Nessuna spina? Nessun problema. Questo umidificatore stampato in 3D non utilizza elettricità
Ispirato al modo in cui funzionano gli alberi, questo umidificatore in argilla offre comfort senza consumo di energia, tutto grazie a una stampa 3D intelligente.
 
Ecco un dispositivo intelligente che è allo stesso tempo ingannevolmente semplice e sorprendentemente efficace: un umidificatore in argilla, ispirato al modo in cui gli alberi assorbono ed evaporano l’acqua, che funziona senza alcun potere esterno. Solo fisica. E la stampa 3D .
 
 
Il dispositivo, chiamato Print Clay Humidifier , è stato creato dal designer Jiaming Liu come progetto di laurea presso la Folkwang University of the Arts di Essen, in Germania. Sembra un esercizio quasi perfetto di design intelligente e rispettoso dell’ambiente che porta comfort all’utente grazie ai materiali tradizionali a basso costo e alle tecniche di produzione high-tech. In effetti, funziona grazie a quella combinazione. L’unicità della forma stampata in 3D è fondamentale per il funzionamento dell’umidificatore, afferma Liu, ed “è difficile da realizzare a mano o con altri metodi di produzione dello stampaggio a iniezione”.

 
COME FUNZIONA
Liu dice che il suo umidificatore è stato ispirato dal modo in cui gli alberi funzionano in natura: “La parte inferiore di stoccaggio dell’acqua è come il terreno e il suolo. Le curve di estensione [che sono all’interno del contenitore dell’acqua] sono come le radici di un albero che assorbe acqua. La parte principale porta l’acqua verso l’alto e si irradia, come tronchi e rami d’albero”. Questo processo di evaporazione è lo stesso utilizzato dai vasi d’acqua di terracotta per raffreddare il suo contenuto, che è ciò che alimenta anche il sistema Nave AC, tutto naturale e senza bisogno di elettricità .

Questi tre segmenti sono tutti stampati in un unico pezzo. La parte di stoccaggio dell’acqua è un contenitore in grado di contenere 500 millilitri (0,13 galloni) di acqua. È smaltato all’esterno in modo che possa conservare il liquido senza che bagni il pavimento, la scrivania o qualsiasi superficie su cui posizioni l’umidificatore. 
 
 
Le radici e la parte superiore del tronco non sono smaltate, tuttavia, poiché devono essere a diretto contatto con l’acqua e l’aria per svolgere la loro magia. Assorbono l’acqua nel contenitore attraverso la rete naturale e microscopica dei pori dell’argilla. Quando l’acqua sale e satura l’argilla, evapora, aumentando l’umidità della stanza.

 
Dopo aver provato molte strutture diverse, afferma che la sua forma a fisarmonica è la migliore per l’assorbimento e l’evaporazione dell’acqua, poiché le creste forniscono una superficie di contatto più ampia con l’aria nell’ingombro più compatto (molto simile a come funzionano i dissipatori di calore e aggeggi simili). Rispetto ad altri umidificatori sul mercato, la sua struttura di stampa unica gli consente di assorbire ed evaporare meglio l’acqua, afferma. E se stai pensando che una ciotola d’acqua su un riscaldatore avrà lo stesso effetto, dice che i micropori nell’argilla sono più efficaci nel rilasciare acqua nell’atmosfera: “Il tasso di evaporazione è notevolmente migliorato, assorbe più acqua ed evapora di più acqua più veloce.

 
RITORNA AL VECCHIO
Liu ha realizzato il suo umidificatore Print Clay dopo aver provato altri materiali. Il modello precedente, che ha fabbricato due anni fa, prima dei suoi maestri, era in cemento. Poi ha iniziato a condurre una serie di test sulla tecnologia di stampa e sui materiali riciclati. Ha sperimentato la stampante 3D in ceramica fornita dal laboratorio di ceramica della scuola, dove ha anche appreso del problema degli scarti industriali generati dall’industria della ceramica.
 
Ha scoperto che una combinazione di argilla e ceramica, utilizzando un terzo di polvere di ceramica riciclata, ha reso la struttura più forte mentre aumenta i suoi poteri di assorbimento dell’acqua. 

 
Se qualche azienda è interessata a realizzarli su larga scala, Liu dice che sarebbe felice di portarlo sul mercato. Il design ha anche altri usi, sottolinea. C’è un modello in scala 1:2 più piccolo che funziona come un diffusore di aromi, che venderà come hotcakes in ogni studio di yoga e negozio di hippy che abbraccia gli alberi del pianeta.

Nel mezzo di una crisi energetica e dei prezzi dell’elettricità alle stelle, forse i produttori industriali hanno bisogno di fermarsi e dare un’occhiata a questa e altre invenzioni semplici e intelligenti basate su materiali e tecniche tradizionali, come il sistema Nave AC, che potrebbero portare il comfort che le persone domanda senza distruggere il pianeta un watt alla volta.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi