Sta scadendo il brevetto di Stratasys della camera di costruzione riscaldata nelle sue stampanti 3D FDM

CAMERA DI COSTRUZIONE RISCALDATA STRATASYS PER IL BREVETTO DELLA STAMPANTE 3D US6722872B1 CHE SCADRÀ QUESTA SETTIMANA

Per oltre due decenni, il produttore di stampanti 3D Stratasys ha detenuto i diritti di brevetto per una tecnologia relativamente semplice nella comunità della stampa 3D.

A causa di tre importanti IP, l’azienda ha avuto i diritti esclusivi di utilizzare il proprio design della camera di costruzione riscaldata nelle sue stampanti 3D FDM dal giugno del 2000. Ciò significa che i produttori di tutto il mondo non sono stati in grado di sviluppare e vendere stampanti 3D commerciali con i loro componenti elettronici di controllo del movimento isolati dal resto della camera di costruzione. Naturalmente, questo ha reso molto difficile entrare nel mercato FDM industriale ad alta temperatura, con aziende come AON3D , INTAMSYS , Roboze e 3DGence che trovano nuove soluzioni alternative.

Dei tre brevetti, US7297304B2 e US20040104515A1 sono scaduti nel novembre 2020. Il terzo e ultimo brevetto, US6722872B1 , scadrà il 27 febbraio 2021 a seguito di una precedente proroga di diversi anni prima. Con l’ultimo blocco in via di uscita, potremmo benissimo vedere un importante cambiamento nel modo in cui vengono prodotte le stampanti 3D FDM ad alta temperatura nel prossimo futuro.

Per prevedere quale tipo di effetto potrebbe avere la scadenza di US6722872B1, vale la pena guardare la cronologia storica dell’azienda stessa. Stratasys è stata co-fondata da Scott e Lisa Crump nel 1989. Nello stesso anno, Scott aveva presentato una domanda di brevetto per quella che chiamava modellazione a deposizione fusa, un processo di stampa 3D che aveva sviluppato un anno prima quando tentava di produrre una rana giocattolo per il suo figlia.

Dopo 20 anni, nel 2009, quel brevetto FDM è scaduto e ciò che è venuto dopo è spesso considerato la nascita della stampa 3D consumer mainstream tramite il progetto RepRap guidato dal lavoro del dottor Adrian Bowyer presso l’Università di Bath.

Mentre il progetto RepRap è iniziato nel 2004, l’anniversario ufficiale è segnato dal 29 maggio 2018, la data in cui il primo RepRap ha realizzato un’altra stampante RepRap 3D.

Con l’apertura delle paratoie nel 2009 e la diffusione del movimento open source RepRap, centinaia di startup di stampa 3D si sono materializzate, dando luogo a una serie di nomi familiari successivi come MakerBot , FlashForge e Prusa per citarne alcuni. La stampa 3D FDM / FFF è ora il figlio del poster per la stampa 3D per hobbisti ed è la tecnologia di produzione additiva più comunemente utilizzata fino ad oggi.

La scadenza di US6722872B1

È giusto dire che la scadenza di US6722872B1 probabilmente non avrà lo stesso effetto sismico dell’evento del 2009. Tuttavia, probabilmente causerà un afflusso in semplici camere di costruzione riscaldate, rendendo il mercato FDM industriale ad alta temperatura molto più competitivo.

I produttori su piccola scala non dovranno più ricorrere all’uso di componenti elettronici più durevoli, il che spesso fa aumentare il prezzo dell’intero sistema. Con la capacità di isolare i loro motori e altri componenti elettronici dalla camera di costruzione riscaldata, le aziende troveranno molto più facile sviluppare sistemi FDM ad alta temperatura con capacità di stampa PEEK, PEKK e ULTEM.

Guardando il suo effetto sul mercato dei consumatori, l’esistenza di US6722872B1 probabilmente ha spinto l’invenzione del letto riscaldato (un’alternativa all’epoca) nel 2010, che il fondatore di RepRap Dr.Adrian Bowyer MBE ha precedentemente attribuito a Chris Palmer (Nophead) . Ora presente nella maggior parte delle stampanti 3D FDM, il letto riscaldato è fondamentale per l’adesione delle parti e per alleviare i problemi di delaminazione e deformazione. L’anno scorso, Bowyer ha persino pubblicato un post sul blog che descrive in dettaglio il design del suo riscaldatore da letto a solenoide open source da utilizzare con le stampanti 3D FDM.

Sebbene sia parte integrante della stampa 3D quotidiana, il letto riscaldato semplicemente non è sufficiente quando si tratta di filamenti di ingegneria. Dimostrando l’importanza della camera di costruzione riscaldata, Joshua Pearce della Michigan Technological University ha precedentemente rilasciato i piani di progettazione open source per una stampante FDM a basso costo con capacità di estrusione PEKK e ULTEM. Soprannominata “Cerberus”, la macchina a tre teste può essere costruita per meno di $ 1000 e, proprio come il design Stratasys, ospita tutta l’elettronica a bassa temperatura di esercizio al di fuori della camera riscaldata.

Be the first to comment on "Sta scadendo il brevetto di Stratasys della camera di costruzione riscaldata nelle sue stampanti 3D FDM"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi