Prusa Research ha pubblicato uno studio lungo e dettagliato che hanno intrapreso per spiegare i problemi di sicurezza con le stampanti 3D in resina. Mentre l’azienda ha iniziato a produrre dispositivi FFF, negli ultimi anni ha aggiunto apparecchiature in resina, portando al passaggio dei clienti di ulteriore istruzione sulla sicurezza della resina.

A differenza di qualsiasi altro post del genere che ho visto, questo rapporto descrive effettivamente i meccanismi chimici coinvolti nella creazione della tossicità. Si scopre che c’è un bel compromesso tra funzione del materiale e tossicità: alcune delle resine “dure” utilizzate nell’industria hanno la peggiore tossicità.

I “pruscientisti” hanno esaminato le proprie resine e altre, sottoponendole a test certificati per determinare i livelli di tossicità. Hanno esaminato una varietà di scenari, sia durante che dopo la stampa 3D.

Non riprodurrò il rapporto qui, poiché suggerisco vivamente a qualsiasi operatore di stampanti 3D in resina di leggere attentamente il loro rapporto. Tuttavia, ci sono alcuni punti chiave:



“Non è saggio toccare le modelle a mani nude.”
“Un’altra serie di test per l’effetto di irritazione della pelle ha mostrato che una breve esposizione a una stampa 3D ben lavata rientra nei limiti”.
“Anche se alcune resine possono presentare una buona citotossicità, possono comunque causare problemi di salute dopo l’esposizione ripetuta”.
“Lavora in una stanza ben ventilata.”
“Disponi il tuo posto di lavoro su una superficie facilmente pulibile.”
”Posizionare la stampante in un vassoio usa e getta.“
“Tenere sempre a portata di mano asciugamani di carta.”
“Usare sempre guanti monouso e occhiali protettivi.”

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi