SolidLine: 1.000 visiere protettive dalla stampante 3D

SolidLine: 1.000 schermi facciali dalla stampante 3D

Dall’inizio della crisi Corona, abbiamo riferito che sempre più aziende nel settore della stampa 3D stanno contribuendo a combattere la pandemia. Ad esempio, il produttore ceco di stampanti 3D Prusa ha presentato gli schermi facciali a marzo che possono essere prodotti utilizzando la stampa 3D. Prusa stessa stampa una serie di scudi con la sua fattoria di stampa 3D. Anche le aziende si uniscono qui. Anche SolidLine.

SolidLine AG sostiene il “Competence Center Additive Manufacturing” presso l’Ospedale universitario di Tubinga nello sviluppo e nella produzione nella lotta contro Covid-19. Il primo risultato sono 100 visiere che hanno già lasciato il centro di innovazione Hamm di SolidLine in direzione di Tubinga, a cui seguiranno altri 900.

“Siamo grati per ogni consegna e donazione di vari dispositivi di protezione. Una buona attrezzatura protettiva è essenziale. Il numero di persone infette da coronavirus è molto elevato a Tubinga. Dobbiamo proteggerci per curare i nostri pazienti. I dipendenti della Clinica per l’anestesia e la medicina intensiva sono bisognosi e il Centro di competenza per la produzione additiva presso l’Ospedale universitario di Tubinga e SolidLine AG supporta e fornisce idee salvavita. Questo ci rafforza. ”Dice Apl.Prof. Dr. Christian Grasshoff, deputato Direttore medico e consulente senior.

“Lo sviluppo di ‘Faceshields’ utilizza il software di progettazione SOLIDWORKS CAD, il modulo di calcolo SOLIDWORKS Simulation e il software di ottimizzazione per la produzione additiva Sprint 3D da sistemi 3D”, afferma Mike Gregor, responsabile della stampa 3D e responsabile della filiale di Dortmund di SolidLine Processo di fabbricazione. “Siamo stati in grado di stampare rapidamente oltre 100 schermi facciali che abbiamo consegnato personalmente alla Clinica di Tubinga con le nostre stampanti 3D SLS della nostra azienda. Altri 900 sono in corso e lasceranno il nostro centro di innovazione tra pochi giorni”, ha continuato Mike Gregor. I dispositivi con cui SolidLine ha prodotto le parti provengono dalla società partner 3D Systems, uno sviluppatore e produttore californiano di stampanti 3D.

In caso di strozzature nella produzione di altri dispositivi di protezione o pezzi di ricambio per dispositivi medici, è possibile utilizzare anche la produzione a contratto di SolidLine AG. Con le sue soluzioni software e sistemi di produzione o le macchine e i dispositivi delle sue aziende partner, è in grado di consegnare gli articoli prodotti dalla produzione su richiesta in pochi giorni.

In questo contesto, Mike Gregor fa riferimento anche all’iniziativa ” Aiuto nella lotta contro Corona – SolidLine contro Corona “, che SolidLine AG ha avviato. Il suo obiettivo è fornire il miglior supporto possibile alle istituzioni sanitarie e costruire una rete di aziende partner – come produttori di respiratori e altri dispositivi di protezione – impegnati nella lotta contro Covid-19. Le aziende che vogliono contribuire con le loro conoscenze e capacità sono invitate a partecipare all’iniziativa.

Be the first to comment on "SolidLine: 1.000 visiere protettive dalla stampante 3D"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi