Prototolabs risultati del secondo trimestre fiscale del 2020.

LE ENTRATE DELLA STAMPA 3D DI PROTOLABS RIMANGONO STABILI NEL SECONDO TRIMESTRE 2020 NONOSTANTE LA PANDEMIA DI COVID-19
Prototolabs, fornitore di produzione digitale on demand, ha comunicato i suoi guadagni finanziari per il secondo trimestre fiscale del 2020.

Le entrate per il periodo conclusosi il 30 giugno 2020 sono state di $ 106,5 milioni, con un margine di profitto lordo del 49,2 per cento. Questo può essere paragonato al comparativo di $ 115,9 milioni per il terzo trimestre del 2019 e un GPM del 51,9 percento. L’utile netto del secondo trimestre 2020 è sceso a $ 12,6 milioni rispetto ai $ 16,1 milioni riportati nel secondo trimestre 2019.

Lo stretto controllo di Protolabs sulle sue spese gli ha permesso di ottenere un rendimento relativamente piatto, nonostante le continue sfide associate a COVID-19. Altre società di stampa 3D come 3D Systems hanno introdotto misure di riduzione dei costi come il personale addetto alla consegna, al fine di gestire le loro spese.

In una chiamata con investitori e analisti, l’attenzione si è concentrata sull’impatto del COVID-19 e sulle risposte interne ed esterne dell’azienda. “Una crisi come la pandemia COVID-19 offre a Protolabs un’opportunità per dimostrare il valore che il nostro modello di business digitale può offrire”, ha affermato Vicki Holt, Presidente e CEO di Protolabs. “Il nostro scopo è quello di accelerare l’innovazione dallo sviluppo attraverso la commercializzazione e siamo stati in grado di raggiungere tale obiettivo durante questa crisi”.

“Vorrei esprimere quanto sono orgoglioso di questo team Protolabs e come abbiamo gestito la prima metà del 2020”, ha continuato Holt, “Vorrei ringraziarli tutti per quello che fanno per rendere Protolabs un’ottima organizzazione “.

Protolabs registra i ricavi in ​​quattro segmenti: stampaggio ad iniezione, lavorazione CNC, stampa 3D e lamiera. Lo stampaggio a iniezione rappresentava oltre la metà delle entrate totali dell’azienda, registrando $ 57,8 milioni per il secondo trimestre 2020, un aumento del 4,3% rispetto al comparativo di $ 55,4 milioni.

CNC Machining ha registrato ricavi per $ 28,7 milioni nel primo trimestre 2020, con un calo del 35,2% rispetto ai $ 38,8 milioni registrati nello stesso periodo dell’anno scorso. Anche i ricavi della lamiera di Protolabs sono diminuiti, registrando ricavi per $ 4,6 milioni nel secondo trimestre, rispetto a $ 5,4 milioni nel secondo trimestre del 2019.

Il segmento della stampa 3D dell’azienda ha realizzato ricavi per $ 14,2 milioni nel primo trimestre 2020, con un calo del 7,2% rispetto ai $ 15,2 milioni dello stesso trimestre dell’anno scorso. Protolabs ha comunque registrato un aumento delle entrate per la sua attività di stampa 3D nel primo semestre del 2020, con ricavi fino a $ 30,1 milioni da $ 29,7 milioni nel primo semestre del 2019. Questa crescita è stata ampiamente raggiunta in un impressionante primo trimestre , che ha visto aumentare le entrate della stampa 3D dell’azienda di 10,1 % rispetto al primo trimestre del 2019.

Entrate (USD) Q2 2020 Q2 2019 H1 2020 H1 2019
Stampaggio a iniezione $ 57.8m $ 55.4m $ 112.6m $ 110.7m
Lavorazione CNC $ 28.7m $ 38.8m $ 66,6 milioni $ 76,7 milioni
Stampa 3D $ 14,2 milioni $ 15.2m $ 30,1 milioni $ 29,7 milioni
Lamiera $ 4.6m $ 5.4m $ 10,3 milioni $ 10,4 milioni
Altro $ 1 milione $ 0.8m $ 1,8 milioni $ 1.6m
TOTALE $ 106.5m $ 115.9m $ 221.6m $ 229.3m
I ricavi del secondo trimestre sono stati stabili per la società in Europa e negli Stati Uniti, rispetto al secondo trimestre del 2019. Negli Stati Uniti, le entrate di Protolabs sono diminuite da $ 91,1 milioni nel secondo trimestre del 2019 a $ 86,8 milioni per lo stesso periodo di quest’anno. Analogamente, le entrate europee delle imprese sono leggermente diminuite nel primo trimestre, passando da $ 17,1 milioni nel secondo trimestre 2019 a $ 16,7 milioni nel secondo trimestre 2020.

Nonostante il difficile clima macroeconomico, i ricavi totali per l’azienda sono diminuiti solo del tre percento nella prima metà del 2020 rispetto al primo semestre del 2019 e sono diminuiti solo dell’1,1 percento negli Stati Uniti. Nel secondo trimestre 2020, Protolabs ha mitigato il successo fino alla fine, diminuendo le spese operative da $ 40,6 milioni nel secondo trimestre 2019 a $ 38,1 milioni nel secondo trimestre 2020 e riducendo le spese di marketing del 13,8 percento durante quel periodo. L’assenza di tagli alla spesa in ricerca e sviluppo di Protolabs, che è passata da $ 8,1 milioni nel secondo trimestre 2019 a $ 8,6 milioni nel secondo trimestre 2020, indica che l’azienda sta ancora pianificando a lungo termine.

Spese operative (USD) Q2 2020 Q2 2019 H1 2020 H1 2019
Marketing e vendite $ 16,9 $ 19,2 milioni $ 35.1m $ 37,8 milioni
R & D $ 8.6m $ 8,1 milioni $ 17.6m $ 16,1 milioni
Generale e Amministratore $ 12,5 milioni $ 13,2 milioni $ 26,6 milioni $ 26m
TOTALE $ 38,1 milioni $ 40.6m $ 79.3m $ 80m
Calci da COVID-19

Durante la chiamata agli utili, Holt ha spiegato che dopo il secondo trimestre 2020, la società si era aspettata una flessione delle entrate, ma ha sottolineato che il suo reddito era “rimbalzato” dall’inizio di giugno. La riduzione del reddito di Protolabs è stata leggermente compensata dai $ 5 milioni guadagnati tramite gli ordini relativi a COVID-19 ad aprile, e la sua divisione aerospaziale in particolare ha registrato ricavi “molto forti” nel secondo trimestre 2020.

“Non credo che nulla ci abbia davvero sorpreso”, ha detto Holt. “L’Europa è stata molto lenta nel riprendersi. Alcune delle nostre ipotesi sono che molte economie europee sono molto orientate all’esportazione, quindi con le economie di esportazione più deboli, ciò potrebbe avere un impatto sull’Europa, anche se si stanno aprendo un po ‘. “

Holt ha anche fornito un aggiornamento sulle “principali iniziative strategiche” per la crescita futura come il progetto di sistemi 2.0 di Protolabs. Il programma, che mira a migliorare la piattaforma di e-commerce dell’azienda e l’interconnettività dei suoi sistemi di back-end, rimane sulla buona strada per il lancio europeo entro la fine del 2020. “Sono così orgoglioso dei nostri team e del loro lavoro su Protolabs 2.0 ad oggi. Il livello di lavoro di squadra in tutte le funzioni e regioni, tutte durante la transizione verso un ambiente di lavoro remoto, è estremamente impressionante ”, ha affermato Holt.

Facendo eco alla dichiarazione del CEO, il direttore finanziario John Way ha dichiarato: “Molti dei nostri clienti sono stati colpiti dagli ordini COVID-19 di soggiorno a domicilio e dalle interruzioni dell’attività”. Ciononostante, Way ha sottolineato che la società ha ancora un “bilancio forte” senza debiti in sospeso e che si aspetta che la ripresa di giugno dell’attività continuerà fino a luglio. Way ha anche sottolineato che il recupero del volume delle vendite dell’azienda è stato fondamentale per riportarlo alla redditività lorda durante il quarto trimestre del 2021.

Data la forte performance della società nel primo trimestre, ha continuato a investire nelle sue strutture e ad ampliare la propria gamma di prodotti nel secondo trimestre. Nel maggio 2020, ad esempio, Protolabs ha investito £ 10,5 milioni nella costruzione di un nuovo impianto di stampa 3D . Una volta aperto, lo stabilimento di 5000 metri quadrati in Germania aumenterà la capacità produttiva dell’azienda del 50 percento. A ciò è seguito il lancio del suo nuovo materiale di stampa superlega al cromo cobalto per il suo processo di sinterizzazione laser in metallo. Protolabs ha anticipato che la polvere interromperà una serie di settori tra cui petrolio e gas, dove in precedenza non erano possibili parti personalizzate in cromo cobalto.

L’immagine in primo piano mostra la costruzione in corso nel nuovo sito di Protolabs (da sinistra) Michael Meier (Protolabs), Edwin Klostermeier (sindaco di Putzbrunn) e Daniel Cohn (Protolabs). Foto via Protolabs.
Nel maggio 2020 Protolabs ha investito £ 10,5 milioni in una nuova struttura produttiva. Immagine tramite Protolabs.
I piani di Protolabs per il terzo trimestre 2020

Per il prossimo trimestre, Protolabs è impegnata nella digitalizzazione della sua strategia di marketing. “Siamo passati a un aspetto molto più digitale nel marketing”, ha spiegato Holt, “Questo è uno dei vantaggi che abbiamo. Siamo in grado di ruotare in modo digitale molto facilmente poiché siamo una tale società digitale. “

Il resto dell’anno vedrà Protolabs perseguire opportunità di riduzione della spesa. CFO Way ha notato che molte spese relative a COVID-19 erano una tantum e che non si sarebbero ripetute. “Abbiamo avuto alcune spese nel secondo trimestre relative alla sicurezza dei nostri dipendenti, assicurandoci di avere maschere e dispositivi di protezione e cose del genere”, ha detto Way. “Ora abbiamo la maggior parte di quella roba a portata di mano.”

Anche molte delle grandi strutture di collaudo industriale dell’azienda rimangono chiuse e Protolabs sta ancora valutando quando dovrebbero riaprire. Nel recente sondaggio condotto dall’azienda, il 73 percento degli intervistati ha affermato di lavorare in remoto. Di conseguenza, alcune delle sue fabbriche rimarranno chiuse o riapriranno a tempo parziale. “Volevamo davvero capire cosa stava succedendo con i nostri clienti, in particolare i nostri sviluppatori di prodotti, e come sono in grado di fare il loro lavoro in questo periodo di tempo”, ha affermato Holt.

“I loro cicli di sviluppo sono stati espulsi o hanno visto una riduzione dei finanziamenti, quindi il sondaggio ci ha aiutato a capire un po ‘ciò che sta accadendo con i nostri sviluppatori di prodotti”, ha aggiunto. Sono appena usciti con meno progetti oggi, ed è quello che stiamo vedendo riflesso nella debolezza sottostante delle nostre entrate. “

Nelle sue osservazioni conclusive, Holt ha riassunto che la sfida di COVID-19 era tutt’altro che finita, ma ha ribadito che la società era fiduciosa che il suo personale e il suo modello di business avrebbero “spinto in avanti” nel prossimo trimestre: “Siamo impegnati a spingere questa società avanzare attraverso le sfide e i cambiamenti “, ha concluso. “Continueremo a migliorare la nostra offerta, la nostra cultura aziendale e le nostre prestazioni finanziarie. A breve termine, continueremo ad adattarci e crescere come organizzazione e, a lungo termine, ci impegniamo a promuovere un grande valore per gli azionisti “.

Le azioni di Protolabs sono aumentate costantemente da quando sono stati annunciati i risultati del primo trimestre, passando da un minimo di $ 93,58 per azione a un massimo di $ 137,93. Dal rilascio delle cifre del secondo trimestre, le azioni della società sono scese di nuovo, ma solo leggermente, a un minimo di $ 118,48.

Be the first to comment on "Prototolabs risultati del secondo trimestre fiscale del 2020."

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi