direzione per un’azienda di materie plastiche”. Polymaker ha anche collaborato con www.onetreeplanted.org per garantire che con ogni bobina di PolyTerra venduta, pianti anche un albero nel tentativo di ridurre il biossido di carbonio atmosferico. Dopo dieci anni, ogni albero ha la capacità di assorbire annualmente 22 kg di anidride carbonica.

Il prezzo al dettaglio suggerito da Polymaker per il filamento PolyTerra è di $ 19,99 / € 19,95 per 1 kg.

Be the first to comment on "Polymaker PolyTerra filamento PLA"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi