Utilizzando la stampa 3D, il centro di riabilitazione pediatrica Romans Ferrari di Lione, in collaborazione con 3DZ, ha intrapreso un progetto pilota per creare ortesi facciali per bambini con gravi ustioni facciali. L’azienda di stampa 3D, con sede a Castelfranco Veneto e uffici ad Alessandria, Brescia, Arezzo e Roma, oltre a 13 filiali estere, dispone di stampanti 3D disponibili per la distribuzione. Le ortesi sono state stampate utilizzando uno scanner 3D che permette di catturare i dettagli più minuti del viso del paziente. I pazienti sono stati poi dotati di maschere prodotte da una stampante 3D. Poiché il design è stato creato con la stampante 3D per essere applicato al viso dei pazienti, è particolarmente accurato. In quanto vittime di traumi, questi bambini hanno già bisogno di cure mediche, quindi l’uso di protesi facciali è particolarmente difficile. Tracciare perfettamente il volto del ragazzo con una protesi facciale è un aspetto importante di questo processo.

Esistono innumerevoli modi per trattare le lesioni da ustione, dai semplici bendaggi agli interventi chirurgici invasivi. Tuttavia, se l’ustione è abbastanza grave, può essere necessario utilizzare una maschera su misura. La maschera stampata in 3D è uno dei metodi più efficaci per trattare le ustioni, perché può coprire un’ampia area di danno e fornire una maggiore protezione rispetto alle bende tradizionali. Inoltre, la maschera può aiutare a mantenere l’area fresca e a prevenire ulteriori danni. Oltre a favorire la guarigione delle ferite, la maschera stampata in 3D può essere utilizzata anche per ridurre le cicatrici e migliorare l’aspetto generale. Questa tecnologia offre diversi vantaggi che aiutano le persone di tutta la società. In primo luogo, riduce i costi medici perché le maschere stampate in 3D possono essere prodotte in grandi quantità e a un costo ridotto rispetto ad altre opzioni. In secondo luogo, contribuisce a salvare vite umane riducendo le complicazioni causate da infezioni o altri problemi di salute. Infine, può aiutare i pazienti dando loro un senso di responsabilità e permettendo loro di recuperare l’autostima e la fiducia in se stessi dopo aver subito una lesione.

Per la scansione si è utilizzato lo scanner Eva di Artec 3D. Con questo scanner l’operatore realizza una scansione 3D del viso del bambino, una fotografia tridimensionale ad alta precisione. Ma senza toccare il volto del bambino. Il file scansionato viene elaborato col software Geomagic Freeform per creare la forma corretta della maschera. Si procede poi alla stampa della maschera in positivo utilizzando la stampante 3D Fuse 1 di Formlabs: il risultato è una riproduzione precisa, accurata e personalizzata del volto del paziente.

Il progetto pilota è stato portato a termine nei primi mesi del 2022 con ottimi risultati, apprezzati dal personale medico e dai pazienti. Si tratta di nuovo sistema che il centro medico francese ha deciso dunque di utilizzare al posto del vecchio metodo con il calco in gesso. “Da diversi anni sognavamo di poter arrivare a realizzare lo stampo per le cure senza dover far subire al paziente un contatto diretto con la pelle ustionata”, racconta Christophe Debat, direttore del Centro Romans Ferrari.

 La collaborazione tra 3DZ e Romans Ferrari è stata anche premiata alla fiera Global Industrie, la manifestazione francese più importante per il settore industriale.

Patrick Ferraris, direttore di 3DZ France dichiara :

“Ci rendiamo conto che questo mondo sta cambiando . Vedere quello che siamo in grado di curare e inventare grazie a ciò che abbiamo sviluppato nella catena di produzione 3D completa è qualcosa di semplicemente magico. In questo progetto, l’innovazione è al servizio del benessere dei pazienti. L’applicazione realizzata da Romans Ferrari è un progetto umano che ha a cuore la salute futura di questi bambini. La digitalizzazione sostituisce la fusione in gesso e la modellazione sostituisce la fresatura manuale dei dispositivi di massaggio. I vantaggi della tecnologia della scansione e stampa 3D in questo caso sono sia per i pazienti, sia per la struttura ospedaliera”.

 

3dz

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi