Il primo dissuasore al mondo in acciaio stampato in 3D nel porto di Rotterdam

La società di stampa 3D RAMLAB ha presentato al porto di Rotterdam i primi dissuasori stampati in 3D al mondo. Questi saranno installati sulla nuova banchina di Sleepboothaven e utilizzati per ormeggiare le navi per Broekman Project Services. I responsabili vogliono indagare su ulteriori idee per l’uso della stampa 3D al porto.
annuncio pubblicitario
Il porto di Rotterdam riceve i primi dissuasori in acciaio a noi noti e prodotti con una stampante 3D sulla nuova banchina dello Sleepboothaven a Rotterdam Heijplaat. Secondo un comunicato di RAMLAB , i dissuasori sono stati sviluppati insieme all’autorità portuale. Con i dissuasori, l’autorità portuale vuole migliorare la sostenibilità nella produzione e nell’uso del porto.

Dettagli sui primi dissuasori in acciaio stampati in 3D al mondo
Finora i dissuasori sono stati per lo più realizzati in acciaio fuso . Tuttavia, la nuova alternativa alla stampa 3D può essere prodotta più velocemente e più vicino al sito di installazione. I nuovi dissuasori sono qualitativamente almeno equivalenti a quelli in acciaio fuso, ma dovrebbero essere più resistenti e durevoli, promette l’azienda. I nuovi dissuasori stampati in 3D sono stati installati per la prima volta sulla nuova banchina di Sleepboothaven nei Paesi Bassi e vengono utilizzati per ormeggiare le navi per Broekman Project Services.

Al RDM Rotterdam nel Heijplaat , dove Sleepboothaven si trova, gli studenti, le imprese e la scienza lavoro sul “porto di domani.” Il porto è in fase di ristrutturazione utilizzando vari concetti edilizi innovativi e sostenibili. Le pareti delle banchine, ad esempio, sono completate con elementi di barriera prefabbricati in calcestruzzo, che consentono di risparmiare molto tempo e ridurre l’inquinamento acustico.

RAMLAB stampa i dissuasori sul sito RDM utilizzando Wire Arc Additive Manufacturing (WAAM) . Con la cosiddetta saldatura robotizzata, gli strati depositati uno sopra l’altro vengono formati in una forma 3D. Tra le altre cose, il Waampeller di RAMLAB è stato prodotto utilizzando la tecnologia WAAM . Con la stampa 3D dei dissuasori, la Port of Rotterdam Authority vuole esplorare le potenzialità di questa tecnologia. Successivamente, i responsabili esamineranno la stampa 3D per l’ingegneria idraulica. RAMLAB e Autodesk hanno presentato l’ elica di una nave dalla stampante 3D nel 2017 .


L’amministratore delegato di RAMLAB Vincent Wegener afferma:

“La stampa 3D ci consente di produrre parti localmente e secondo necessità. Nel 2017, ad esempio, RAMLAB ha prodotto la prima elica per navi stampata in 3D e certificata. Quest’anno stiamo stampando i primi dissuasori, che è un utile banco di prova che dimostra che è possibile produrre piccoli lotti in tempi relativamente brevi rispetto alla fusione e all’importazione delle parti dalla Cina. “
Joppe Burgers, Project Engineer presso l’Autorità Portuale di Rotterdam, afferma:

“Stiamo lavorando con altre società con sede qui nel porto per sviluppare e testare le possibilità di nuove tecnologie. Il risultato è un incubatore di innovazione e ricerca in cui costruire insieme il porto di domani».

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi