Una nuova era per la sinterizzazione laser selettiva Quale pietra miliare nella storia dell’azienda, il produttore svizzero di sistemi di stampa 3D industriale Sintratec presenta la sua soluzione completa per la produzione additiva: la piattaforma All-Material (AMP). Per la prima volta al mondo, l’AMP passa dalla prototipazione alla produzione e consente la lavorazione di tutti i suoi materiali sulla stessa linea di produzione.

Con l’inizio di Formnext, la più grande fiera del settore della stampa 3D, Sintratec inaugura una nuova era per la sinterizzazione laser selettiva (SLS). Sintratec passa dalla vendita di stampanti 3D singole e insulari all’offerta di una piattaforma di produzione modulare e scalabile. Sintratec chiama questa soluzione unica e brevettata All-Material Platform (AMP).

Nella All-Material Platform, le stampanti 3D sono divise in due parti. I cosiddetti moduli di costruzione trasportano tutto ciò che viene a contatto con il materiale di stampa, come i serbatoi di polvere e il rivestimento. La seconda parte, i Fusion Modules, non sono contaminati da polvere e contengono i componenti più costosi, come il laser e l’ottica. Grazie a questa modularità sia vari polimeri che metalli possono essere lavorati economicamente sulla stessa linea di produzione. Emozionante, il nuovo approccio modulare dell’AMP significa anche che tutti i suoi moduli sono cross-compatibili e intercambiabili tra loro.

Con l’introduzione della seconda generazione di moduli Sintratec, Sintratec S3 e MCU-220, i vantaggi dell’approccio alla piattaforma vengono ulteriormente evidenziati. La S3 racchiude un potente laser in fibra da 30 watt che aumenta significativamente la velocità di stampa rispetto alla S2. Unendosi al modulo di costruzione esistente (MCU-160), il nuovo MCU-220 presenta un volume di costruzione più grande del 90%, che lo rende la scelta ideale per oggetti più grandi e una maggiore produttività. Inoltre, il portafoglio di materiali AMP viene ampliato con il Sintratec PA12 GF, una variante in poliammide 12 caricata in vetro per parti con rigidità e resistenza agli urti eccezionalmente elevate.

L’AMP si distingue dalla tradizionale stampa 3D industriale, dove il ridimensionamento dalla prototipazione iniziale alla produzione rimane difficile e proibitivo in termini di costi, con le linee di produzione risultanti spesso limitate a un solo materiale. Selezionando i moduli, i clienti possono adattare la loro configurazione AMP alla loro singola applicazione e beneficiare di una struttura dei costi ottimale. La compatibilità con le versioni precedenti e successive dei moduli garantisce inoltre che i clienti non debbano sostituire l’hardware esistente durante il ridimensionamento, rendendo efficacemente le loro configurazioni a prova di futuro.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi