Structur3d e gli stampi idrosolubili su Inj3ctor

Structur3d introduce stampi idrosolubili sulla piattaforma Inj3ctor

Structur3d ha annunciato l’introduzione di stampi idrosolubili per la produzione personalizzata di parti in gomma con la sua piattaforma Inj3ctor.

Inj3ctor, lanciato alla fine dell’anno scorso , sfrutta la tecnologia di stampa 3D di Ultimaker per creare stampi stampati in 3D, che vengono iniettati con materiali di qualità industriale per formare parti. Con il suo filamento PVA dissolvibile, gli stampi stampati possono ora essere lavati via con acqua di rubinetto normale per limitare i danni arrecati al componente in gomma prodotto.

Si dice che il suo filamento PVA idrosolubile vanta una forte stabilità termica, resistendo al calore prodotto dal processo di polimerizzazione del silicone, mentre la società ritiene che la sua offerta Inj3ctor aiuterà i produttori a progettare parti più complesse. Si dice anche che i suoi stampi siano biodegradabili al 100% senza sottoprodotti pericolosi. Con la combinazione del sistema di stampa 3D S5 di Ultimaker e del software Cura insieme alla sua piattaforma Inj3ctor, StructurdD ritiene che stia consolidando il ruolo della stampa 3D nella produzione industriale '' utilizzando la tecnologia per consentire la produzione di parti in silicone e poliuretano di fabbrica ”. La piattaforma Inj3ctor funziona per iniettare materiali flessibili a 2 componenti (2K) da cartucce di materiali curati in qualsiasi forma personalizzabile per facilitare la produzione di parti in gomma in piccoli lotti.

Nel realizzare questa offerta tecnologica, Structur3D si è guadagnata un posto nell’elenco degli innovatori 2020 di Ultimaker, con entrambe le società entusiaste delle possibilità della piattaforma Inj3ctor.

“Siamo estremamente grati di essere stati inseriti nell’elenco degli Innovatori Ultimaker 2020”, ha commentato il dott. Andrew Finkle, co-fondatore e CTO di Structur3d. “Come sviluppatori di prodotti, abbiamo utilizzato la linea di stampanti 3D Ultimaker sin dal lancio del nostro primo prodotto, Discov3ry. La qualità e l’apertura dei prodotti Ultimaker ci ha consentito di continuare a creare nuove soluzioni per i nostri clienti e ciò ha portato allo sviluppo della nostra piattaforma Inj3ctor “.

“L’elenco degli innovatori ci ricorda di mantenere il nostro naturale senso di meraviglia per questa tecnologia e la curiosità che ne consegue”, ha affermato Nuno Campos, CMO di Ultimaker. “Le migliori innovazioni non emergono dalle sale riunioni, ma provengono da individui creativi che possono applicare le nuove tecnologie in modi diversi”.

Be the first to comment on "Structur3d e gli stampi idrosolubili su Inj3ctor"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi