TECLA finita da WASP la casa biologica ecologica unica.

WASP TERMINA LA STAMPA 3D DELL’ECO-HABITAT SOSTENIBILE BASATO SU BIOMATERIALI “ TECLA ”

Il produttore italiano di stampanti 3D WASP ha completato la fase di stampa 3D nella sua costruzione di una casa biologica ecologica unica.

Soprannominata “TECLA”, l’abitazione completamente fabbricata è stata costruita utilizzando più sistemi contemporaneamente, ognuno dei quali deposita materiali naturali in una struttura di supporto unica. Il nuovo habitat additivo, progettato dallo studio italiano Mario Cucinella Architects , è stato eretto come un proof-of-concept e un progetto per un nuovo modello di alloggio sostenibile.

“Il completamento della struttura è un traguardo importante e dimostra che, grazie al design e alle tecnologie utilizzate, TECLA non è più solo un’idea teorica”, ha affermato Mario Cucinella, l’omonimo fondatore di Mario Cucinella Architects. “Può essere una risposta reale e realizzabile ai bisogni della vita di oggi e del futuro”.

“TECLA È IL RISULTATO DI UNA SFIDA SENZA PRECEDENTI CHE HA PORTATO LA GEOMETRIA DI STAMPA AL SUO LIMITE FISICO.”

Fondato nel 2012, WASP (o il World Advanced Saving Project), è in missione per sviluppare processi di fabbricazione digitale che promuovono i principi dell’economia circolare. Mentre le stampanti 3D dell’azienda hanno trovato applicazioni ortopediche in passato, sono più spesso utilizzate per creare un’architettura sostenibile.

Le macchine lanciate di recente dall’azienda includono i sistemi Delta WASP 4070 TECH e WASP 2040 orientati alla produzione , nonché il WASP 3MT CONCRETE incentrato sugli edifici . Negli ultimi 18 mesi, WASP ha anche costruito una stretta partnership con l’azienda Cucinella, nella quale ha cercato di trovare applicazioni per la costruzione della sua tecnologia proprietaria.

Nell’ottobre 2019, le aziende hanno iniziato a progettare l’eco-casa TECLA , basata sulla ricerca degli specialisti di architettura della School of Sustainability . WASP ha anche lavorato a fianco della Architectural Association School of Architecture , con l’obiettivo di identificare i modi in cui la sua tecnologia potrebbe essere utilizzata per affrontare il problema dei senzatetto.

Mettendo in pratica questi risultati, l’azienda ha quindi collaborato con la galleria Rossana Orlandi e ha utilizzato il suo sistema multi-stampante Crane WASP per stampare in 3D la sua bioedilizia “Gaia” . L’involucro della casa è stato creato utilizzando sottoprodotti naturali a base di suolo e ci sono voluti solo dieci giorni per stampare 20 metri quadrati di muro di 40 cm di spessore.

Basandosi sul successo della Gaia, WASP ha ora collaborato con Mario Cucincella per fabbricare il TECLA utilizzando materiali interamente riciclabili. Gli architetti hanno progettato il TECLA (o tecnologia e argilla insieme) sulla base della ricerca dei suoi partner di lunga data, ed è attualmente in costruzione nella regione di Massa Lombarda, nel Nord Italia.

In sostanza, TECLA è una struttura abitabile autoportante, che può essere fabbricata depositando strati di materiali riutilizzabili e riciclabili come il terreno locale, uno sull’altro. In teoria, gli habitat risultanti sono completamente neutri in termini di emissioni di carbonio, pur essendo adattabili a qualsiasi clima o condizione immaginabile in tutto il mondo.

“IL PROGETTO RAPPRESENTA UNA PROSPETTIVA SENZA PRECEDENTI PER EDIFICI E NUOVI INSEDIAMENTI, IN CUI IL VALORE DELLE MATERIE PRIME LOCALI È AMPLIFICATO DAL DESIGN DIGITALE”.

Per trasformare le idee dei designer in realtà, WASP ha implementato diverse delle sue stampanti 3D Crane contemporaneamente, il che gli ha permesso di ridurre al minimo la quantità di intervento umano richiesto durante la produzione. L’approccio automatizzato di WASP ha inoltre consentito di massimizzare l’efficienza dei costi del processo, riducendo al contempo la produzione di energia, aggiungendo così alle sue credenziali ecocompatibili.

Durante la produzione, sono stati utilizzati due bracci di stampa sincronizzati, programmati per non scontrarsi l’uno con l’altro utilizzando un software personalizzato, per prelevare, miscelare e pompare i materiali in strati. Il metodo di stampa simultanea dell’azienda ha infine permesso di creare edifici a forma di cupola in 200 ore, utilizzando 60 piedi cubi di materiale e solo 6kw di energia.

Sebbene la fase di stampa 3D del progetto sia ora completa, gli edifici sostenibili non saranno completamente installati e aperti formalmente fino alla fine della primavera del 2021.

Be the first to comment on "TECLA finita da WASP la casa biologica ecologica unica."

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi